2 settimane in Trentino con passeggino

Come meta del nostro primo viaggetto in famiglia (Lisa&Samu} abbiamo scelto il Trentino: durante un nostro precedente weekend nella regione infatti oltre ad innamorarci dei paesaggi e dell’architettura, avevamo notato la presenza di molti servizi per le famiglie tra cui anche una sentieristica da fare con passeggini.Trentino in passeggino

Per semplificare gli spostamenti e il trasbordo della grande mole di masserizie e vestiario che abbiamo dovuto portare per i nostri tre bambini, abbiamo concentrato il nostro interesse in due zone  scegliendo di fare solo due tappe: 6 giorni a Lavarone, sui morbidi altopiani dell’Alpe Cimbra (Lavarone, Folgaria e Luserna) e 7 giorni nella Valle di Ledro.

 

Lavarone e l’Alpe Cimbra – Trentino con passeggino

 

Lavarone, noto per il lago su cui anche Freud veniva a trascorrere le sue estati, si trova su un altopiano, così come anche le sue vicine Luserna e Folgaria, quindi ci sono molti percorsi escursionistici percorribili in passeggino, su comode strade bianche che attraversano verdi alpeggi e che hanno un dislivello non troppo importante. Proprio su questi altopiani si trovano i cosiddetti forti dell’imperatore: sette forti fatti costruire dagli austro-ungarici per difendere il confine trentino e che oggi sono una preziosa testimonianza della prima guerra mondiale.

I Forti sono raggiungibili con escursioni, alcuni anche con passeggino.

Molto interessante è anche la visita alla Base Tuono, base NATO Nike-Hercules per la difesa aerea dopo il Patto di Varsavia.

Oltre a ciò il lago carsico di Lavarone offre acque fresche e lidi per riprendersi dalle fatiche.

Insomma è una zona ricca di storia, bellezze naturali, delizie gastronomiche e laghetti invitanti.

Abbiamo soggiornato presso l’hotel Miramonti. La proprietaria è stata disponibilissima a prepararci la minestra da svezzamento per Diletta, Tommaso e Camilla, sia per pranzo (da portare via) sia per cena.

 

Valle di Ledro – Trentino con passeggino

Tra il Lago di Garda e le Dolomiti del Brenta si trova una Valle ideale per chi vuole trascorrere il tempo immerso in un ambiente naturale e non troppo caotico: la Valle di Ledro. Il Lago di Ledro con le sue acque turchesi e le spiaggette poco affollate (a parte la domenica) è perfetto per un tuffo e un po’ di relax da alternare con la visita delle belle valli secondarie che si aprono sulla Valle di Ledro come la Val Concei e la Val Molini, esplorabili con sentieri percorribili facilmente con il passeggino. Nelle vicinanze ci sono inoltre laghetti magici come il lago di Tenno.

Noi abbiamo soggiornato nella Val Molini, in un bungalow al limitare di un bel bosco, tra i prati erbosi e il cinguettio degli uccellini. Rigenerante e perfetto per gli amanti delle escursioni e le famiglie.

Precedente Tozeur, un'oasi nel deserto Successivo Il Parco Zoo Falconara

Lascia un commento