5 classici per l’estate

L’estate è per la maggior parte delle persone l’occasione per partire alla scoperta di nuove città, nuove regioni, paesi e continenti, sia essi reali o fantastici, magari cullati dal mugugnare delle onde.

Ecco perchè vi consigliamo cinque classici per l’estate, o meglio dal sapore estivo, per apprezzare di più quest’estate, per permettere anche a chi non ha in programma ferie e vacanze di viaggiare con la fantasia e per impegnare il tempo libero per chi magari ne ha un po’ di più.

5 classici per l'estate

5 classici per l’estate

Robinson Crusoe – Daniel Defoe

Spesso ritenuto un romanzo d’avventura per ragazzi Robinson Crusoe è un libro appassionante, attuale, fatto per sognare e consigliatissimo anche per gli adulti. Pubblicato nel lontano 1719, l’opera più celebre di Defoe, cattura sia per le avventure del naufrago inglese protagonista della vicenda, sia per la prosa forte, elegante e moderna. Non perdete occasione per leggerlo o rileggerlo.

LEGGI ANCHE: 8 SPIAGGE IMPERDIBILI IN TOSCANA

L’Isola di Arturo – Elsa Morante

Arturo è nato sull’Isola di Procida e qui cresce circondato dal ruggito delle onde, dal salmastro, dai libri che raccontano di condottieri ed esploratori e dai sogni che lo conducono aiutato da un atlante a progettare viaggi lontani. Solo, tranne la sporadica presenza del padre Wilhelm Gerace, Arturo inizia a scoprire la vita, soprattutto quando suo padre porta sull’isola la nuova moglie.

Il Signore delle Mosche – William Golding

Un gruppo di ragazzi inglesi sopravvive ad un incidente aereo e si trova su un’isola deserta. Il gruppo presto si trasforma e diventa simile ad una tribù selvaggia, con riti decisamente opinabili… .

Il Conte di Montecristo – Alexandre Dumas

Le vicende e le peripezie di Edmondo Dantes, incarcerato ingiustamente a Marsiglia vi terranno incollati alle pagine anche se non sarà un’estate troppo torbida! Avvincente e denso di avvenimenti è sicuramente un libro d leggere in estate!

LEGGI ANCHE: VISITARE L’ISOLA DI MONTECRISTO, SI PUÒ?

Lo straniero – Albert Camus

L’indifferenza assoluta e scottante che trasuda da ogni parola del protagonista del libro di Camus, Meursault, si riflette nell’ambientazione dell’opera: l’Algeria con il suo sole implacabile, il salmastro bruciante, la sabbia accecante. Straniero delle sue emozioni e del mondo che lo circonda il protagonista riesce a coinvolgere nelle sue vicende il lettore, che non può leggere questo libro tutto d’un fiato.

Oltre a questi poi vi consigliamo di leggere qualche libro ambientato nella vostra prossima meta di viaggio….abbiamo dedicato a questo tema una sezione del nostro blog LIBRI E VIAGGI, dove potete trovare qualche spunto, in base al paese di destinazione.

Buona lettura!!

Precedente Tre giorni sull'Appennino a caccia di fiumi e cascate Successivo Cosa fare ad agosto in Toscana

Lascia un commento