Un weekend a San Marino

Ogni tanto ci vuole un week end per staccare dalla routine quotidiana, San Marinonoi grazie ad un regalo di Natale abbiamo potuto passare un weekend a San Marino ed in questo post vi parleremo di cosa vedere in questa piccola ma antichissima Repubblica.

Per chi non lo sapesse nel cuore dell’ Emilia Romagna sorge uno stato molto antico: la Serenissima Repubblica di San Marino che pare sia stata una delle prime repubbliche. La sua capitale si erge sopra il monte Titano e le rocche si scagliano verso il cielo sulle sommità del monte stesso. Vedere sotto il monte il profilo delle torri costruite a filo del dirupo ci riporta ai tempi delle fiabe, quasi ci immaginiamo che un volta ci fosse un drago o una principessa o entrambi. La sensazione di essere stati catapultati in un tempo lontano, in un “c’era una volta” ci ha accompagnato per tutto il weekend, e forse la cosa che ci è piaciuta di più di questa città è stato proprio il tocco di magia che si respirava nell’aria.

Cosa vedere a San MarinoSan Marino

Uno dei più bei ricordi del nostro week end a San Marino è la passeggiata che collega le tre torri: la prima torre o Guaita, la seconda torre chiamata Cesta o Fratta e la terza torre, Montale. Noi il percorso lo abbiamo fatto all’incontrario: siamo partiti dalla salita alla Cesta (faticosa spingendo il passeggino della viaggiatrice in erba che nel frattempo se la dormiva beata) e ci siamo diretti verso la seconda torre, abbiamo poi proseguito verso la torre Montale. Il passo delle streghe San Marino veduda della seconda torre o Fratta o CestaIl percorso presenta degli scalini pertanto è difficilmente percorribile con carrozzine, passeggini e sedie a rotelle. Durate questa breve passeggiata abbiamo ammirato un panorama mozzafiato: nelle giornate limpide dice che si può scorgere il Mare Adriatico! Dopo esserci divertiti a fare qualche foto ci siamo nuovamente diretti verso la seconda torre (Cesta o Fratta), al suo interno è allestito il museo delle armi antiche che contiene una vasta tipologie di armi bianche e da fuoco. Da qui si gode di un ottimo panorama e si vedono entrambe le altre torri della città di San Marino. Infine ci siamo diretti verso la prima torre o Guaita percorrendo il passo delle streghe, breve ma carino; da cui si ha un’ottima veduta sui territori antistanti (anche qui si passa male con passeggini e carrozzine essendoci degli scalini). Questa è la rocca più grande, al suo interno vi è una piccola chiesa dedicata a Santa Barbara, e salendo in cima alla torre del Penna si ha una visuale a 360°. particolari sono le celle dove venivano tenuti i detenuti, in alcune di queste sono stati ritrovati dei disegni fatti dagli stessi prigionieri. Le torri in inverno chiudono alle 17 quindi occhio all’orologio! Noi abbiamo optato per acquistare il biglietto multimuseo a 7,50€ (1.50 € viene restituito al momento della riconsegna del biglietto multimuseo) grazie all’agevolazione dovuta alla Tuttosanmarino card, che ci era stata data in hotel.

Passeggiare per le stradine del centro di San Marino è molto gradevole: percorriamo queste vie in salita e in discesaPIazza della Libertà e statua della libertà di San Marino e ci fermiamo ad ammirare il paesaggio in Piazza della Libertà, dove è posta la statua della libertà (il guerriero indossa una corona che rappresenta la città di San Marino e le sue tre torri), dietro la statua vi è il Palazzo Pubblico di San Marino. Passiamo attraverso Porta San Francesco, vediamo la Chiesa di San Francesco e mentre risaliamo verso il nostro hotel ci fermiamo alla Basilica del Santo.

Segnaliamo anche il Museo di Stato che raccoglie reperti della Repubblica di San Marino, quadri e sculture del XVII secolo, reperti archeologici che vanno dal Neolitico all’Altro Medioevo, una collezione numismatica di San Marino e alcuni reperti egiziani, romani ed etruschi; l’ingresso è compreso nel biglietto multimuseo.

Dove alloggiare a San Marino

Noi abbiamo alloggiato nel centralissimo e comodissimo Hotel Cesare grazie ad un coupon che ci hanno regalato per Natale. Il personale è stato gentilissimo e molto disponibile, la camera pulita e comoda. Il personale al momento dell’arrivo ci ha fornito una cartina della città, la Tuttosanmarino card e un ticket per il parcheggio al prezzo scontato di 4 euro per tutto il giorno.Terza rocca o Montale - San Marino

Informazioni utili

Orari di apertura delle torri e del museo di Stato
Dal 14 settembre al 07 giugno: ore 9.00 – 17.00
Dal 08 giugno al 13 settembre: ore 8.00 – 20.00
Le torri e il museo sono chiusi il 1 gennaio, il pomeriggio del 2 novembre e il 25 dicembre

Per entrare nelle due torri è possibile fare il biglietto cumulato al costo di 4,50 euro, l’ingresso in una sola torre costa 3,00.

Viaggiare con il passeggino a San Marino

A San Marino ci si muove agilmente con i passeggini anche se con grande fatica, poichè ci sono molte salite e discese. Il Passo delle Streghe presenta degli scalini, così come il percorso che collega la seconda torre alla terza; noi abbiamo sollevato il passeggino visto che la nostra piccola compagna di viaggio dormiva tranquillamente.

San Marino

 

Un week end a San Marino

Precedente Come muoversi a Fes Successivo Bagnone: uno dei borghi più belli di Toscana