La cascata e le piscine naturali dell’Alferello

La cascata sul torrente Alferello con i suoi 32 mt di altezza è a buon diritto una delle più belle cascate dell’Appennino Tosco-Emiliano ed è il posto perfetto per sfuggire dalla calura estiva e per trovare un’alternativa alla spiaggia.

La gola dove si trova la cascata, circondata da uno splendido bosco è facilmente accessibile, ben segnalata ed è piuttosto frequentata da gente del posto. Se possibile infatti cercate di raggiungerla al mattino presto o in giorni feriali perché a quel che sappiamo nel week-end  potreste trovarla affollata.alferello

NELLE VICINANZE: ROCCHETTA MATTEI, UN CASTELLO ARABESCO IN EMILIA

Fortuna volle (si fa per dire) che il giorno della nostra visita plumbei nuvoloni minacciassero tempesta e al nostro arrivo trovammo solo gente che batteva in ritirata. Non piovve, così la cascata di Alferello e le sue piscine naturali sottostanti furono tutte per noi. Ricordo ancora come un bellissimo momento il bagno in solitaria accompagnato dal solo rumore dello scrosciare dell’acqua, guardando la volta verde del bosco sopra di me.

LEGGI ANCHE: TRE GIORNI SULL’APPENNINO A CACCIA DI FIUMI E CASCATE

Le acque del torrente che alimentano la cascata sono piuttosto fredde ma non insopportabili; si può fare una nuotata e pure qualche tuffo in una bella piscina naturale poche decine di metri più a valle della cascata mentre, sotto l’Alferello l’acqua è un po’ bassina  ci si può comunque immergere a bagnomaria e soprattutto farsi una “doccia” martellati dalla potenza dell’acqua. Più a valle della piscina naturale invece un bel cartello che segnala una proprietà privata con tanto di faretto e telecamera puntata (!) sconsigliano l’ulteriore discesa del fiume. Nei pressi della cascata si apre un anfiteatro di roccia liscia e stratificata ottima per distendersi e godersi la maestosità della cascata.

alferello

COME ARRIVARE ALLA CASCATA DELL’ALFERELLO:

La cascata è frequentemente segnalata dal paesino di Alfero (FC) proprio al limitare del Parco delle Foreste Casentinesi, raggiungibile in una ventina di minuti dall’uscita di Bagno di Romagna (o da San Piero in Bagno) della Orte-Cesena (ss3bis). Giunti al paese si prende via del Lago, si percorre per circa 1,5 km per trovare alla vostra sinistra un ampio spiazzo con le indicazioni per la cascata. Da qui un sentiero in discesa vi porterà in 15 minuti al torrente e alla cascata dell’Alferello. Il percorso è facilmente agevole nel primo tratto su strada bianca poi il sentiero scende rapidamente per le ultime decine di metri, prestate attenzione se ha piovuto perché è un po’scivoloso.alferelloalferelloalferello

Precedente Passeggiata con bambini dalla Fonte di Calcedonia a Passo Calla Successivo Libri sulla Toscana: alcuni consigli

Lascia un commento

*