Cosa fare a settembre in Toscana 2018

Il rientro a settembre (per chi è già stato in ferie!) può essere meno traumatico se si sfruttano i tanti eventi e le tante manifestazioni per scoprire i sapori, le meraviglie della nostra Toscana. Eccone una selezione.

Imperdibili per approfondire la conoscenza delle bellezze culturali sono le Giornate Europee per il Patrimonio, un’occasione per partecipare a visite guidate, iniziative speciali e aperture di luoghi normalmente chiusi al pubblico, cui si accederà con orari e costi ordinari nelle giornate di sabato 22 e domenica 23. Il sabato sera inoltre sono previste aperture serali straordinarie al costo di 1 euro.

Il weekend successivo (28 e 29/09) sarà la volta della notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori in Toscana Bright – La Notte dei Ricercatori in Toscana, esposizioni, esperimenti, seminari, spettacoli per lasciarsi affascinare dal mondo della scienza e della ricerca.

Cosa fare a settembre in Provincia di Massa Carrara

Per tutto il mese di settembre presso Palazzo Cucchiari a Carrara è possibile visitare  la mostra Colori e forme del lavoro. Da Signorini e Fattori a Pellizza da Volpedo e Balla, organizzata dalla Fondazione Giorgio Conti a cura di Massimo Bertozzi e di Ettore Spalletti. L’esposizione raccoglie molteplici opere che hanno come tema il mondo del lavoro dal verismo al simbolismo. Per maggiori informazioni cliccate qui.

Come tutti gli anni gli amanti della birra e della cucina bavarese non potranno mancare al Bier Fest che si tiene a CarraraFiere fino alll’8 settembre.

Il 2 settembre si tiene la camminata “Sulle orme dei Pellegrini della Via Francigena dal Borgo di Filetto in Lunigiana ad Avenza di Carrara” organizzata su 3 distanze. Se volte avere più informazioni potete averle qui.

Torna il 14 settembre a Comano Comano Cavalli, la cinquantunesima edizione la mostra mercato dedicata ai cavalli: spettacoli equestri, prodotti tipici e intrattenimento musicale.

Cosa fare a settembre in Provincia di Arezzo

Tutto il mese di settembre Arezzo ospita Lapidarium: dalla parte dei vinti, la mostra di Gustavo Aceves. La mostra è una delle tappe del progetto itinerante a cui l’artista lavora dal 2014. Sono più di 200 le opere esposte in diversi luoghi del centro città per l’occasione: sculture in legno, bronzo, resina, legno, pietra e altri materiali. Il tema è quello del viaggio, della migrazione.

Il 2 settembre torna l’annuale edizione diurna della Giostra del Saracino per le strade di Arezzo. la rievocazione storica è la più importante della città e oltre al torneo cavalleresco vede coinvolti centinaia di figuranti in costume che sfilano accompagnati da musici.

Il 1 e il 2/09 a Cavrigia, nell’area verde nei pressi della pista ciclabile Bellosguardo si terrà il Walden Festival, ovvero arte tra i Boschi”. Tra gli ospiti Giorgio Canali dei CSI ,Omar Pedrini dei TIMORIA, Federico Fiumani dei DIAFRAMMA, scrittori di livello nazionale, artisti di spessore Internazionale come Lupan e tanti altri ancora, che permetteranno al Bosco di rivivere anche culturalmente.

Cosa fare a settembre in Provincia di Pisa

Per tutto il mese (fino al 5 novembre) sarà visitabile la mostra “Pisa città della ceramica” dedicata alla storia della produzione manifatturiera e artistica che ha caratterizzato con continuità Pisa e il Basso Valdarno, dal medioevo fino al XX secolo. Da San Michele degli Scalzi a Palazzo Blu, dalla Camera di Commercio al Museo Nazionale di San Matteo, i visitatori potranno vedere oltre 500 pezzi ceramici attraverso cui si può ricostruire la millenaria storia della produzione della antica Repubblica Marinara. Non mancheranno percorsi guidati alla scoperta di inediti palazzi, chiese decorate da bacini ceramici, esempi di archeologia industriale e ceramisti ancora in attività, il tutto per rileggere la storia di questo territorio sotto una luce nuova. È la più importante esposizione su questo tema mai realizzata in Italia.Pisa settembre

A Vicopisano il 1 e il 2 settembre si terrà una delle più belle feste medievali della Toscana, con tanto di taverne, vini speziati, bancarelle dal sapore antico e figuranti, una cena medievale completa (su prenotazione) il tutto nella splendida cornice del borgo, non perdetevela! Per info clicca qui.

