Cosa fare a ottobre 2018 in Toscana

L’autunno è ormai iniziato, le giornate stanno diventando corte e il tempo incerto, scopriamo insieme quali sono gli eventi in Toscana per questo mese per ammirare l’arrivo dell’autunno con escursioni all’aperto con panorami dalle tinte calde o per partecipare a manifestazioni e mostre in caso di maltempo.

Cosa fare in Toscana ad Ottobre

Dal 14 al 21 ottobre 2018 saranno tante le iniziative divulgative, gli eventi e le escursioni organizzate per approfondire la conoscenza della nostra Terra, in occasione della Settimana del Pianeta Terra.

Mercoledì 31 torna invece l’annuale Giornata Nazionale del Trekking Urbano un modo per conoscere meglio i segreti e le bellezze delle nostre città.

Cosa fare a ottobre in Provincia di Massa Carrara

Fino al 21 ottobre continua la mostra Colori e forme del lavoro. Da Signorini e Fattori a Pellizza da Volpedo e Balla, che si tiene a Palazzo Cucchiari  organizzata dalla Fondazione Giorgio Conti a cura di Massimo Bertozzi e di Ettore Spalletti. L’esposizione raccoglie molteplici opere che hanno come tema il mondo del lavoro dal verismo al simbolismo. Per maggiori informazioni cliccate qui.

Tutte le domeniche di ottobre dalle 14 in poi a Filetto si svolgerà la Castagnata: si potranno degustare le castagne locali e altre ricette tipiche come torte d’erbi, pattone e molte aLtre. Nella giornata di domenica 7 ottobre si terrà inoltre Castagnata Bike, una pedalata nella Selva di Filetto.

Il weekend del 20, 21 a Pontremoli si svolge il Tourday (turdei “tortelli” in dialetto pontremolese), un evento gastronomico a tappe dove si mangia, si beve, si cammina, si scopre, si condivide, ci si incontra, si conosce, ci si diverte e se si riesce a completare, si vince!

Cosa fare a ottobre in Provincia di Pisa

Per tutto il mese (fino al 5 novembre) sarà visitabile la mostra “Pisa città della ceramica” dedicata alla storia della produzione manifatturiera e artistica che ha caratterizzato con continuità Pisa e il Basso Valdarno dal medioevo fino al XX secolo. Da San Michele degli Scalzi a Palazzo Blu, dalla camera di Commercio al Museo Nazionale di San Matteo, i visitatori potranno vedere oltre 500 pezzi ceramici attraverso cui si può ricostruire la millenaria storia della produzione della antica repubblica marinara. Non mancheranno percorsi guidati alla scoperta di inediti palazzi, chiese decorate da bacini ceramici, esempi di archeologia industriale e ceramisti ancora in attività, il tutto per rileggere la storia di questo territorio sotto una luce nuova. È la più importante esposizione su questo tema mai realizzata in Italia.

Per tutto ottobre sarà visitabile anche la mostra sulle leggi razziali nel parco di San Rossore a Pisa
“1938 – La Storia”, uno dei più tristi capitoli della storia italiana sarà ricordato attraverso fotografie, manifesti, documenti e giornali, in gran parte inediti e originali.

Si concluderà il 3/10 il Festival Internazionale della Robotica, che torna con tanti eventi scientifici, divulgativi, musicali e culturali, legati al mondo dei robot, dopo il successo della prima edizione dello scorso anno. Gli eventi saranno sparsi per la “Arno Valley”: dalla Versilia a Pontedera. Numerosissime le sedi a Pisa.

Se amate la tecnologia allora non vorrete perdervi neppure l’Internet Festival (11-14/10): 4 giorni di incontri e dibattiti che animeranno il centro pisano. Il dibattito di quest’anno sarà incentrato su “Le forme di futuro”.

L’11 ottobre sarà inaugurata la mostra “Da Magritte a Duchamp. 1929: il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou” presso palazzo blu a Pisa, curata da Didier Ottinger. Tra le opere presenti anche Le double secret Le modèle rouge di Magritte, Dormeuse, cheval, lion invisibles e L’âne pourri di Salvator Dalì e L.H.O.O.Q di Duchamp.

