Le terme gratuite in Toscana

Dal sottosuolo, in Toscana, sgorgano moltissime sorgenti termali che furono sfruttate fin dall’antichità per le loro proprietà curative e salutari. Con il passare degli anni su moltissime di queste sorgenti sono stati costruite strutture termali private, così da perdere il loro aspetto originario e bucolico. Ci sono alcuni posti dove però è sempre possibile fare il bagno nelle calde acque senza dover entrare in uno stabilimento e senza dover sborsare un soldo.

Le terme gratuite in Toscana:
Le terme gratuite in Toscana, la Balena Bianca, Bagni San Filippo

1 – A Sasso Pisano, nel comune di Castelnuovo Val di Cecina si trovano le sorgenti termali più calde di tutta la Toscana. Ci sono tre grandi polle: la prima è chiamata del campo sportivo, poiché vicina a tale struttura e oggi non è più libera, ma è stata sfruttata per creare un biolago Acqua Harda, accessibile ad un prezzo più che modico, la seconda si riversa nei lavatoi in pietra del Cimitero e dei Lagoni e la terza si trova in prossimità del podere il Bagno, a un paio di chilometri dalla frazione. Quest’ultima consiste in una specie di piscina naturale, avvolta completamente dalle vegetazione.

FORSE PUO’ INTERESSARTI ANCHE:FIUMI BALNEABILI IN TOSCANA

2 – Le Terme di Petriolo (vicino a Civitella Paganico, tra Siena e Grosseto) erano così note in antichità da meritarsi una menzione in un orazione di Cicerone. Le sue acque termali sono ad una temperatura fino a 46 °, ed è quindi una fortuna che dopo essere passata da qualche vasca essa si congiunga con le fredde e verdi acque del fiume Farma, in alcune piscine delimitate dai massi messi lì dai bagnanti. Le terme gratuite in Toscana, Bagni di PetrioloLungo il sentiero che si dipana nel bosco che costeggia il fiume ci sono aree sosta e pic-nic e la sera molti montano la propria tenda per rimanere vicino alle terme e vicino alla natura. Anche noi lo abbiamo fatto più volte e ci sentivamo un po’ come nel periodo dell’età dell’oro. Risalendo il fiume si incontrano altre polle termali e su un’ansa del fiume c’è un’altalena appesa ad un possente ramo di un albero che serve per tuffarsi.

Vi consigliamo di non lasciare niente in vista all’interno dell’auto e se decidete di farvi un bagno la notte vi conviene parcheggiare sotto il lampione, purtroppo in passato sono stati frequenti i furti nelle macchine. Petriolo è un luogo stupendo, con una vegetazione rigogliosa e verde anche in estate. Nel XV secolo le terme furono fortificate e in seguito saranno frequentate da personaggi illustri come alcuni esponenti della famiglia dei Medici, dei Gonzaga e da papa Pio II. (Per scoprire di più: Bagni di Petriolo)Le terme gratuite in Toscana, Sasso Pisano

3 – A Saturnia, nel Comune di Manciano, è possibile immergersi nelle vasche naturali delle Cascatelle del Mulino circondati dalla campagna toscana, un luogo paradisiaco, una Pamukkale in scala ridotta. Se le vasche sono troppo affollate o la temperatura è troppo alta per il calore dell’acqua (l’acqua ha una temperatura, in uscita di 37,5°) potete spostarvi lungo il fiumiciattolo che parte dalle cascate. Nel parcheggio sterrato di fianco al bar è possibile parcheggiare l’auto gratuitamente e la sera montare la tenda e dormire lungo il fiumiciattolo caldo (noi lo abbiamo fatto tantissime volte!).

La leggenda vuole che l’acqua termale iniziò a sgorgare fuori nel punto esatto dove si incagliò un fulmine lanciato da Zeus contro Saturno. Lo sfruttamento della zona termale ebbe inizio già in epoca Etrusca e continuò anche in quella romana.

LEGGI ANCHE: LUOGHI ABBANDONATI IN TOSCANA

L’acqua scorre via in un torrente che però a causa del groviglio di rami e piante è difficile da seguire. Le terme gratuite in Toscana, Sasso PisanoPer entrare in questo laghetto riscaldato si deve avere la fortuna di trovarlo libero: se ci sono 4 persone già sembra affollato e non si riesce a trovare una collocazione comoda. Accanto si trovano i resti di uno stabilimento termale etrusco e romano (in uso fino alla fine del III secolo d. C., inizi IV secolo d. C.) che sembra avere avuto anche una destinazione sacra. A Sasso Pisano è anche possibile assistere a manifestazioni dell’attività geotermica nei pressi della Valle del Diavolo: è molto bello camminare tra i pennacchi di fumo e le pozze d’acqua che ribollono per il calore.

4 – San Michele delle Formiche, sconosciuto ai più, a Bagni San Michele alle Formiche è possibile fare il bagno in una vasca termale (l’acqua in realtà non è proprio caldissima) posta in un albergo abbandonato ((Per sapere come raggiungerlo clicca qui).

5 – Alle terme di Bagni San Filippo nel comune di Castiglione D’Orcia (Si) ci sono delle terme libere molto belle con enormi formazioni di calcare bianco che spiccano nel verde del bosco nei pressi del Monte Amiata.Le terme gratuite in Toscana, Bagni San Filippo

Anche qua, come a Saturnia, un torrente parte dalle prime vasche e prosegue portando con se acqua termale e non. È ideale anche solo per una passeggiata. Nelle due vasche più belle c’è il divieto di fare il bagno, ma lungo il fiume ci sono moltissimi altri posti dove farlo, inoltre la maggior parte delle persone ignora il divieto.

6 – Bagno Vignoni è un borgo termale molto caratteristico e rinomato della Val D’Orcia. La sua particolarità sta nella vasca termale alimentata da una falda di origini vulcaniche, posta al centro del paese quasi fosse una piazza, e che per questo si chiama “Piazza delle Sorgenti”. (Per sapere come raggiungerlo clicca qui)Le terme gratuite in Toscana, Bagno Vignoni

Intorno al “vascone” si accalcano gli edifici del piccolo paese (oggi conta solo 30 abitanti) e ristorantini, enoteche e negozietti di souvenir. Posto in prossimità della via Francigena le sue terme furono frequentate fin dall’epoca etrusca. Ovviamente non è possibile fare il bagno nella piazza delle sorgenti, ma seguendo i canali è possibile raggiungere un punto panoramico da cui si vedono le sottostanti formazioni calcaree che stanno ad indicare che anche lì scorre l’acqua termale che riempie delle pozze, accessibili gratuitamente.

Le vasche termali di San Casciano dei Bagni7 – San Casciano dei Bagni e le sue vasche termali: nella bellissima campagna valdorciana si trovano tre antiche vasche colme di acqua termale a una temperatura di circa 40°. L’alta temperatura le rende adatte anche al bagno d’inverno. Le vasche non sono molto grandi ma il posto è veramente piacevole anche solo per un breve momento di relax. (Per sapere come raggiungerlo clicca qui).

Aggiornato al 1 settembre 2016.

4 thoughts on “Le terme gratuite in Toscana

  1. dueingiro.blogspot.it il said:

    Tutto questo in Italia ?? 😀 ! Ma è favoloso! Bisogna valorizzare di più questi posti favolosi!!!!!