Per il San Miniato Free Walking Tour 2018  il 7 settembre dalle ore 10 alle ore 12; sono organizzate delle visite guidate gratuite per scoprire il patrimonio storico artistico della Città di San Miniato. Al termine di ogni visita, verrà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti. Prenotazione presso l’Ufficio Informazioni Turistiche San Miniato Tel. 057142745, email [email protected]

Il 14, presso il misterioso Tempio di Minerva Medica di Montefoscoli si terrà un concerto meditativo: campane di cristallo e di altri strumenti musicali di origine iraniana e indiana accompagnati da canti e e da ambientazioni sonore suggestive ed evocative. Per la partecipazione occorre la prenotazione.

Il 15 e il 16 settembre sarà la volta della Festa Medievale di Montopoli, con la disfida degli arcieri, figuranti, e ottimi stand gastronomici dove assaggiare tante specialità del luogo come i ciaccini.

A Pomarance dal 21 al 23 settembre torna lo Scarabocchio Fest, il festival sull’illustrazione e il fumetto. Il centro storico di Pomarance sarà “invaso” da disegnatori e fumettisti da tutta Italia e non solo, con particolare riguardo agli artisti emergenti e alle produzioni indipendenti. Mostre, presentazioni di libri, performance illustrative faranno entrare il pubblico in contatto con gli autori.

Dal 27/09 al 3/10 dopo il successo della prima edizione torna il Festival Internazionale della Robotica con tanti eventi scientifici, divulgativi, musicali e culturali, legati al mondo dei robot. Gli eventi saranno sparsi per la “Arno Valley”: dalla Versilia a Pontedera. Numerosissime le sedi a Pisa.

Cosa fare a settembre in Provincia di Firenze

Fino al 30 settembre dalle 16 alle 19 sarà aperta al pubblico la Torre di San Niccolò. Accompagnati da una guida si potrà salire fino alla sua sommità e ammirare l’incredibile panorama sulla città. L’8 settembre sarà aperto anche il Baluardo San Giorgio con visite ogni ora dalle 16 alle 18, il 15 sarà la volta della Torre della Zecca, con visite ogni trenta minuti dalle 16 alle 18.30,mentre il 22 aprirà il battenti Porta Romana sempre con visite ogni mezzora dalle 16 alle 18.30. Il costo per la visita di ogni singola attrazione è di 4 euro).
Sono quattro le date di questo mese per visitare le ville e i giardini di Fiesole normalmente non aperti al pubblico. L’iniziativa, organizzata dal comune di Fiesole permette di visitare ville e giardini normalmente chiusi accompagnati da un architetto al costo di 5 euro (3 euro il ridotto). Giovedì 6 sarà la volta di Villa Schifanoia, seguirà, giovedì 13 Villa le Balze, giovedì 20 Villa Medici, giovedì 27 Villa San Michele.Tutte le visite si svolgeranno alle ore 16.
Una serie di escursioni gratuite organizzate per scoprire meglio il territorio della città fiorentina, si terranno in questo mese: 9 settembre “Tra ville e coloniche”, 16 settembre “Villa Peyron”, 23 settembre “Il Parco di Montececeri e le sue cave”, 30 settembre “Sulle tracce degli Etruschi”. La prenotazione è obbligatoria. Per maggiori informazioni consulta il programma completo.
Dal 6 al 9 in piazza del Carmine ci sarà una quattro giorni dedicata alla degustazione e valorizzazione del food & beverage di strada all’interno del Firenze Jazz Fringe Festival, una manifestazione innovativa e sostenibile in cui prevalgono il coinvolgimento del pubblico e il desiderio di proporre un’alternativa culturale.
Il 9 settembre in occasione dell’iniziativa Paesaggio Ritrovato si terrà l’escursione “una discesa nei Maelstrom: da San Vivaldo a Ghizzano di Peccioli per la solitaria valle del Roglio”, è necessaria la prenotazione, partecipazione gratuita.
Dal 28 al 30 settembre alla Fortezza da Basso gli amanti dei libri non potranno mancare, si terrà infatti Firenze Libro Aperto– festival del libro che vedrà la partecipazione anche di cantanti internazionali.