Sabato 13 ci sarà un tour guidato gratuito di Voci dedicato all’arte contemporanea a Peccioli, con servizio navetta in occasione della quattordicesima Giornata del Contemporaneo. Il tour inizierà alle 14.30 dal Museo di Palazzo Pretorio dove sono conservate 2 installazioni di Vittorio Corsini Fonte e Chiacchiere. Per l’occasione sei noti scrittori italiani contemporanei  (Laura Bosio, Mauro Covacich, Maurizio de Giovanni, Romano De Marco, Ferruccio Parazzoli, Laura Pugno) saranno invitati a scrivere ciascuno un racconto indedito ispiratodalle suggestioni create da 6 installazioni permanenti.

Se volete conoscere uno dei più pregiati prodotti tipici del territorio volterrano partecipate dal 27 ottobre al 4 novembre a Volterragusto, oltre protagonista della mostra mercato, il tartufo bianco, si potranno assaggiare salumi, formaggi, olio, vino e molti altri prodotti locali.

Cosa fare a ottobre in Provincia di Firenze

Sono due le date di questo mese per visitare le ville e i giardini di Fiesole normalmente non aperti al pubblico. L’iniziativa, organizzata dal comune di Fiesole permette di visitare ville e giardini normalmente chiusi accompagnati da un architetto al costo di 5 euro (3 euro il ridotto). Giovedì 4 sarà la volta di Villa Il Salviatino e giovedì 10 Villa I Tatti. Tutte le visite si svolgeranno alle ore 16.
Una serie di escursioni gratuite organizzate per scoprire meglio il territorio della città fiorentina, si terranno in questo mese: 6 ottobre “Fondazione e Museo Primo Conti”,13 ottobre “Chiesa e Convento di San Francesco”, 14 ottobre “L’anello del Girone”, 20 ottobre “Fondazione Giovanni Michelucci”, 21 ottobre “Su e giù per la valle dell’Arno… e non solo”. La prenotazione è obbligatoria. Per maggiori informazioni consulta il programma completo.
Il 6, 7,13,14, 20,21 e 27/10 su prenotazione sarà possibile partecipare alle visite guidate gratuite per scoprire il Bosco ai Frati, la chiesa, il museo e il convento. La visita seguirà un percorso tematico dal VII secolo ai giorni d’oggi. Per come prenotare clicca qui.
Tutti i creativi e coloro che vorrebbero imparare e sperimentare nuove tecniche per dar sfogo alla propria fantasia devono segnarsi in rosso sul calendario le date dal 25 al 28 ottobre. A Firenze infatti, negli spazi della Fortezza da Basso si terrà il Festival della Creatività con espositori selezionati per la loro ricerca creativa e laboratori per provare moltissimi materiali e tecniche!
Il 21 ottobre in occasione dell’iniziativa Paesaggio Ritrovato si terrà l’escursione “da Montaione a Montaione, anteprima di Tartufesta 2018”, è necessaria la prenotazione, partecipazione gratuita.

Cosa fare a ottobre in Provincia di Pistoia

Gli Hamburgofili non possono lasciarsi scappare l’Hamburger Festival che si terrà nel centro di Pistoia: hamburger di chianina, di black angus, di marchigiana, di cervo, di canguro…ci sarà solo l’imbarazzo della scelta!

Cosa fare a ottobre in Provincia di Lucca

Quale modo migliore per iniziare l’autunno che non deliziarsi con i Sapori d’Autunno, la sagra gastronomica di Pieve a Fosciana? Oltre alle portate tipicamente autunnali della Garfagnana ci sarà un mercatino di prodotti tipici e vario intrattenimento (21/10).

A Borgo a Mozzano, presso l’inquietante e misterioso Ponte del Diavolo si svolgerà l’annuale Halloween Celebration: stand gastronomici, trampolieri musicisti, ma anche giochi di ruolo, Ghost Experiment, passeggiate degli zombi e molto altro renderanno l’esperienza unica! Dal 27 al 31 ottobre.

