Cosa fare a maggio in Toscana

Il 21 maggio in tutta la Toscana molte ville storiche apriranno i loro cancelli in occasione della 7° edizione della Giornata Nazionale delle Dimore storiche, per maggiori informazioni cliccate sul link e consultate il programma.

Il 22 maggio è la Giornata Internazionale della diversità biologica che quest’anno avrà come tema “Diversità biologica e turismo sostenibile”.

Cosa fare a maggio in Toscana

Cosa fare a maggio in Provincia di Carrara

Tutti i sabati del mese il Rifugio Antiaereo della Martana, in centro a Massa sarà aperto dalle ore 16.00 alle ore 18.00. Il Rifugio fu costruito per proteggere la popolazione dai pesanti bombardamenti aerei a cui fu sottoposta la città e dal 1944 fu sede delle truppe naziste. L’ingresso è gratuito.

A Montereggio in Lunigiana il 1° ci sarà la 15 edizione di Cantar di Maggio durante il quale il borgo medievale accoglierà con canti, suoni e prodotti locali, nello spirito del “Maggio”, tutti coloro che vorranno intervenire per apprezzare i canti del Maggio tradizionali.

Il 7 maggio si svolgerà la 4° edizione del Grande Trekking: dal mare alla vetta, due le categorie: camminata libera (non competitiva) e la corsa in montagna (agonistica). Si partirà da Marina di Carrara fino ad arrivare sulla cima del Monte Sagro a ben 1753 metri slm! Un modo per sfidare i propri limiti!

Cosa fare a maggio in Provincia di Arezzo

1° maggio ad Anghiari si terrà la 42° Mostra del mercato e dell’artigianato della Valtiberina Toscana, una mostra dedicata all’artigianato, nell’insegna della qualità e della tradizione. per l’occasione saranno organizzati molti eventi collaterali.

Se amate i mercatini dell’antiquariato non potete perdervi la più grande Fiera Antiquaria ad Arezzo (6 e 7/5), con oltre 500 espositori. Per l’occasione sarà aperta la mostra a a cura del Museo dei Mezzi di Comunicazione “STORIA della SCRITTURA – dai Geroglifici alle Stampanti Elettroniche”. Sotto le Logge Vasari grazie all’interessante mostra “Arezzo un tempo” si potrà scoprire l’aspetto di Arezzo dal 1800 al 1950 grazie a molte vecchie fotografie e in via bicchierai sarà possibile vedere al lavoro a cielo aperto alcuni artigiani – restauratori, tessitori, creatori della cartapesta, intagliatori del legno

Cosa fare a maggio in Provincia di Pistoia

L’ultimo sabato del mese sarà possibile partecipare ad una delle due viste guidate gratuite (partenza ore 10.30 e 11.30) alla casa-studio di Ferdinando Melani, pittore e scultore italiano (massimo 8 persone per visita, solo su prenotazione da effettuare entro le 13 del venerdì precedente la visita, al numero di Pistoiainforma 800 012146 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, sabato dalle 9 alle 13). La casa-studio di Fernando Melani si trova in Corso Gramsci a Pistoia.

Dal 26 al 28 maggio a Pistoia torna l’ottava edizione di Dialoghi sull’uomo, festival culturale di antropologia del contemporaneo quest’anno dedicato al tema: La cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi: una serie di incontri, letture e conferenze per cercare di comprendere meglio la realtà odierna.

 

Cosa fare a maggio in Provincia di Prato

Dal 5 al 7 maggio a Prato si terrà Street Food 2017 organizzato dal Consorzio di Santa Trinità con molte visite guidate gratuite.

Domenica 21/5 la Fondazione Banca di Vignole e Montagna Pistoiese organizza la visita guidata gratuita in occasione degli Incontri d’Arte 2017, “Percorso del ferro – Museo e giardino didattico del ferro
e Ferriera già Papini” alla scoperta della storia della siderurgia in epoca pre-industriale, presente sulla Montagna Pistoiese già nel XV secolo (La prenotazione è obbligatoria, per info clicca qui).

Cosa fare a maggio in Provincia di Firenze

Se amate le specialità toscane non perdetevi la Sagra del Lampredotto a Montespertoli il 6 e il 7 maggio!

Fino al 20 maggio sarà aperto gratuitamente il Giardino dell’Iris, un giardino con splendida vista su Firenze e iris fioriti di tutti i tipi.