Cosa fare a settembre in Provincia di Pistoia

Come ogni anno a Pescia, la prima domenica del mese, si disputa il Palio degli Arcieri. I quattro rioni si contenderanno a son di frecce l’ambito Palio. Moltissimi figuranti, un corteo storico, l’esposizione di macchine d’assedio, spettacoli di sbandieratori, musici e combattimenti animeranno le strade cittadine.

Il 24 settembre il caratteristico borgo medievale di Serra Pistoiese ospita la Sagra della Patata fritta: le patate saranno cotte in un pentolone enorme di ben 2,5 m di diametro e dalle 15 saranno distribuite gratuitamente. A seguire la premiazione della patata più grande.

Cosa fare a settembre in Provincia di Lucca

Fino al 22 settembre si potrà visitare, in via del tutto eccezionale, la Villa di Puccini a Viareggio, in occasione della mostra “Per sogni e per chimere: Giacomo Puccini e le arti visive”. La villa sarà aperta con accesso gratuito ogni sabato dalle 15:00 alle 19:00. Le visite avranno una durata di circa 50 minuti, con ingressi ogni 60 minuti.
L’ingresso è gratuito. Occorre prenotare la visita al seguente indirizzo mail [email protected] o telefonando allo 0583 1900379 dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00. Per maggiori info clicca qui.

Fino al 27 settembre proseguirà Lucca Biennale una manifestazione dedicata all’arte, al design e all’architettura in carta e cartone. Per l’occasione Lucca si trasformerà in una galleria a cielo aperto dove saranno visibili le creazioni artistiche di numerosissimi artisti. Il tema di quest’anno sarà caos e silenzio. Uno spazio espositivo apposito sarà dedicato alla Cina, paese in cui fu inventata la carta.

Pietrasanta settembre

Il 1 settembre torna la tradizionale Fiera del Formaggio Garfagnino, nel centro storico di Castelnuovo Garfagnana si riuniscono allevatori, produttori, pastori e commercianti per far assaggiare e conoscere i formaggi tipici del territorio.

Per il ventisettesimo anno consecutivo, il primo weekend del mese, il grazioso borgo di Nozzano Castello torna a immergersi nelle atmosfere medievali con l’evento Il Castello rivive: personaggi in costumi medievali, contadini, nobili, soldati, mangiafuoco e giullari animeranno le vie e le taverne del paese.

Dal 7 al 9 torna Murabilia, la mostra mercato del giardinaggio di qualità, sulle mura di Lucca. La mostra è una delle più importanti manifestazioni italiane dedicate a fiori, piante e giardinaggio. Il tema di quest’anno sarà Sguardo a oriente: il Giappone.

Dal 14 al 16 settembre gli appassionati di trekking, arrampicata ed alpinismo devono partecipare a Camaiore Climbing & Trekking nella splendida cornice della Versilia e delle Apuane. Oltre a grandi ospiti e arrampicate sarà possibile partecipare a trekking, mostre, convegni, degustazioni e concerti.

Dall’15 al 22 all’Aeroporto di Capannori si celebrerà l’annuale Festa dell’Aria promossa dal Comune in collaborazione con Aeroporto di Capannori spa e Aero Club Lucca, moltissimi gli eventi, legati al mondo del volo come voli in mongolfiera vincolati gratuite e sfide del cielo.