Il 31 ottobre torna l’immancabile appuntamento con il Lucca Comics & Games, il festival del fumetto più importante di tutta Italia. Come ogni anno la città di Lucca si trasformerà in un mondo fantastico dove ognuno potrà incontrare i propri eroi e idoli. Moltissimi gli artisti nazionali e internazionali che parteciperanno all’evento. Il tema di quest’anno sarà il Made in Italy. La manifestazione finirà il 4 novembre.

Cosa fare a ottobre in Provincia di Livorno

Dal 5 al 7 ottobre a Capoliveri si terrà la Festa dell’uva, una splendida manifestazione dove oltre che assaggiare l’uva e i vini locali si potranno ammirare le scenografie prodotte dai quattro rioni del paese che devono riprodurre momenti della vita passata.

Se siete all’Isola d’Elba, o avete intenzione di andarci approfittate anche delle escursioni gratuite promosse in occasione del Walking Festival 2018: il 6 ottobre si terrà l’escursione gratuita “Al centro della terra“, alla scoperta della miniera sotterranea del Monte Calamita e il 7 ottobre ci sarà l’escursione gratuita verso Le Macinelle.

Cosa fare a ottobre in Provincia di Siena

Fino al 26 del mese sarà possibile visitare il pavimento del Duomo di Siena che è aperto in via straordinaria. Il pavimento fu definito dal Vasari “il più bello…, grande e magnifico… che mai fusse stato fatto”.

Il 20 e il 21 ottobre sul tracciato della via Franchigena si svolgerà la prima Ultramarathon d’Europa per i camminatori, per far conoscere a passo di trekking o di Nordic Walking un territorio ricco di bellezze naturali ed artistiche che costituiscono il patrimonio storico-culturale ed ambientale dei Comuni interessati all’evento. Iscrizioni fino al 7 ottobre.

Iniziano in questo mese anche le serate dedicate a Girogustando, serate gastronomiche con menù creati dall’incontro tra l’esperienza di un cuoco locale e quella di uno chef. Giovedì 4 e venerdì 5 L’Hostaria il Buco a Chianciano Terme ospita il Ristorante Viola di Alassio (SV), giovedì 11 Trattoria Fori Porta a Siena ospita l’Antologie (AQ), giovedì 18 e venerdì 19
Ristorante Particolare di Siena ospita La Tavola, il Vino e la Dispensa (Roma), venerdì 26 L’Angolo Acquaviva di Montepulciano ospita L’Osteria La Piazza (AN).

Cosa fare a ottobre in Provincia di Arezzo

Prosegue fino al 16 ottobre la mostra Lapidarium: dalla parte dei vinti, di Gustavo Aceves. La mostra è una delle tappe del progetto itinerante a cui l’artista lavora dal 2014. Sono più di 200 le opere esposte in diversi luoghi del centro città per l’occasione: sculture in legno, bronzo, resina, legno, pietra e altri materiali. Il tema è quello del viaggio, della migrazione.

il 12, 13 e 14 ottobre nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi si terrà la terza edizione di  LIBRA, Casentino Book Festival,  l’evento letterario di montagna presso Molin di Bucchio, Corezzo e Chiusi della Verna. Per l’occasione sono previsti incontri a tema, escursioni in compagnia degli autori, musica, fumetti, laboratori, buon cibo della tradizione locale.

Cosa fare a ottobre in Provincia di Grosseto

Presso il Museo Isidoro Falchi di Vetulonia per tutto il mese (la mostra si concluderà il 2 novembre) sarà visitabile la mostra temporanea: “L’Antico Egitto in vita a Vetulonia. A casa di un operaio artista della Valle dei Re”, una mostra dedicata ad illustrare l’abitazione e la vita quotidiana degli strati più umili della popolazione dell’Antico Egitto.

Il 20 e il 21 nel piccolo e caratteristico borgo di Cana, in Maremma si svolge la XXX edizione della Sagra della Biondina, un particolare tipo di castagna chiamata così per il colore che assume dopo la cottura. Molti i piatti tipici a base di castagne e non solo, giocolieri, musicisti, cantine aperte e fuochi d’artificio completeranno la festa.

Precedente Castelli d'Albania: i più affascinanti Successivo La villa medicea di Poggio a Caiano

Lascia un commento

*