I siti archeologici più belli

La scoperta delle nostre radici, del nostro passato è una delle cose più intriganti che ci possano essere e il fascino aumenta se possiamo camminare, esplorare e visitare i luoghi in cui la storia un tempo era viva. La magia dei siti archeologici è immensa; le pietre, assolate, avvolte dai rampicanti, colonizzate dalle scimmie e dai turisti, circondate dal calcare delle acque termali, sanno raccontare il passato con una forza narrativa incredibile.

Abbiamo selezionato i siti archeologici più belli tra quelli che abbiamo visitato (ci riserviamo di aggiornare la lista di tanto in tanto), quelli che hanno saputo trasportarci in epoche lontane, che ci hanno aiutato meglio a capire le molteplici sfumature del passato e che ci hanno emozionato di più.

I siti archeologici più belliI siti archeologici più belli: Petra

Petra

Patrimonio UNESCO e una delle sette meraviglie moderne dell’umanità, Petra è per noi il Sito Archeologico per antonomasia. L’emozione di sbucare dal siq e vedere davanti a se il Tesoro reso quasi arancione dalla luce dei raggi del sole, gironzolare liberi tra templi e tombe, arrampicarsi fino alle scarne rovine del castello crociato, osservare i beduini che vivono in casupole ricavate nella roccia, arrivare fino all’immenso monastero, ammirare l’incredibile panorama, vi farà vivere un’esperienza indimenticabile. per noi sono stati due giorni epocali, ricchi di emozioni che spero di poter riprovare anche perchè spero che Petra un giorno mi vedrà tornare… . Se siete interessati a scoprire di più sulla nostra visita a Petra e Piccola Petra cliccate qui.

I siti archeologici più belli: HierapolisHierapolis

La città sacra (letteralmente) della Frigia si trova oggi in Turchia ed è relativamente vicina alla più conosciuta Afrodisia (che ha uno stadio e un Bouleuterion stupendi). La spettacolarità del sito è che Hierapolis è nata sopra le terme di Pamukkale, un enorme “castello” di calcare che ospita numerosissime vasche con l’acqua terapeutica. La città sorse qui proprio per la presenza della sorgente termale che si pensava avesse poteri curativi. Molto belli il teatro, le mura, la porta, il Martyrion di San Filippo, via del fontino. La città ospitava il Ploutonion, la porta dell’inferno, una grotta che oggi è stata ritrovata e identificata grazie ad un’iscrizione a Plutone.

Ostia AnticaI siti archeologici più belli: Ostia Antica

Luogo ideale per fare un tuffo nel passato, Ostia Antica  merita di diritto un posto tra i migliori siti archeologici mondiali. Le insulae sono conservata anche fino al quarto piano, alcune botteghe e le popinae sembrano appena lasciate dai loro avventori, sulle strade sembra ancora di sentire lo sferragliare delle carrozze. Magazzini, terme, caserme dei vigiles, il piazzale delle corporazioni… la vita quotidiana dei romani svela moltissime delle sue particolarità e delle sue curiosità. Un modo incredibile per immergersi in un epoca ormai andata. Per sapere di più su Ostia Antica clicca qui.

Palenque

Dall’altra parte del mondo, nel continente americano, abbiamo visitato un sito stupefacente e monumentale: Palenque. Monumentale, elegante e avvolto dalla giungla è il sito che racchiude in se l’essenza dei siti maya: non addomesticato come Chichen Itza, in cui non si può salire su neppure su una piramide, più monumentale di Yaxchilan, che però ha il merito di far vivere emozioni da avventuriero. Palenque con le sue piramidi, il palazzo, le ceibas, è un sito favoloso: contemplare la grande plaza e il complesso della Croce, seduti su un cornicione a 30 metri d’altezza mentre i falchi volteggiano sopra di noi sarà per sempre un ricordo incredibile.

Pompei

Pompei non ha certo bisogno di presentazioni, un’intera città conservata a causa della terribile eruzione con la quale nacque il Vesuvio. Si può passare dalle domus, ai postriboli, delle botteghe al teatro, dagli uffici pubblici alle necropoli.I siti archeologici più belli: la valle dei Templi

La Valle dei Templi di Agrigento

La magia di veder comparire i templi dorici arroccati sull’altopiano circondato da ulivi e mandorli da davvero la sensazione di essere a Akragas, l’antica e importantissima colonia della Magna Grecia. Oltre ai dieci templi si possono visitare, necropoli, opere idrauliche, fortificazioni, l’agorà inferiore e l’agorà superiore, il Bouleuterion e molte altre opere.

I siti archeologici più belli: SelinunteSelinunte

Il Parco archeologico di Selinunte è ad oggi il più grande d’Europa. Questa antica città marittima della Sicilia fu colonia di Megara Hyblaea. Selinunte è un insieme di templi, abitati, santuari, necropoli e cave. decisamente meno frequentato della valle dei templi permette di godersi al massimo la pace e la tranquillità delle rovine, uscendo fuori dai percorsi più battuti.

I siti archeologici più belli: Angkor WatAnkor Wat

L’Angkor Wat, in Cambogia, è uno dei più importanti siti archeologici del mondo e il più importante del sud-est asiatico. L’immenso parco di 400 km quadrati racchiude i resti di templi, fortificazioni, opere idrauliche e strade delle diverse capitali dell’Impero Khmer tra il IX e il XV secolo, nonchè numerose colonie di scimmie. Prima del loro avvento al potere i Khmer rossi ne fecero un loro rifugio. I maggiori templi sono l’Angkor Wat, il Bayon (con le sue teste giganti), Angkor Thom, il Preah Khan e il Ta Prohm. Per maggiori informazioni su come viistare l’Angkor Wat clicca qui.

I siti archeologici più belli: DelfiDelfi

Tra i siti archeologici più belli non poteva certo mancare l’ombelico del mondo antico, l’omphalos, il centro del mondo allora conosciuto, che per l’epoca si trovava proprio nel Santuraio di Delfi, dove era l’importantissimo Oracolo di Apollo, La Pizia. Collocato in uno splendido scenario, il santuario è immensamente suggestivo. Arrampicandosi lungo la via sacra si scoprono alcune delle più celebri opere artistiche della Grecia Antica come la Tholos di Atena, il Tesoro degli Ateniesi, il Tesoro dei Sifni e l’immancabile tempio di Apollo. Molto scenografico il teatro.

Avete altri luoghi che secondo voi potremmo inserire tra i siti archeologici più belli? Segnalateci, appena potremmo andremmo alla loro esplorazione! In realtà abbiamo già un bell’elenco di siti che potrebbero entrare di diritto nella lista…ma aspettiamo di poterli vistare!

Precedente Arezzo: la città del Natale Successivo Cosa fare a gennaio 2019 in Toscana

Lascia un commento

*