Grecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di Ierissos

Grecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di Ierissos

Il Golfo di Orfani e il golfo di Ierissos si trovano nella Grecia macedone che è forse la parte meno nota e meno turistica della Grecia ma non tarderete ad innamorarvi del suo mare trasparente, delle dolci spiagge, della vegetazione brulla, dell’arabeggiante Salonicco, dei numerosi siti archeologici e musei. Terra natale di Alessandro Magno (nato a Pella) e di Aristotele (originario di Stagira) fu per lungo tempo sotto il dominio ottomano, fino a quando nel 1912 fu liberata con la prima guerra balcanica.

Avendo questa zona molto da offrire abbiamo dovuto al solito fare una selezione, visto che il nostro soggiorno è durato solo una settimana e dopo il nostro tour della Bulgaria la decisione è stata quella di concederci un po’ di relax al mare. Ci siamo diretti pertanto nel Golfo di Orfani ad Asprovalta, con l’intenzione di esplorare anche il golfo di Ierissos. In questo post vi consigliamo le spiagge che ci sono piaciute maggiormente e alcuni luoghi da non perdersi.

Siamo saltati sull’aereo, da Sofia abbiamo raggiunto Atene e poi Salonicco con due voli Rayanair. Eravamo stati già in Grecia diversi anni fa ma avevamo girato l’Attica e il Peloponneso tra templi, siti archeologici e città da esplorare. Stavolta invece eravamo decisi a goderci il mare greco!

Grecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di Ierissos

Dopo una sosta ad Atene di più di 10 ore siamo arrivati a Salonicco in tarda serata e dopo aver preso la macchina a noleggio prenotata su rentalcars.com ci siamo diretti alla nostra prima ed unica tappa: Asprovalta, nel Golfo di Orfani.

Ma lì una sorpresa ci attendeva infatti avevano fato via la nostra camera prenotata da un paio di mesi. Alle 23.30, quindi dopo una giornata estenuante iniziata alle 3.50, abbiamo raggiunto la sistemazione di fortuna che gli albergatori ci avevano trovato.

Dopo questo piccolo inconveniente (che in Grecia può succedere molto spesso!) il giorno successivo siamo partiti ad esplorare spiagge e dintorni. Il caldo in quei giorni era tale che rendeva impossibile stare fuori dall’acqua!

Cosa vedere vicino ad Asprovalta (Grecia Macedone) – Grecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di IerissosGrecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di Ierissos

Antica Stagira, nota per essere la città natale di Aristotele e tornata alle cronache negli ultimi anni dopo che l’archeologo greco Kostas Sismanidis ha dichiarato di aver trovato la tomba del celebre filosofo, è un bellissimo sito archeologico, non tanto per i suoi reperti quanto per la sua collocazione, si trova infatti a picco sul mare. Durante la visita è possibile fare anche un tuffo dagli scogli. Vi consigliamo di andare a visitarlo la mattina presto o la sera tardi perchè in estate fa molto caldo e di portarvi dietro una scorta d’acqua e un cappello (specie per i bambini). L’ingresso è gratuito e nonostante questo abbiamo trovato solo una decina di persone che visitavano il sito.

Grecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di Ierissos

Roupel Bunker a Serres, vicino al confine con la Bulgaria (si vede che ci è piaciuta?), di cui vi parleremo in un apposito post e che non possiamo che consigliarvi.

Salonicco: capoluogo della Grecia macedone e sede dell’aeroporto più vicino, è affascinante con il suo mercato tradizionale e la sua torre bianca.

Torre bizzantina a Uranopoli (da dove partono i traghetti per il Monte Athos, per accedere al quale occorre avere un permesso che viene concesso solo agli uomini), collocata scenograficamente sulla spipaggia si scaglia con il cielo azzurro e il mare cristallino.

 

Le spiagge in Grecia Macedone:

A Stravos poco fuori dal paese in prossimità della pineta Platania c’è una comoda spiaggia libera (accanto vi sono alcune spiagge attrezzate), dotata di doccia e spogliatoio, con la spiaggia che degrada dolcemente facilitando l’accesso al mare, consigliata per i bambini. Il mare non è bellissimo.Grecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di Ierissos

A Olympiada, dopo Antica Stagira, in prossimità del Cuba Beach bar, c’è una spiaggia libera vicino ad una attrezzata con un comodo accesso al mare, ideale per i bambini. L’acqua è molto bella e se farete come noi non ne uscirete mai! Attenzione però se avete voglia di un caffè il Cuba Beach bar ve lo farà pagare 3€ con una bottiglietta d’acqua inclusa.Grecia: una settimana tra il Golfo di Orfani e il Golfo di Ierissos

Poco prima dell’inizio della penisola del Monte Athos, segnato da un muro che dalla terra finisce in mare, c’è una bella spiaggia con una mare cristallino. Favoloso per i bambini, anche per i più piccoli. Noi ci siamo andati accompagnati da due amici di famiglia, veterani delle vacanze in questa zona e dopo averci fatto scoprire questo posto stupendo ci hanno anche fatto mangiare nel ristorante sulla spiaggia, molto spartano ma con una cucina ottima! Abbiamo assaggiato alcune delle famose delizie greche, consigliatissime! C’è una piccola spiaggia attrezzata.

Poco prima di Ierissos, a Kakoudia, c’è una bellissima spiaggia, lunga e poco frequentata: la Sculpture Beach. Il mare è chiaro e trasparente, la spiaggia è in ghiaia fine, l’accesso al mare comodo per i bambini,  il panorama stupendo con le rocce di granito bianco che escono fuori dall’acqua e dalla spiaggia.

 

Non vi consigliamo invece le spiagge di Asprovalta fuori dal centro almeno se avete dei bambini infatti l’accesso al mare è piuttosto ripido. Praticamente davanti all’Hotel Argilos però c’è una spiaggia con l’accesso per disabili.

 

 

Precedente San Valentino Adventure Successivo Il Mausoleo abbandonato di Ciano

Lascia un commento

*