Il borgo fantasma di Bacchionero

Il borgo fantasma di Bacchionero

Sulle pendici del Monte Giovo, adagiato in un bosco di abeti di Douglas e di castagni secolari, si trova il piccolo borgo di Bacchionero, ormai abbandonato, che ci ricorda i tempi in cui le montagne erano vissute quotidianamente, tra tradizioni e sacrificio. Il paese di Bacchionero (970 m sul livello del... Continua »
Il castello di Falsini

Il castello di Falsini

Lo ammettiamo: il castello di Falsini l’abbiamo trovato per caso, vagando senza una meta precisa per le colline nei pressi di Radicondoli una domenica pomeriggio. Chissà, forse abbiamo sviluppato un sesto senso per trovare posti dimenticati o forse siamo solo fortunati, fatto sta che appena abbiamo visto quel malandato cartello... Continua »
#MyabandonedPlaces: luoghi abbandonati in Toscana

#MyabandonedPlaces: luoghi abbandonati in Toscana

Come ben sa chi ci segue, amiamo avventurarci in posti disabitati e sperduti, meglio se poco conosciuti. Abbiamo quindi deciso di proporvi la top 12 dei luoghi abbandonati in Toscana secondo i Rintronauti: troverete di tutto: dai castelli ai borghi fantasma, dagli alberghi con vasche termali alle ex-basi NATO abbandonate… . FORSE... Continua »
Rocchetta Mattei: un castello arabesco in Emilia

Rocchetta Mattei: un castello arabesco in Emilia

Sull’Appennino Tosco-Emiliano c’è un castello che sembra essere uscito dalla penna di qualche creativo visionario: Rocchetta Mattei (comune di Grizzana Morandi, provincia di Bologna). Arroccata su uno sperone roccioso, posto a controllo della valle del Reno, la Rocchetta colpisce il visitatore fin dal primo sguardo: la sua architettura infatti ricorda... Continua »
Eremo della Spelonca

Eremo della Spelonca

Antica testimonianza del fervore eremitico che pervase i Monti Pisani nel XI-XIII secolo, l’Eremo della Spelonca (Provincia di Pisa) è facilmente raggiungibile a piedi, dopo una bella passeggiata lungo un versante del Monte Cupola (440 m). L’eremo fu fondato alla fine del XII secolo dagli eremiti neri, monaci più che... Continua »
La spada nella roccia e l’abbazia senza tetto

La spada nella roccia e l’abbazia senza tetto

Il famoso mito arturiano della spada nella roccia potrebbe aver avuto origine in Italia e più specificatamente a San Galgano, nel comune di Chiusdino. In questo luogo è infatti conservata una spada la cui lama è all’interno di una roccia. Al contrario del mito bretone però il cavaliere avrebbe infilato... Continua »
La cascata di Malbacco

La cascata di Malbacco

In provincia di Lucca, vicino a Seravezza c’è un fiume che scorre limpido e una cascata, la cascata di Malbacco, che è veramente unica nel suo genere! L’acqua del torrente con la sua forza erosiva ha plasmato la roccia formando uno scivolo naturale alto una decina di metri, da cui... Continua »
Cascate di Candalla

Cascate di Candalla

Alle pendici delle montagne che circondano Camaiore (Lucca) c’è un luogo incantato: la valle del torrente Candalla. Appena arriviamo il caldo tremendo di quel sabato d’agosto scompare, dal torrente sale aria fresca e il fitto bosco tutt’intorno quasi chiude la vista del cielo. Subito un mulino un po’ malmesso ci... Continua »
Bagni di Petriolo

Bagni di Petriolo

A Bagni di Petriolo (Siena) ci sono delle terme libere e alcune vasche piene di acqua solforosa. La polla da cui sgorga l’acqua calda si trova in prossimità della sponda sinistra del fiume Farma. Le vasche, strette e piccole sono state ricavate scavando il calcare depositato nei secoli, l’acqua ha... Continua »
Il borgo medievale di Volterra

Il borgo medievale di Volterra

A Volterra  siamo andati innumerevoli volte ed è forse la città d’arte che meglio conosciamo in Toscana. Ci piace molto girovagare entro le sue rassicuranti mura per poi andare a riposarsi nel bel paco E. Fiumi. L’armonia delle sue costruzioni è contagiosa, si finisce per sentirsi parte della città anche... Continua »
Jerash

Jerash

Ci svegliamo nella pink room (Jordan River Hotel, Amman). Il Gentilissimo è un po’ in ritardo con la colazione, così lo attendiamo con un’altra ospite seduti nella buia ma graziosa sala mensa, spippolando ai cellulari. La colazione è immensa e buona, appesantiti come dopo il pranzo di Natale partiamo verso... Continua »
Hesban

Hesban

Ad Hesban siamo finiti quasi per caso. L’ultimo giorno a Madaba ci svegliamo convinti di andare alla ricerca di Salt, vecchia capitale della Giordania, che non troveremo mai. La tangenziale di Amman ci attira su di se e una volta saliti non riusciamo più a scendere. Facciamo un giro completo.... Continua »