La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi

La nostra passione per i bagni nelle acque rinfrescanti dei fiumi (LEGGI: I FIUMI BALNEABILI DI TOSCANA) ci ha portato in Emilia Romagna, alla ricerca della Grotta Urlante e delle piscine naturali del fiume Rabbi.

Nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, sull’Appennino Tosco-Romagnolo, a poca distanza dal confine con la Toscana scorre il fiume Rabbi, la cui acqua scende rapida (da qui l’etimologia del nome Rapidus) per 63 chilometri, fino a che non confluisce nel fiume Montone.

CERCHI UN ALTRO FIUME DOVE TUFFARTI? LEGGI: I CANALONI DEL FARMA

Poco dopo la sua sorgente il fiume Rabbi si inalvea in uno splendido gorgo, la Grotta Urlante, una cascata che scende lungo una serie di marmitte dei giganti e che si riversa infine in una profondissima pozza, sotto un antico ponte in pietra del XVII secolo (Ponte Nuovo).La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi Il mormorio dell’acqua echeggia tra le pareti rocciose estremamente lisce ed arrotondate fino a diventare un rombo che si disperde lungo la gola. In questo punto le pozze, ampie e profonde sono tre: due nella gola e una appena fuori. L’acqua è fredda ma favolosa e seppure il primo tuffo sia uno shock, per gli altri non esiterete più (nel pomeriggio è molto più calda)! Moltissimi sono coloro che si cimentano con i tuffi, vista la profondità delle vasche.La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi: La Cascata della Sega

LEGGI ANCHE: ROCCHETTA MATTEI, UN CASTELLO DAVVERO STRAORDINARIO

Discendendo il fiume verso Premilcuore si incontrano una serie di belle piscine naturali ombrose e verdi. Dopo circa un chilometro si trovano la Cascata della Sega, una cascata doppia, e La Seghina, più piccola ma comunque affascinante.

Abbiamo trascorso tra tuffi, nuotate e passeggiate lungo il fiume una splendida giornata. Il posto è veramente bellissimo, anche se molto frequentato soprattutto la domenica. Inizialmente vedendo le molte automobili parcheggiate abbiamo pensato che tutta quella folla ci avrebbe rovinato la giornata, ma in realtà la bellezza del fiume e delle cascate, l’acqua fresca e il bosco che l’avvolge ci hanno rapito, facendoci dimenticare gli altri che comunque si concentrano nei punti più noti. Se potete comunque andateci in settimana o il sabato, quando ci hanno detto che è meno frequentata.La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi: la cascata della Sega

È consigliabile indossare scarpe da scoglio o sandali gommati, in modo da risalire il fiume senza scivolare (fate attenzione) e senza paura di bagnarsi i piedi.

LEGGI ANCHE: HIMARE, TRA BORGHI ABBANDONATI E SPIAGGE

Come arrivare alla Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi

La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi: la pozza vicino all'Agriturismo RibollaSi può arrivare da due parti: per arrivare subito alla Grotta Urlante parcheggiate alcuni metri prima del cartello indicante la località Giumella, proseguite poi a piedi lungo il sentiero che conduce al ponte di pietra (Ponte Nuovo). Poco prima del ponte c’è un sentiero sulla sinistra che porta nel giro di un paio di minuti alla Grotta Urlante. Da lì poi seguendo il corso del fiume si arriva alle altre pozze e alle due cascate. L’altra possibilità è quella di arrivare a Premilcuore e da lì risalire il fiume. dall’Agriturismo Ridolla alla Grotta Urlante c’è circa 1 km. Appena scesi verso il fiume si trova un’ampia piscinetta creata grazie ad una chiusa. Nella vicinanza di Premilcuore numerose sono le aree di sosta e pic-nic con tavolini e barbecue.

Se come noi abitate lontani da qua è possibile pernottare in questa zona presso agriturismi e B&B oppure presso un paio di Camping. Noi lo faremo molto presto!

Ricordiamo che per fare il bagno nei fiumi è raccomandabile non essere mai da soli e rispettare le regole per una nuotata o un bagno in sicurezza. È inoltre normale educazione riportare via l’immondizia e non sporcare.La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi: la Cascata della Sega La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi: il Ponte NuovoLa Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi

La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi

La Grotta Urlante e le piscine naturali del fiume Rabbi: la Cascata della Sega

Precedente Un giorno a Bergamo Successivo Luoghi insoliti: dormire in una yurta nella campagna toscana

Lascia un commento

*