Sulle mura di Pisa

Grazie ad un sapiente lavoro di restauro e valorizzazione finalmente oggi è possibile passeggiare sulle stupende mura di Pisa che circondano il centro storico. Le mura di Pisa sono uno dei simboli dell’antico splendore della Repubblica Marinara, un’opera maestosa per quei tempi e simbolo di potenza militare, politica e economica.Mura di Pisa

Ormai erano anni che seguivamo i lavori di sistemazione e valorizzazione procedere lentamente e l’aspettativa cresceva sempre di più, fino a che non abbiamo letto che: da novembre 2016 a gennaio 2017 i primo week-end del mese è possibile accedervi gratuitamente con la speranza che presto vengano aperte definitivamente al pubblico.Mura di Pisa

La costruzione delle mura di Pisa iniziò nel 1155 sotto il consolato di Cocco Griffi e rappresentano un esempio quasi unico nel suo genere in Italia infatti sono giunte pressoché intatte fino ad oggi in tutto il suo settore nord, lambendo anche piazza Dei Miracoli e la celeberrima torre. Fortunatamente (si fa per dire) quando la città fu conquistata nel 1406 dai fiorentini guidati da Gino Capponi grazie al tradimento del capitano del popolo Giovanni Gambacorta le mura rimasero inviolate e il successivo decadimento della città fece si che non subirono danni neanche nei secoli successivi. Tanti personaggi storici sono passati sotto di esse, il più importante fu sicuramente  fu l’imperatore del Sacro Romano Impero Arrigo VII che fu poi sepolto all’interno del duomo.Mura di Pisa

Le numerose proteste dei residenti che  lamentavano problemi legati alla privacy hanno causato ritardi mostruosi per l’apertura al pubblico delle mura, ma finalmente adesso turisti e pisani posso godere di un punto di vista inconsueto sulla città e sulle sue bellezze anche se solo per due giorni al mese. Inutile dire che i residenti hanno le loro ragioni, ma bisogna riconoscere che un bel progetto di riqualificazione è stato portato a compimento.

Crediamo infatti che tutti i pisani sin da bambini abbiano sognato di poterle esplorare (io per primo) e ne abbiamo avuto la conferma vedendo l’incredibile afflusso di visitatori durante le prime aperture straordinarie.Mura di Pisa

Il percorso in quota sulle mura di Pisa percorribile a piedi è di circa tre km. Lungo il camminamento si incontrano torri e bastioni (che purtroppo non sono ancora agibili) passando sopra quattro antiche porte di accesso alla città: Porta Nuova in Piazza dei Miracoli, Porta a Lucca, Porta San Zeno e Porta Calcesana.

Gli accessi sono quattro: il più suggestivo è sicuramente quello da Torre Santa Maria situata in piazza Dei Miracoli dietro il Battistero e offre un colpo d’occhio meraviglioso per scattare  belle foto su una delle piazze più conosciute al mondo, purtroppo è anche l’unico accesso non attrezzato per i disabili.torre-piezometricaMura di Pisa

Il secondo accesso è la torre Piezometrica presso il polo universitario Fibonacci e il terzo presso piazza Delle Gondole, un’antico porto fluviale di Pisa e il quarto in Piazza Federico Del Rosso dalla Torre di Legno di recente costruzione.Mura di Pisa

Consigliamo di cominciare la passeggiata in quota da quest’ultimo accesso per potersi godere la parte più suggestiva del camminamento alla fine del percorso.

Sul camminamento delle mura di Pisa ci sono numerosi volontari, soprattutto profughi ospitati nel comune di Pisa che vigilano sui turisti per evitare atti vandalici, condotte pericolose e soprattutto per controllare che i soliti cafoni non gettino immondizia dalle mura su terrazzi e giardini delle abitazioni adiacenti (si, è successo anche questo).

Il camminamento sulle mura di Pisa non presenta nessuna pericolosità e può essere percorso anche con i cani al guinzaglio.

Speriamo che grazie anche a questa opera la città di Pisa possa essere apprezzata di più dalle migliaia di turisti che generalmente si limitano a visitare Piazza dei Miracoli, magari passeggiare sulle mura susciterà in loro la curiosità di visitare anche il resto della città con le sue innumerevoli bellezze architettoniche.Mura di Pisa
Mura di Pisa

 

Precedente Cosa fare a gennaio in Toscana Successivo Viaggiare in Albania con i bambini

Un commento su “Sulle mura di Pisa

  1. Carla il said:

    Pisa e’ una citta’ molto bella, come del resto, la Toscana tutta e…..la riapertura delle Mura, dopo accurato e sapiente Restauro, ne fara’ apprezzare maggiormente le bellezze storico-artistiche, essendo stata limitata al solo godimento, della piu’ famosa P.zza dei Miracoli!!!Presto ci saro’ ad apprezzare….questo buon esempio di valorizzazione di Citta’!!!Complimenti

Lascia un commento