L’incantevole borgo di Vicopisano

Ai piedi del Monte Pisano, sorge l’incantevole borgo di Vicopisano, una delle meraviglie della Provincia di Pisa e della Toscana in generale.
Vicopisano
Meno famoso di Monteriggioni e altri paesini Toscani inseriti nei flussi turistici maggiori, Vicopisano può rivaleggiare tranquillamente con i suoi più noti cugini per fascino e bellezza.

Percorrendo la vicarese, la strada che collega Calcinaia con Pisa, e la SP25, Vicopisano appare all’orizzonte con alle spalle il Monte Pisano e di fronte la pianura alluvionale, piatta come una tavola. La Rocca emerge imponente tra i tetti rossi delle case addossate le une alle altre.

Leggermente al di fuori del borgo si trova la Pieve di Santa Maria, del XII secolo, molto interessante da visitare, anche perchè fu probabilmente opera delle maestranza che operarono anche in Piazza dei Miracoli.Vicopisano

Vicopisano è ideale per una passeggiata, i suoi vicoli, le sue scalette e le scorciatoie vi faranno scoprire scorci caratteristici, con gli orti, i giardini e le case che si intrecciano in modo sapiente e armonico. I sontuosi palazzi sono in pietra verrucana e rimandano allo stile di quelli pisani. Molti vicaresi grazie alla vicinanza dell’Arno erano infatti benestanti e potevano permettersi case in muratura.

Salendo arriverete alla Rocca del Brunelleschi e al Palazzo Pretorio. Entrambi sono visitabili (Rocca + palazzo 7 euro, Rocca 5 euro, Palazzo Pretorio, 3 euro).

Il Palazzo Pretorio, uno dei primi edifici con funzione pubblica della provincia di Pisa, conserva gli alloggi dei vicari, la sala delle udienze e le carceri.Vicopisano, particolare della Rocca

La Rocca che domina il borgo di Vicopisano, fu costruita dal Brunelleschi dopo la conquista da parte di Firenze. Lo scopo era quello di creare una fortezza imprendibile, vista la collocazione strategica per il controllo della zona e per le comunicazioni con la città fiorentina. Oggi possiamo ammirare questa splendida opera in tutta la sua bellezza, dopo i restauri a cui è stata sottoposta.

La Torre centrale conserva treVicopisano piani interni allestiti con alcuni arredi per farne capire l’utilizzo nel XV/XVI secolo. Attraverso le ripide scale a pioli è possibile salire fino al camminamento merlato e godere così di un bel panorama che però fino al 1560 era sicuramente diverso: L’Arno infatti scorreva proprio sotto il borgo e dalla terrazza di fronte al Palazzo Pretorio si potevano vedere le numerose barche che trasportavano beni di ogni tipo tra Firenze, Pisa e la costa.

Il paese esprime al meglio la sua bellezza durante la Festa Medievale che si svolge ogni primo fine settimana di settembre. In quell’occasione il borgo si anima con spettacoli di mangiafuoco, ballerini, giostre militari e teatranti. Per le strade potrete imbattervi nei lamentosi lebbrosi, nei frati predicatori e nei simpatici rivoltosi, le bancarelle di artigianato e di alimentari si susseguono per tutto il paese. Si potrà quindi gustare il vino speziato, l’idromele, i dolcetti tipici e cenare con i piatti della tradizione alle osterie.

Altre interessanti manifestazioni che vi si svolgono sono: Vicopisano castello in fiore e Vico Halloween.

L’incantevole borgo di Vicopisano

Vicopisano

I commenti sono chiusi.