Il paese morto due volte: Buriano

Di paesi abbandonati in Toscana: ce ne sono molti, la corsa alle città del dopoguerra ha spopolato i piccoli borghi lontani dalle grandi fabbriche e anche se negli ultimi anni si è generata un’inversione di tendenza alcuni di questi abitati non sono mai più tornati a vivere. Il paese morto due volte: BurianoTra questi ve ne è uno particolare che risponde al nome di Buriano un borgo sperso tra le colline della Val di Cecina che nella sua storia è stato abbandonato non una ma ben due volte. Sì, due volte: la prima tra la fine degli anni ’70 e i primissimi anni ’80 del XX secolo quando gli abitanti man mano scelsero di vivere altrove e la seconda alla fine degli anni ’90 quando dopo essere stato acquistato e risistemato per diventare un albergo-paese (un moderno albergo diffuso, credo) fu nuovamente lasciata a se stessa.Il paese morto due volte: Buriano

FORSE PUÓ INTERESSARTI ANCHE: BORGHI ABBANDONATI DI TOSCANA

Oggi non è ben chiaro se Buriano sia liberamente visitabile o meno. Noi siamo entrati passando dalla strada principale, dopo aver lasciato la macchina prima della sbarra. Arrivati alle due colonne che segnano l’ingresso al paese c’è un bivio: a sinistra ci sono i resti dell’albergo, ma visti i divieti di accesso non ci siamo addentrati, e a dritto il borgo, verso cui ci siamo diretti. Il borgo è avvolto dalla vegetazione, le case però sono state liberate dai rovi e si riescono ad apprezzare i dettagli e le rifiniture delle poche abitazioni che lo compongono. C’è anche un cimitero con alcune tombe. La visita è breve ma molto suggestiva. Il paesaggio è stupendo, non mi stancherei mai di guardare queste colline arse dal sole estivo che mentre si allontanano verso l’orizzonte, sembrano dune tanto che si ha l’impressione che ogni folata di vento possa cambiarne la forma.Il paese morto due volte: Buriano(1)

LEGGI ANCHE: I CASTELLI PIÚ BELLI DI TOSCANA

Come arrivare a Buriano

Buriano si trova nel Comune di Montecatini Val di Cecina.

Da Saline di Volterra si deve seguire la SR68 verso Cecina. Dopo pochi chilometri alla prima rotatoria di fronte alla piccola zona industriale di Buriano prendere la prima uscita (SP32). Il borgo anche se avvolto dalla vegetazione si intravede dalla strada, sulla sinistra. Lasciate l’auto in corrispondenza di una stradina sterrata sulla sinistra, costeggiata da cipressi. L’accesso alle auto è impedito da una sbarra.

Nelle vicinanze si trova il Museo della Miniera di Montecatini Val di Cecina, Rocca Sillana, la Pozza Verde sul fiume Pavone, oltre che il grazioso borgo di Montecatini Val di Cecina.

Il paese morto due volte: Buriano, la targa ad inizio paese che riporta le distanze dalle località vicine
Il paese morto due volte: Buriano, la targa ad inizio paese che riporta le distanze dalle località vicine

Il paese morto due volte: Buriano Il paese morto due volte: Buriano Il paese morto due volte: Buriano, il borgo visto dalla strada

Il paese morto due volte: Buriano

 

 

Precedente Alla scoperta di Firenze: Corri la vita Successivo Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane

Lascia un commento