Monteriggioni

Se anche tu come moltissime persone, in cuor tuo desideri ardentemente viaggiare nel tempo allora non puoi che recarti a visitare il minuscolo paese di Monteriggioni. Innalzato di poco sulle pianure e valli circostanti il piccolo borgo è un unicum nella regione: le sue mura infatti sono perfettamente conservate.

Mentre ci avviciniamo a Monteriggioni e vediamo la cinta muraria circolare affiorare tra la terra rossa di Siena e i girasoli bruciati dal sole, riviviamo lo stesso stupore che avrà provato Dante nel vederla.

LEGGI ANCHE: 10 COSA DA FARE IN TOSCANA

Monteriggioni
Il castello fu costruito per volontà dei senesi sul luogo dove sorgeva una fattoria longobarda. Le sue possenti mura, protette da 14 torri, erano coadiuvate nella difesa dalle carbonaie: fossati riempiti di carbone a cui, in caso di pericolo, veniva dato fuoco per respingere i nemici. Dal 2005 due piccoli tratti delle mura sono percorribili (costo biglietto 3 euro, orario di apertura estivo 9.30-13.30 e 14-19.30, per le altre stagioni il consiglio è di controllare) dai turisti e dai visitatori curiosi che sono alla ricerca di un brivido antico e di paesaggi mozzafiato sulla Montagnola senese.

Il parcheggio a pagamento si trova sotto le mura. Un comodo sentiero in salita conduce alla porta principale.

La piazza centrale, Monteriggioni

L’interno di Monteriggioni è più piccolo di come potete immaginarvelo: su un’ampia piazza centrale si affacciano la Chiesa di Santa Maria Assunta e gli edifici principali (oggi ristorantini e salumerie). Al centro c’è un bel pozzo in pietra, essenziale in antichità per abbeverarsi. Dietro e di fianco alla piazza ci sono alcuni vicoletti e un piccolo giardino. L’atmosfera è serena e tranquilla, i turisti gustano con piacere un bicchiere di vino mentre nell’altra mano stringono un panino con affettato e formaggio e qualcuno osserva con attenzione i piccoli negozi di artigianato. Tutti sono molto rispettosi, non siamo certo in uno di quei posti dove si corre il rischio di trovare un turismo becero e sfrenato.

Monteriggioni

Monteriggioni era posta a controllo dell’antica via francigena, frequentata dai pellegrini europei che volevano arrivare a Roma. Nel borgo è presente una foresteria per i pellegrini, in due case a fianco della chiesa.

Chiesa di Santa Maria Assunta, Monteriggioni

Durante la festa medievale che si tiene l’ultimo week-end di giugno il borgo diventa ancora più suggestivo e tra un bicchiere di vino e l’altro diventerà difficile capire in che anno vi troviate!!

Leggi anche: Siena

negozietto di artigianato, Monteriggioni

Monteriggioni

I commenti sono chiusi.