5 buoni motivi per visitare la Slovenia

Slovenia, il fiume KolpaLa Slovenia dovrebbe essere sempre colorata di verde sulle cartine geo-politiche, almeno io me la immagino sempre così, i suoi boschi e le verdi chiome degli alberi infatti sono le prime cose che mi vengono in mente quando ripenso ai viaggi in Slovenia. Le particolarità naturali di questo stato sono dovute alla collocazione geografica e al fatto di trovarsi un territorio carsico in cui le abbondanti acque scolpiscono anfratti e grotte dando vita a meraviglie uniche come le grotte di Postumia. Le ricchezze naturalistiche la rendono una meta ideale per gli amanti degli sport quali torrentismo, rafting, escursionismo e quando la stagione lo permette scii.Slovenia, Lubiana

Oltre alla natura affascinante e dirompente molte sono le bellezze storiche-architettoniche dovute al passato dominio dell’Impero Austro-Ungarico, che danno un assaggio di quelle tipiche dell’Europa centrale: castelli e chiese con i tetti a punta, borghetti colorati placidamente distesi sulle sponde dei fiumi e dei laghi. Il suo fascino è discreto e gentile, anche la sua capitale Lubiana, una delle più piccole d’Europa, è lontana dal caos delle altre cugine europee.

Chi ama il mare invece dovrà accontentarsi di una costa breve ma ricca di attrattive turistiche, di belle spiagge e di ottime terme. I paesi di Portorose e Pirano adagiati sulle sponde dell’Adriatico hanno un’architettura in stile veneziano e fascino da vendere, anche se i prezzi non sono convenienti come nella vicina Croazia. Noi visitammo Capodistria in una sera di tormenta e potemmo solo ammirare la scogliera battuta dai forti venti.Slovenia

La Slovenia è uno stato formatosi recentemente, per molti anni infatti ha fatto parte della Jugoslavia fino a quando negli anni ’90 riuscì ad ottenere l’indipendenza da una Jugoslavia agonizzante dopo la morte di Tito rivendicando la propria autonomia.

5 buoni motivi per visitare la Slovenia

  1. Si trova vicino all’Italia, al confine con il Friuli Venezia Giulia e molti sloveni parlano italiano!
  2. È una meta relativamente low cost, purtroppo però di anno in anno i prezzi per hotel e ristoranti aumentano.
  3. Per le bellezze naturali: verdi boschi, fiumi dirompenti,Slovenia, campagna parchi nazionali affascinanti che permettono di praticare molteplici sport a seconda delle stagioni: sci, escursionismo, torrentismo, canoa, rafting  e molti altri ancora.
  4. Per le sue terme che la rendono una meta ideale per trascorrere un weekend all’insegna del relax e del romanticismo.
  5. Per assaggiare i tipici prodotti genuini come formaggi e yogurt, la schiacciata ai vari gusti la Belokranjska pogača, le minestre, i cevapici, il vino e l’ottima carne!

Cosa vedere in Slovenia

  1. Il fiabesco lago di Bled con le sue acque glaciali al cui centro sorge un’isola con una chiesa. D’estate in molti scelgono di rinfrescarsi con un tuffo o cercano di raggiungere l’isola a bordo di materassini e gonfiabili, mentre d’inverno quando le temperature calano è possibile trovare il lago ghiacciato e pattinare sulla sua superficie! Bellissimo al tramonto.
  2. Le enormi grotte carsiche di Postumia in cui il visitatore può scegliere diverse modalità di vista, in cui potrete passare una giornata divertente per grandi e piccini.Slovenia, Postumia, il castello Predjama
  3. Lo straordinario Castello di Predjama, le cui stanze sono state scavate nello sperone roccioso cui è addossato. Ricco di passaggi segreti e imprendibile è ideale per un weekend romantico.
  4. Nella piccola e tranquilla capitale Lubiana è possibile passeggiare senza fretta ammirando il castello che sorge sul colle sopra la città che potrete raggiungere a piedi o con la funicolare. Localini alla moda si accalcano sul lungofiume, le case sono colorate, la città è viva piena di giovani universitari.
  5. La regione Bela Krajina con le sue foreste di betulla, le basse colline e i ricchi vigneti, una regione dove rilassarsi e dove fare escursioni, ciclismo, canoa, rafting e dove scoprire l’autentica cultura contadina slovena.

IMG_4404Come arrivare in Slovenia

La Slovenia è comodamente raggiungibile in automobile passando il confine a Gorizia. Vi ricordiamo che per poter usufruire delle autostrade slovene è necessario acquistare un contrassegno chiamato “vignette”,
l’importo varia a seconda che si faccia settimanale, mensile o annuale (l’importo da pagare per la vignetta valida una settimana è di circa 15 euro). L’acquisto può avvenire in benzinai, bar, tabaccherie edicole vicino al confine con la Slovenia o direttamente ai caselli autostradali sloveni. Per ulteriori informazioni sui costi potete cliccare qui. L’auto è il mezzo migliore per girare la Slovenia, comunque con un po’ di organizzazione è possibile girarla anche con i mezzi pubblici quali autobus e treni. Nel caso vogliate muovervi con il treno è possibile acquistare l’Interrail Slovenia Pass per muoversi liberamente tra le principali zone del paese.

La Slovenia è inoltre collegata tramite treni e aerei con le maggiori capitali europee.
Slovenia, castello di Otocec Slovenia

 

 

 

 

 

Precedente Crete Senesi: un'escursione lunare Successivo Il Tumulo del Principe Etrusco a Pisa