Le cascate di Agua Azul e Misola Hà

Le cascate di Agua Azul e Misol Hà si trovano in Chiapas lungo la strada che collega le due cittadine più conosciute della regione: San Cristobal de las Casas e Palenque.Le cascate di Agua Azul e Misola Hà

Le cascate sono molto conosciute e frequentate soprattutto dai partecipati a tour giornalieri che partono dalle vicine città. Il nome di Agua Azul evoca acque turchesi e azzurrine che attirano turisti pronti a buttarsi nel fiume e a scattarsi decine di fotografie. In effetti se siete fortunati le vostre aspettative sul colore dell’acqua non saranno deluse, noi invece siamo arrivati dopo una nottata di forti rovesci temporaleschi che non erano riusciti a rinfrescare l’aria ma ce l’avevano fatta invece a rendere torbe e fangose quelle acque impetuose. Oltre a ciò, l’altra cosa che non ci ha entusiasmato sono state l’infinita serie di bancarelle che accompagna, spesso su entrambi i lati, la passeggiata lungo il fiume. Solo quando si è quasi in cima, dopo una ventina di minuti  in salita, i banchi iniziano a diradarsi fino a scomparire e si può fare un bagno in solitudine, osservati solo da discreti bagnini locali accompagnati sul lavoro da tutta la famiglia. La zona al di sotto di questa è tutto un affollarsi di turisti, viaggiatori, venditori e ristoratori, il cui sommesso vociare si confonde con il ruggito delle cascate.Le cascate di Agua Azul e Misola Hà

Un po’ più tranquilla è la cascata di Misol Hà, che si riversa in un bacino lacustre abbastanza ampio, dove si può fare un bagno circondati dalla vegetazione verde, osservando il getto d’acqua che cade fragorosamente da 20 metri più in alto. Il bagno qui è molto bello. Se non vi va subito di tuffarvi è possibile seguire una breve passeggiata che conduce fin sotto la cascata e ad una grotta al cui interno si trovano alcuni fossili.

Le cascate di Agua Azul e Misola Hà: come le abbiamo visitate

In conclusione devo ammettere che forse questa è stata la tappa che meno ci ha entusiasmato del nostro viaggio in Messico, sia per la troppa confusione sia perchè ad Agua Azul l’acqua era marrone. Non ci aspettavamo molto di più ma abbiamo scelto di includerle nel nostro itinerario perchè il tour che da San Cristobal ci ha portato a Palenque  (fermandosi alle cascate) ci è costato appena 50 pesos in più di quanto ci sarebbe costato il trasferimento con l’autobus Ado. Abbiamo poi lasciato il tuor proseguire al sito archeologico di Palenque (noi lo abbiamo visitato il giorno successivo) e tornare a San Cristobal senza di noi.

Siamo partiti da San Cristobal de las Casas alle 4 di mattina e siamo arrivati a Palenque intorno alle 14. Le soste alle cascate sono molto ferree: 2 ore a Agua Azul e 1 ora e mezza a Misol Hà. Ad Agua Azul ci sono 4 aere dove è possibile nuotare (Aree de nado) e una serie di mirador sulle cascate.

Le cascate di Agua Azul e Misola Hà Le cascate di Agua Azul e Misola Hà Le cascate di Agua Azul e Misola Hà

Precedente Cosa fare ad ottobre in Toscana Successivo Vitorchiano: tra Moai e medioevo

Lascia un commento

*