Cosa fare a dicembre in Toscana

Dall’8 al 10 dicembre torna l’evento natalizio: Cantine Aperte a Natale, le cantine di MTV Toscana apriranno le loro porte a tutti gli appassionati con visite, degustazioni, musica e spettacoli per adulti e bambini.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Carrara

Molto interessante è la possibilità di visitare il rifugio Antiaereo di Martana nel centro storico di Massa, in grado di ospitare migliaia di persone. Una guida vi condurrà lungo i 450 metri del tunnel spiegandovi la storia del rifugio attraverso l’aiuto di fotografie, video e dei racconti delle esperienze di chi visse quei tragici anni. L’ingresso e la visita guidata sono gratuiti.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Arezzo

L’8 dicembre a San Pietro a Cegliolo potrete assaggiare la ciaccia, una tradizionale pasta di pane fritta nell’olio nuovo e salata, durante la storica sagra che si svolge dal 1971. Con la ciaccia possono essere serviti formaggi o salumi.

Il 16 e il 17/12 si tiene la tradizionale Festa del ceppo, prima nota come festa del Cappone, a Lucignano. Durante il weekend si terranno concerti gospel e saranno presenti stand si prodotti di artigianato con addobbi natalizi, giochi in legno, articoli in pelle, oltre agli immancabili prodotti tipici.

Dal 25 novembre al 6 gennaio Arezzo diventa la città del Natale con una moltitudine di eventi proposti da concerti al lancio delle lanterne, spettacoli di burattini, laboratori artigiani e i laboratori del planetario istallato nella fortezza di Arezzo.

Cosa fare a dicembre e in Provincia di Pistoia

Continua la rassegna Pomeriggi con la storia, incontri ad ingresso libero per approfondire la storia della città, promossi dalla Banca del Tempo di Pistoia e coordinati dallo storico Antonio Lo Conte. Il 5 dicembre si parlerà di “Quando la sposa si acquistava. Storia del Matrimonio dal mondo antico ai giorni nostri” con Chiara Margelli, il 14 dicembre  il titolo sarà “I Templari. Storia dell’Ordine dei poveri cavalieri di Cristo” con Antonio Lo Conte.Gli incontri si tengono il giovedì alle 16 presso la saletta dell’Ufficio Cultura in via Sant’Andrea.

A Pistoia per tutto il mese sarà possibile entrare gratuitamente nei musei cittadini: il Museo Civico, il Museo Marino Marini,  Palazzo Fabroni e il Museo della Sanità Pistoiese (visitabile tutti i sabati, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00, necessaria la prenotazione entro le ore 13.00 del venerdì precedente al numero di Pistoiainforma 800 012146).

.Il 9 e il 10 dicembre si terrà nell’antico borgo di Massa e Cozzile l’evento Vicoli di Natale: street food, mostra mercato artigianale, casa di Babbo Natale, laboratori per bambini elabroratori di cucina per grandi e piccini.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Prato

Continuano gli incontri al Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci a Prato: il 4/12 Giuseppe Di Natale tratterà di Mirò, Magritte e il Surrealismo, il 11/12 Martino Margheri di Pollock, de Kooning e l’Espressionismo Astratto. Al Centro Pecci è visitabile anche la mostra “dalla caverna alla luna” (fino al 28.01.18).

Cosa fare a dicembre in Provincia di Firenze 

Nei diversi quartieri di Firenze nel mese di dicembre la Uisp promuove alcune passeggiate per scoprire il territorio promuovendo l’attività fisica: sabato 2 “L’Arno e il parco” un percorso di 5 km con partenza da piazza Santa Croce; sabato 16 “Il teatro Liberty” un percorso di 5,5 km con partenza da Via Lungo l’Affrico e “Verso la nave” un percorso di 6 km con partenza da piazza Bartali, sabato 23 un percorso di 6 km alla scoperta della Chiesa Luterana ed Episcopale americana, con partenza da Villa Pallini.

Il 2 e il 3 dicembre a Firenze si tiene l’iniziativa (gratuita) String City, una due giorni di musica diffusa in musei, archi e biblioteche ma non solo, fatta solo con strumenti a corda. Potete consultare il programma qui.

Dal 7 al 12/12 a Firenze si svolgerà il primo festival del mondo dedicato ai film indiani e sull’India: il River to river festival, alla sua sedicesima edizione.

Nelle lunghe giornate invernali chi si trova a Firenze potrà ammirare due mostre molto interessanti:  quella che si tiene a Palazzo Strozzi “Il Cinquecento a Firenze” e quella che ha sede a Palazzo Medici Ricciardi Made in New York: “Keith Haring. L’origine della street art“.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Lucca

Gli amanti della fotografia saranno felici di sapere che fino al 10 dicembre si potrà partecipare alla terza edizione del Photolux Festival, la Biennale Internazionale di Fotografia, sul tema “Mediterraneo”.

Nel mese di dicembre i  provincia di Lucca si tengono due interessanti Mercatini dell’Antiquariato in due affascinanti località: Pietrasanta e Barga, rispettivamente la prima e la seconda domenica del mese.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Pisa

Per tutto il mese Palazzo Blu a Pisa ospita la mostra “Escher” che presenterà molti dei capolavori ipnotici e disorientanti dell’artista olandese.