Mercoledì 17 – 24 e 31 maggio dalle 15 alle 17 si terranno un ciclo di aperture gratuite straordinarie al Cenacolo di Sant’Apollonia a Firenze, durante le quali si potrà ammirare il grande affresco di Andrea del Castagno raffigurante l’Ultima cena. Dalle ore 16:00 inizia la visita guidata gratuita a cura del personale del Museo di San Marco.

Tornano nel mese di maggio le escursioni gratuite a Fiesole. Quattro sono le date: il 7 maggio il Parco di Montececeri e le sue cave, il 13 maggio Chiesa e Convento di San Domenico, il 14 maggio Fiesole che guarda l’Arno, il 27 maggio Tra ville e coloniche. La prenotazione è obbligatoria. Per maggiori informazioni clicca qui.

Con la Magnalonga del Boccaccio il 28 maggio a Certaldo avrete la possibilità di passeggiare per Certaldo Alto e assaporare le specialità gastronomiche del luogo.

Cosa fare a maggio in Provincia di Lucca

Il 1 maggio sarà l’ultimo giorno in cui sarà possibile partecipare a Lucca viaggia lenta progetto Lucca Ospitale una manifestazione dedicata alla promozione del turismo slow e dei cammini sulla via Francigena attraverso visite guidate, concerti, presentazioni di libri.

Il 1, 6 e 7 maggio torna a Massaciuccoli la tradizionale Sagra del Pesce durante la quale sarà possibile assaggiare ranocchi e anguille, pesce di lago e di mare. Aperti sia a cena che a pranzo.

Gli appassionati di archeologia non potranno mancare ad un ciclo di eventi che si terranno presso il Museum Casa del Boia. Il 13 maggio potrete assistere dalle ore 10 dedicata allo scrittore Rutilio Namaziano con intervento di Giulio Ciampoltirni ed aggiornamenti sulle ultime scoperte archeologiche nel territorio lucchese e capannorese. Il 18/05 Ilaria Rinaldi tratterà dei percorsi museali tra archeologia e multimediale, con visita guidata. Il 26/05 Francesco Barsotti guiderà gli ascoltatori in una visita itinerante nel quartiere Bastardo.  Il costo dell’intero corso che continua  a giugno é di 30 euro per i non soci, 20 euro per i soci TM. Il costo di ogni singola lezione è di 6 euro.

Cosa fare a maggio in Provincia di Pisa

Lunedì 1 maggio potete festeggiare partecipando all’evento gratuito che vi porterà alla scoperta della Badia di San Pietro in Palazzuolo e poi alla festa di Monteverdi Marittimo. Ritrovo ore 10 in piazza San Rocco a Monteverdi Marittimo. Il percorso è di 3 km e alle ore 12 ci sarà una bella grigliata. Per maggiori info clicca qui.

Due sono le occasioni che offre questo mese l’iniziativa Paesaggio ritrovato 2017, infatti Montaione Natura propone due escursioni gratuite: il 1° maggio dal teatro del Silenzio a Montecatini Val di Cecina e il 21 maggio propone Musicainfiaba 2017. Non scordatevi di prenotare al 0571699205.

I weekend dal 5 al 7 e dal 26 al 28 maggio per 12 camperisti sarà possibile partecipare a “In camper nel parco 2017“. Un’occasione unica per vivere e conoscere la Tenuta di San Rossore!

Domenica 7 maggio sarà possibile visitare le sale del Comune di San Miniato (visita guidata gratuita a cura degli studenti dell’IT Cattaneo) in occasione  dell’ #openMuseo, durante il quale i Musei Civici saranno aperti gratuitamente dalle 15 alle 18.

Dal 19 al 22 maggio la Finger Food Festival torna a Cascina, in Corso Matteotti con miriadi di deliziosi cibi da strada italiani e stranieri e fiumi di birra artigianale! L’evento sarà accompagnato da concerti live.

Per tutto il mese di maggio (fino al 2 luglio) a Palazzo Blu accoglie la Mostra Uomo virtuale. La Fisica esplora il corpo, un percorso espositivo in cui l’esplorazione del corpo umano e l’applicazione delle nuove tecnologie si intrecciano.

Sempre per tutto il mese di maggio presso la Chiesa della Spina sarà possibile vedere l’installazione Somewhere Else dell’artista tedesco Wolfgang Laib.

