5 cose che possono essere utili per intrattenere i bambini in viaggio

 

Intrattenere i bambini in viaggio? Ecco i nostri consigli che speriamo possano esservi utili.

Quando si viaggia i bambini possono essere “sacrificati” sia per le lunghe ore d’aereo o per i viaggi in macchina o in treno, sia durante le visite a musei, siti archeologici ecc. Per evitare che si annoino troppo (anche se una buona dose di noia non può fare male!) e per essere sempre pronti ad ogni evenienza, conviene dotarsi di oggetti utili che possano piacere al bambino ed essere al contempo educativi.

Per prima cosa vi consiglio di portarvi dietro un silent booklibro tattile e sensoriale, generalmente fatto di stoffa, con bottoni e cerniere da agganciare, lacci da legare, quantità da associare al simbolo, lettere da riordinare. Ad Adele lo ha regalato la zia Lisa, rintronauta per passione, ed è stato fatto a mano da l’Isola di Sam (visitate la sua pagina dove troverete molte idee interessanti!).

LEGGI ANCHE: VIAGGIARE CON BAMBINI, SÌ O NO?

Molto utile può essere una lavagnetta da una parte in lavagna nera su cui si può scrivere con i gessi e l’altra parte bianca, sulla quale è possibile scrivere con i pennarelli, che volendo si trovano di vari colori. Non dimenticatevi una spugnetta o un fazzoletto per cancellare! Ai bambini piace molto anche quando non sanno ancora disegnare perché si divertono a vedere il pennarello o il gesso che lascia dei segni che poi possono anche cancellare.

Una terza cosa senza cui non partirei sono dei libri per bambini, più o meno lunghi… l’importante se viaggiate in aereo o in treno è che siano leggeri ed occupino poco spazio. Quando Adele aveva qualche mese portavamo dietro quelli di stoffa o quelli per il bagnetto, oggi optiamo per alcuni libri leggerissimi (a scapito della grafica ben lontana dai disegni fatti a mano, da figure poco definite da lasciare spazio all’immaginazione e con alcuni errori di battitura). Dai 2 anni in su è molto utile un libro che in ogni pagina contiene un puzzle, i bambini li adorano, peccato che pesi parecchio!

PRIMO VOLO? LEGGI: IL BATTESIMO DELL’ARIA

 

Noi non partiamo mai neppure senza le costruzioni mula ideali per i bambini piccoli ma anche per i più grandi che possono utilizzarle per fare giochi simbolici come se fossero piatti, bicchieri e tazzine. Sono inoltre ottimi giochi da spiaggia!!!

Non dimenticate di imparare un paio di storie, canzoncine o filastrocche o se siete bravi di inventarle per raccontarle ai bambini nei momenti di bisogno, il fascino di una storia narrata non ha tempo!

E se proprio non potete farne a meno procuratevi un vecchio cellulare o un vecchio tablet, attrezzatelo con applicazioni, canzoncine e cartoni animati da voi selezionati ed utilizzatelo in caso di bisogno (e per breve tempo).

 

Precedente Cosa fare a luglio in Toscana Successivo Un giorno a Bergamo

Lascia un commento

*