Dall’8 dicembre sarà visitabile come ogni anno il presepe artistico di Cigoli che vi permetterà di vivere un’atmosfera natalizia portandovi a Gerusalemme qualche migliaio di anni fa.

Al Museo di Storia Naturale di Calci fino a settembre 2018 vi è la mostra Dinosauri: predatori e prede con venti modelli e scheletri a dimensione naturale realizzati in collaborazione tra la Naturaliter e il Museo.

Continuano le visite gratuite alla Torre del Conte Ugolino a Pisa, per prenotarvi cliccate qui.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Livorno

Il 24 alle ore 21 e il 26 alle ore 15 presso i fondi del castello di Rosignano Marittimo si tiene l’affascinante presepe vivente ricostruito secondo i canoni degli Evangelisti con ben 150 figuranti. (da controllare)

L’Isola d’Elba saprà sorprendervi con i suoi mercatini natalizi con oggetti di artigianato locale, i presepi colorati di Portoferraio, Marina di Campo, San Piero, Sant’Ilario, Capoliveri, Rio Marina, dove in mlti allestiscono i presepi non solo nelle chiede ma anche negli angoli delle strade e delle vie oltre ai presepi viventi di Marciana e Rio dell’Elba.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Siena

Torna a Siena l’iniziativa Passeggiate d’autore, un modo per scoprire storia e cultura della città di Siena e non solo, il 9 e il 16 dicembre, la prima dedicata alla scoperta di “santi ed eretici” legati alla città, dal titolo In cammino con la Santa e gli eretici, la seconda In cammino con Pietro Mascagni e gli scienziati di ieri e di oggi. Gli eventi sono gratuiti, è consigliata la prenotazione.

L’8/12 parte il Treno Natura  in direzione di Asciano per la Festa Mostra del Tartufo Bianco, un occasione unica per fare un salto indietro nel tempo e scoprire nuovi saperi insieme all’arte e alla cultura di Asciano!

A Chianciano Terme dal 1 al 3, dal 6 al 10, dal 15 al 17 dal 23 al 26 vi aspetta il Paese di Babbo Natale con pista del ghiaccio, casa di Babbo Natale con tanto di cassetta per imbucare la letterina, Terme su misura di famiglia e con un’apposita sezione dedicata al Mondo delle Fiabe.

Se Se volete immergervi in un atmosfera suggestiva ed amate camminare non perdetevi la la tradizionale passeggiata di 4 km  lungo il tracciato della via Francigena, da Monteriggioni a Abbadia Isola. La strada da seguire sarà illuminata solo dal chiarore della luna e delle fiaccole. All’arrivo si potrà partecipare alla Messa di Natale e rifocillarsi con prodotti tipici. La partecipazione è gratuita, per il ritorno si potrà prendere la navetta.  La partenza è prevista per sabato 24 dicembre alle 21.30, dopo la consegna delle torce a partire dalle ore 21. 

Nella della vigilia di Natale ad Abbadia San Salvatore si rinnova una tradizione che arriva direttamente dal lontano medioevo, quando gli abitanti del borgo e delle campagne si riunivano di fronte al monastero, in attesa della Messa e accendevano delle grandi cataste di legna per scaldarsi. Anche al giorno d’oggi  nella notte di Natale Abbadia San Salvatore torna a risplendere alle tremule luci dei fuochi, per la gioia dei suoi abitanti e dei turisti.

Cosa fare a dicembre in Provincia di Grosseto

L’8, il 26  e il 30 dicembre continua l’interessante iniziativa organizzata dal Comune di Castiglione della Pescaia e la Cooperativa Le Orme. è possibile infatti approfittare delle visite guidate a Castione della Pescaia alle ore 15  con partenza dall’Ufficio Turistico in Piazza Garibaldi. Il 10 dicembre sarò invece possibile partecipare alla visita guidata gratuita alla Riserva Naturale Diaccia Botrona. Sabato 9 e sabato 23 se siete in zona non perdetevi la visita guidata di Vetulonia  e delle sue necropoli, sempre alle ore 15 davanti al Museo Archeologico. Un modo alternativo di passare la viglia di Natale invece di andare in giro per i negozi a fare gli ultimi acquisti può essere quello di partecipare alla visita gratuita guidata all‘Eremo di San Guglielmo a Malavalle.

Dal primo al tre dicembre a Grosseto vi attende la festa della Cioccolata, un’occasione unica per acquistare prodotti al di fuori della grande distribuzione!

A Sorano il 30 dicembre si festeggerà la fine dell’anno seguendo l’antica tradizione contadina, sarà accesa infatti, all’imbrunire la grande pira nel centro della piazza e attorno al fuoco saranno intonati e ballati i canti della tradizione con tanto di cena, fuochi pirotecnici e di lancio delle lanterne.

Sempre il 30 dell’ultimo mese dell’anno a Santa Fiora alle ore 21 grandi cataste di legno saranno date alle fiamme e fatte bruciare tutta la notte. Un’occasione unica per godere di uno straordinario spettacolo e gustare piatti della tradizione.

Precedente Lucignano, il borgo a spirale Successivo Calci: passione e tradizioni

Lascia un commento

*