Domenica 28 maggio in occasione della Festa Europea dei Parchi ci sarà un’escursione gratuita “La Foresta di Caselli ed i suoi tesori nascosti”. Sono previsti percorsi differenziati, il più lungo sarà di 6 km. Per maggiori info clicca qui.

Cosa fare a maggio in Provincia di Livorno

Il 1 maggio in occasione del Festival del Camminare 2017 all’Isola d’Elba si terrà il Trekking minerario alla vecchia ferrovia, un’escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione (evento gratuito). Prenotazione obbligatoria entro le 18 del giorno precedente. Il 20 maggio si terrà un’altra camminata gratuita sempre in occasione del Festival del Camminare 2017 Passeggiando tra le calette di Colle e Patresi, i partecipanti andranno alla scoperta delle calette selvagge e nascoste della parte più occidentale dell’Elba. Piccoli borghi e profumi della macchia mediterranea. Prenotazione obbligatoria entro le 18 del giorno precedente.. L’ultimo dei tre eventi previsti per maggio sarà il sabato 27 con la passeggiata Nordic Walking dall’antico borgo di Marciana fino all’Eremo di San Cerbone. Verrà fornita l’attrezzatura necessaria all’attività. Prenotazione obbligatoria entro le 18 del giorno precedente.

Il 28 maggio sarà celebrata la Giornata delle Colline Livornesi, che quest’anno approfondirà il rapporto tra cambiamenti climatici e le aree protette. Per l’occasione saranno organizzate visite guidate gratuite a piedi e in mountain bike, al cisternino.

Cosa fare a maggio in Provincia di Siena

Gli appuntamenti con Treno Natura si rinnovano anche per il mese di maggio: a bordo di un treno a vapore potrete ammirare le dolci colline toscane nel pieno della primavera. Il 1/05 il treno a vapore vi condurrà da Siena a Sant’Angelo Scalo – Montalcino per la maggiolata, il 14/05 per il mercato dei ghiotti: cacio e baccelli vi porterà da Siena a Asciano e il 21/05 da Siena a Torrenieri – Montalcino in occasione della festa del treno e 28/05 da Siena a Chiusi il treno vi porterà alla scoperta della città di Porsenna. La prenotazione è obbligatoria.

Il 13 del mese l’Associazione Le botteghe di Sarteano offre visite guidate per conoscere il bel borgo. Sarà possibile scegliere tra tre diversi percorsi: il percorso Medievale, che porterà alla scoperta delle chiese, dei castelli, delle leggende e delle storie di Sarteano; il percorso Rinascimentale che condurrà gli ospiti alla scoperta di Papa Pio III, il pontefice che ebbe i natali nel borgo e che portò un’ondata di “modernità” rinascimentale e il percorso Ambientale, alla scoperta dei segreti della Giostra del Saracino di Sarteano. Oltre alle visite guidate gratuite i bambini da tre anni in su potranno partecipare alla Caccia al Tesoro e ai Laboratori ludici.

Cosa fare a maggio in Provincia di Grosseto

A Sorano il 1 maggio si potrà festeggiare partecipando alla Festa della Primavera durante la quale saranno organizzate escursioni in bicicletta, mostre artigianali, manifestazioni storiche ed eventi musicali.

Il 1 maggio si tiene anche l’originale e tipica manifestazione il Raduno dei Maggerini una rassegna di canti in ottava rima, per la quale arriveranno cantori da tutta la Toscana.

Il 5, 6 e 7 maggio torna la Notte dei Pirati a Porto Ercole, in occasione della quale il piccolo borgo marittimo si trasforma in un vero e proprio borgo di pirati, con tanto di grotta e caccia al tesoro!

Il 13 e il 14 del mese nel parco faunistico del Monte Amiata si terrà la manifestazione  Bioblitz che rientra nel progetto di citizen science che vuole coinvolgere tutti i cittadini nella raccolta di dati scientifici L’appuntamento è gratuito e aperto a tutti e nelle 24 ore della sua realizzazione offre un vasto programma (ricordatevi di iscrivervi on-line!). I partecipanti potranno effettuare cimentarsi un vere e proprie uscite scientifiche affiancati da esperti in diverse materie naturalistiche e dare loro una mano nella raccolta di dati su animali e piante.

 

 

Precedente Il paese abbandonato di Celleno Successivo L'Eremo di Rosia e il Ponte della Pia

Lascia un commento