La cascata di Malbacco

La cascata di MalbaccoIn provincia di Lucca, vicino a Seravezza c’è un fiume che scorre limpido e una cascata, la cascata di Malbacco, che è veramente unica nel suo genere!

L’acqua del torrente con la sua forza erosiva ha plasmato la roccia formando uno scivolo naturale alto una decina di metri, da cui è possibile tuffarsi o scivolare nella sottostante piscina dall’acqua celeste, cristallina e incredibilmente gelida. La cascata di Malbacco, lo scivoloI più temerari possono arrampicarsi sulla ripida parete rocciosa aiutandosi con una corda, fissata in modo professionale, secondo i nostri occhi inesperti. Dalla condizione delle schiene dei ragazzi che hanno fatto lo scivolo abbiamo dedotto che la superficie non è così levigata come sembra e fa un po’ effetto grattugia. Anche se ne vale la pena.

LEGGI ANCHE: FIUMI BALNEABILI IN TOSCANA

Lungo il torrente ci sono altre vasche e cascatelle ed è molto piacevole camminare lungo il greto ed esplorarne ogni angolo. Il posto è perfetto per passare una calda giornata d’estate circondati da una natura rigogliosa e selvaggia, lontano dalla fila, dal traffico e dalla folla dei bagnanti.

Come arrivare alla cascata di Malbacco

Da Seravezza proseguire verso Malbacco dopo circa 1,2 km dal cartello della fine del paese inizierete a notare le prime auto parcheggiate e le prime pozze. Continuando a salire si trovano dei cartelli che indicano alcune località lungo il torrente. Fermatevi al 4° sentiero(in corrispondenza di un cartello arrugginito), prendete il sentiero oltrepassate un mulino diroccato, andando sulla destra e in 5/10 minuti arriverete allo scivolo.

LEGGI ANCHE: LA GROTTA URLANTE E LE PISCINE NATURALI DEL FIUME RABBI

Aggiornamento 21/08/2016: da quest’anno la strada per Malbacco non è più percorribile perchè ZTL. Dal parcheggio prima della ZTL parte la navetta che passa ogni 30 minuti, solo il fine settimana. Il costo del biglietto è 3 euro andata e ritorno.

Si raccomanda di tenere sempre un comportamento rispettoso dell’ambiente, di portare via la propria immondizia e di evitare comportamenti incauti, quali allontanarsi troppo dalla riva, stancarsi eccessivamente nuotando, fare il bagno dopo un pasto pesante o il consumo di alcolici.

cascata di Malbacco

cascata di Malbacco

cascata di Malbacco

Precedente Viaggiare con un neonato Successivo La spada nella roccia e l'abbazia senza tetto

8 thoughts on “La cascata di Malbacco

  1. Franco il said:

    Salve a tutti, volevo avvertire che, causa dei soliti indisciplinati che parcheggiavano in maniera selvaggia, dal 2015 è stata istituita una ZTL con divieto di transito e non è più possibile arrivare in auto o moto fino alle pozze. Chi non si vuole cimentare a piedi per 2Km e 300 metri in salita perennemente sotto il sole è avvisato…

Lascia un commento

*