L’abbazia di Vallombrosa e la sua foresta incantata

L’abbazia di Vallombrosa e la sua foresta incantata

Adagiata alle pendici del Pratomagno, collocata scenograficamente in mezzo ad una foresta di abeti bianchi e faggi, l’abbazia di Vallombrosa ha un che di poetico, completamente immersa in un ambiente quasi incantato, pieno di quiete e calma, dove la natura riesce ad esprimere tutta la sua bellezza. L’abbazia di Vallombrosa... Continua »
La Badia Camaldolese che sfida le Balze

La Badia Camaldolese che sfida le Balze

Al limitare dei tagli verticali e irregolari delle Balze di Volterra si trova una Badia Camaldolese affascinante e suggestiva, per la sua collocazione scenografica ma anche i tesori che racchiude al suo interno. Solitaria e temeraria la Badia guarda i calanchi, le colline e sembra sfidare quelle Balze che lentamente... Continua »
La Badia perduta di San Pietro in Palazzuolo

La Badia perduta di San Pietro in Palazzuolo

La Badia di San Pietro in Palazzuolo in Val di Cornia sorge in una posizione strategica e decisamente panoramica, sulla sommità di un colle nei pressi di Monteverdi. Gli scenografici resti della Badia sono recentemente stati liberati dalla vegetazione che quasi l’asfissiava e oggi sono visitabili, facilmente raggiungibili sia in auto... Continua »
Alla scoperta della villa Badia di Morrona e del suo vino

Alla scoperta della villa Badia di Morrona e del suo vino

In occasione della giornata nazionale dell’ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane) abbiamo approfittato dell’apertura di una nota villa storica nelle colline pisane che ancora non avevamo visitato:la Badia di Morrona. La giornata era calda e soleggiata, l’ideale per guidare tra le colline toscane e andare alla scoperta di nuovi luoghi! Oltretutto... Continua »
La spada nella roccia e l’abbazia senza tetto

La spada nella roccia e l’abbazia senza tetto

Il famoso mito arturiano della spada nella roccia potrebbe aver avuto origine in Italia e più specificatamente a San Galgano, nel comune di Chiusdino. In questo luogo è infatti conservata una spada la cui lama è all’interno di una roccia. Al contrario del mito bretone però il cavaliere avrebbe infilato... Continua »