Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria

Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola PolveseUn’eco-isola nel cuore dell’Umbria? Molti di voi leggendo il titolo avranno pensato ad un errore e lo avranno riletto increduli, ma state tranquilli nessuno ha sbagliato, in questo post vi vogliamo infatti parlare della nostra visita ad un’isola molto particolare e poco conosciuta: l’Isola di Polvese, una delle tre isole del Lago Trasimeno, la più grande.

Di una grazia calma e rilassante l’Isola vi accoglierà con il suo molo un poco datato, circondato  da bei canneti che si rispecchiano sulle placide acqua azzurre del lago. Nonostante sia solo 69 ettari l’Isola di Polvese accoglie tra le sue coste ben tre differenti ambienti: un piccolo bosco di lecci e roverelle, canneti palustri e uliveti secolari.Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese

L’Isola è al centro di un progetto di ecosostenibilità e di ecoturismo. Qui vengono sperimentate colture biologiche e tecniche per il contenimento energetico. L’Isola di Polvese è proprietà della provincia di Perugia dal 1973 e dal 1995 è un laboratorio didattico-scientifico per le scolaresche e i turisti.

Poco oltre il molo si trova la villa foresteria costruita nel 1959 dal conte Citterio sfruttando un gruppo di costruzioni pre-esistenti. Nella villa è possibile affittare qualche camera e acquistare qualche panino. Dietro la villa foresteria si trova il Giardino delle Piante Acquatiche, una piscina ricavata da una vecchia cava di arenaria dall’architetto Pietro Porcinai, che ospita numerose piante acquatiche. Purtroppo la piscina non è accessibile senza visita guidata, quindi se siete interessati è meglio organizzarsi per tempo.Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese

Nelle vicinanze si trova la Fortezza Medievale, in buono stato di conservazione. Il castello con le sue cinque torri fu costruito intorno al XV secolo per difendere gli abitanti dell’isola (nel 1300 erano circa 500) e i monaci olivetani e fu coinvolto solo in un conflitto, la guerra Barberina o Guerra di castro che vide opporsi il papato alla famiglia Farnese (padrona del Ducato di Parma e Piacenza) per il controllo del Ducato di Castro. Vicino alle mura del castello si trova l’antica chiesa di San Giuliano, che conserva nella sua muratura un pezzetto di opus reticulatum, a testimonianza della presenza di un insediamento romano sull’isola.Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese

È possibile accedere alla fortezza anche senza guida, ma non ai camminamenti che collegano le torri.

Proseguendo verso la parte settentrionale si incontrano i ruderi del Monsatero Olivetano e della Chiesa di San Secondo, che ha una bella cripta, attualmente in restauro.

La spiaggia si trova sul lato orientale della costa.

Noi Rintronauti abbiamo passeggiato piacevolmente tra gli antichi sentieri che un tempo risuonavano delle voci dei pescatori o dei canti dei monaci olivetani. Oggi a parte il ronzio dei numerosi moscerini e gli schiamazzi di qualche gruppo il silenzio regna incontrastato.

Per completare la piacevole esperienza non poteva mancare un delizioso pranzo a base di piatti tipici di pesce, gustato dal punto di osservazione privilegiato dell’Ostello fattoria Il Poggio. Prodotti biologici, musica rilassante, sdraie, tavolini affacciati sul lago, giochini per i bambini e cibo gustoso a buon prezzo (Il menu: antipasto, primo, secondo, acqua e coperto, costava 16 euro), concludiamo così, con la pancia piena, la nostra escursione alla scoperta dell’Isola di Polvese!Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese

Per chi fosse interessato a trascorrere qualche giorno immerso nella natura vi informiamo che è possibile soggiornare presso questa struttura con un costo di 50 euro (pensione completa).

Ideale anche per chi viaggia con bambini al seguito!

Come arrivare

L’Isola di Polvese è ben collegata con un sistema di traghetti con il borgo di pescatori di San Feliciano. Per gli orari clicca qui. La traversata dura all’incirca dieci minuti e il costo di un viaggio di andata e ritorno è di 6 euro a persona (i bambini fino a 2 anni non pagano). È possibile acquistare un biglietto giornaliero che permette di fare il giro delle isole del Trasimeno (Isola Maggiore e Isola Minore).

Isola di Polvese
Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese
Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria : l'Isola Polvese

Precedente La città blu bella tra le vette: Chefchaouen Successivo Alla ricerca del Castiglion che dio sol sa

2 thoughts on “Un’eco-isola nel cuore dell’Umbria

  1. Interessante questo articolo! Mi mangio un po’ le mano perché sono stata sul Lago Trasimeno meno di un mese fa, e ho visitato l’Isola Maggiore ma non la Polvese! Però il lago non è così distante da casa “nostra”, per cui questo articolo è un incentivo a tornare 🙂

I commenti sono chiusi.