Cosa fare a settembre in Provincia di Livorno

Dal 24/8 al 9/9 a Campiglia Marittima avrà luogo il Baviera Fest, festa gastronomica dedicata alla tradizione bavarese: birre tedesche, stinchi di maiale, wurter, strudel e brezel non mancheranno!Livorno settembre

Molto suggestiva è la Luminara di San Cerbone (9/09/2018 ore 19.30), una processione di barche illuminate che rievocano il ritorno delle spoglie del Vescovo Cerbone, Santo di Populonia. Le barche approderanno presso la chiesina di San Cerbone, che sorge sopra il primo luogo di sepoltura del Santo. La processione avrà inizio al tramonto nello splendido Golfo di Baratti.

Se amate i motori non perdetevi il Rally Storico Elba che dal 20 al 22 del mese si correrà tra le belle strade dell’Isola toscana.

Cosa fare a settembre in Provincia di Prato

In occasione del SettembrePratese  il 1 settembre si terrà il concerto dei Einsturzende Neubauten + Deus + Blonde Redhead, il 2/09 saranno gli The Zen Circus a toys orchestra ad intrattenervi, mentre il giorno seguente De Andrè canta De Andrè.

Dal 1 all’9 settembre si svolge a Carmignano la Sagra del Fico con stand gastronomici, piatti della tradizione e ovviamente l’immancabile frutto!

Cosa fare a settembre in Provincia di Siena

Per tutto il mese sarà possibile visitare il pavimento del Duomo di Siena che è aperto in via straordinaria. Il pavimento fu definito dal Vasari “il più bello…, grande e magnifico… che mai fusse stato fatto”.

Da venerdì 7 a domenica 9 la splendida Montacino sarà invasa da miriadi di tipi di miele. Oltre alle numerose degustazioni di miele e ai piatti a tema preparati da ristoranti ed osterie, si potranno assaggiare e provare altri prodotti come biscotti, cosmetici naturali, liquori, cioccolato e molto altro. Anche alcune porte delle aziende produttrici si apriranno e sarà possibile approfondire la conoscenza del mondo dell’apicultura. Per info clicca qui.

Il 15 e il 16 nella Fortezza Medicea si terrà la Vecchia Fattoria: una due giorni in cui ci si potrà immergere nelle abitudini rurali e nella vita di campagna. Molti giochi,laboratori creativi, spettacoli, itinerari adatti a tutta la famiglia. Ingresso gratuito.

Anche questo anno torna il festival del viaggiare lento a piedi, lo Slow Travel Fest di Monteriggioni, dal 21 al 23 settembre. Una tre giorni dedicata all’arte, alla musica, agli incontri nello splendido complesso monumentale di Abbadia a Isola e ovviamente alle escursioni per vivere a pieno il territorio della Francigena e della Montagnola Senese: a piedi, a cavallo, in bici, in grotta.

Cosa fare a settembre in Provincia di Grosseto

Presso il Museo Isidoro Falchi di Vetulonia per tutto il mese sarà visitabile la mostra temporanea: “L’Antico Egitto in vita a Vetulonia. A casa di un operaio artista della Valle dei Re”, una mostra dedicata ad illustrare l’abitazione e la vita quotidiana degli strati più umili della popolazione dell’Antico Egitto.

L’1 e il 2 settembre in occasione di Settembre diVino a Pitigliano sarà possibile degustare grandi vini locali, “esplorando” le cantine scavate nel tufo e assaggiando prodotti della zona, accompagnati da diversi tipi di intrattenimento musicale. Non mancheranno mostre ed esposizioni.

Il 15 settembre torna la Festa di San Mamliano all’Isola del Giglio: oltre alla tradizionale messa e alla processione per le vie del borgo, nel pomeriggio si corre il Palio dei Somari montati a pelo, durante il quale si sfideranno i quattro rioni del borgo. A seguire concertini, musica e fuochi d’artificio.

Se vi piace l’olio nuovo non perdete la Sagra della Bruschetta e dell’olio nuovo di Montegiovi (Castel del Piano) il 29 e 30: stand gastronomici, prodotti tipici, musica popolare, artigianato, spettacoli, giochi della tradizione e ovviamente la frangitura delle olive!

Precedente Libri sulla Toscana: alcuni consigli Successivo Mulazzo, una piccola sorprendente capitale

Lascia un commento