Cosa fare a marzo in Toscana

Il 25 marzo sarà la Giornata della Guida Ambientale e Escursionistica, non perdetevi quindi l’opportunità di partecipare alle visite guidate e alle escursioni alla scoperta della bellezza della Toscana al prezzo simbolico di 1 euro! Per il programma completo dell’evento clicca qui.

Per la fine del mese sono previste inoltre le Giornate FAI di Primavera!

 

Il 10 marzo sarà anche possibile usufruire di una notte gratuita nei B&B in caso di prenotazione di due notti, in occasione del B&B Day!

Cosa fare a marzo in Provincia di Carrara

Quale momento migliore per visitare le suggestive cave di marmo di Carrara  Fino all’ 8 aprile è infatti possibile partecipare al Photo Contest – Cave di Carrara, utilizzando gli hastagh #cavacontest e #cavamuseo su Instagram. Per maggiori informazioni clicca qui.

Tutti i sabati di marzo dalle 16 alle 18 si potrà visitare il suggestivo Rifugio Antiaereo della Martana, tenuto aperto dall’Associazione Sancio Pancia. La visita è gratuita.

Cosa fare a marzo in Provincia di Arezzo

A marzo sarà possibile per i soci Unicoop Firenze visitare i musei aderenti all’iniziativa “Insieme al Museo” con l’offerta 2X1, cioè due ingressi con un biglietto intero.

Castello di Montecchio Vesponi

Molti i musei che hanno aderito all’iniziativa, in provincia: dal MAEC di Cortona al Museo della Battagia di Anghiari, dal castello di Montevecchio Vesponi (molto bello) alla Casa di Masaccio. Per consultare il programma clicca qui.

Cosa fare a marzo e in Provincia di Pistoia

Fino al 2 marzo sarà visitabile presso gli Antichi Magazzini del Sale di Pistoia l’Esposizione nazionale di arte contemporanea in occasione della Biennale di Pistoia. Saranno visibili le opere pitttoriche, fotografiche e scultoree di quarantacinque artisti italiani. L’ingresso è gratuito. La mostra è visitabile dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.

Aperture straordinarie, visite guidate, itinerari trekking e bike, degustazioni si terranno in occasione della Open Week Valdinievole 2018 (31 marzo-2 aprile). Per il programma del 31, clicca qui

Cosa fare a marzo in Provincia di Prato

Dal 1 al 4 marzo i golosi delle Creps non potranno mancare al Festival delle Creps con 30 stand dove sarà possibile gustare creps dolci e salate.

Cosa fare a marzo in Provincia di Firenze

Il 3 e il 4 marzo 2018 si terrà la terza edizione del raduno “Sentieri blu in Mugello e Valdisieve“, un weekend dedicato alla discesa del fiume Sieve da Ponte a Vicchio fino a Scopeti (Rufina) con gommoni da rafting, kayak, canoa canadese, canoe gonfiabili, SUP, il tutto in totale sicurezza. La discesa è di tipo promozionale e non agonistica, ha lo scopo di far conoscere gli sport fluviali e la scoperta naturalistica del fiume Sieve.
Grande attenzione sarà dedicata al tema della sicurezza fluviale, con dimostrazioni di tecniche di soccorso gestite dalla scuola Rescue Project, sia con la formazione tecnica potendo usufruire di discese guidate sia con Maestro di Canoa che con un Formatore Nazione di SUP Fluviale.

Dal 2 all’11 marzo non perdetevi la dolcissima manifestazione in piazza Santissima Annunziata a Firenze: la Festa del Cioccolato che ospiterà più di venti mastri cioccolatai, per un viaggio nelle differenti produzioni artigianali da nord a sud della nostra penisola. Giochi, laboratori, degustazioni, cooking show di chef stellati e molte altre iniziative, saranno presenti per l’occasione.

Il 9,10,11, il 16,17, 18 e il 23,24 e 25 si tiene a Certaldo la Sagra del Tartufo marzuolo, durante la quale si potranno assaggiare gustose ricette tipiche a base di tartufo e di altri prodotti tipici.

Fino al 18 marzo sarà possibile approfondire la conoscenza dell’importanza dell’arte tessile a Firenze grazie alla mostra “Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura” presso la Galleria dell’Accademia di Firenze.

Cosa fare a marzo in Provincia di Lucca

A Camaiore dal 4 al 5 marzo 2017 si terrà Terre di Toscana, eccellenze nel bicchiere, una manifestazione che riunirà ben 130 produttori viticoli importanti, di nicchia e internazionali. Se siete amanti dei vini quindi non lasciatevi sfuggire quest’occasione.

Per quattro fine settimana di marzo (10 e 11, 17 e 18, 24, 25 e il 31) a Capannori, in provincia di Lucca, si tiene la tradizionale mostra Antiche Camelie della Lucchesia che come ogni anno accoglierà i visitatori con passeggiate, esposizioni, concerti e con la tradizionale cerimonia del té giapponese.

L’associazione il bivacco propone un’escursione lungo la via Francigena da Pietrasanta a Lucca dal 9 all’11 marzo passando per castelli, rocche e nelle case natali di Carducci e Puccini.

Continuano fino al 18 marzo le aperture domenicali (dalle 10 al tramonto) del complesso termale Il Tettuccio, simbolo per eccellenza di Montecatini Terme. Sono previste due visite guidate (costo 3 euro, minori di 18 anni gratis) alle 10.45 e alle 14.45. Per maggiori info clicca qui.

Cosa fare a marzo in Provincia di Pisa

A marzo sarà possibile per i soci Unicoop Firenze visitare i musei aderenti all’iniziativa “Insieme al Museo” con l’offerta 2X1, cioè due ingressi con un biglietto intero. Per consultare il programma clicca qui.

Il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa a Calci organizza due incontro sul tema dei dinosauri: mercoledì 14 si parlerà dell’invasione dei dinosauri sulla Terra tra “sindrome di Ulisse” e “Arca di Noè” con Walter Landini (Professore ordinario di Paleontologia, Università di Pisa) e mercoledì 28 il tema sarà “Le piante al tempo dei dinosauri” con Lorenzo Peruzzi (Direttore dell’Orto e Museo Botanico dell’Università di Pisa) ci spiegherà i principali gruppi di piante fossili del Mesozoico e delle loro relazioni con le piante odierne. Per info clicca qui.

Il 18 marzo l’Associazione InFestanti propone una visita guidata gratuita alla scoperta delle erbe spontanee officinali sul Monte Pisano, aiutati dal bravo e simpatico esperto Maurizio Gioli

Il 25 marzo a Pisa festeggerà il Capodanno, arriva infatti l’anno 2019 per i pisani con festeggiamenti, concerti e cortei.

Presso il Museo di Storia Naturale di Calci  è possibile vedere modelli di dinosauri e scheletri a grandezza naturale all’esposizione temporanea “Dinosauri: predatori e prede”, a cura dell’azienda Naturaliter Uno spettacolo davvero suggestivo!

Cosa fare a febbraio in Provincia di Livorno

Fino al 13 maggio 2018 presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo sarà visitabile la mostra “Felini”, la più grande mostra di felini mai realizzata in Italia. Animali naturalizzati, modelli e reperti scheletrici consentiranno di scoprire la biodiversità di questo gruppo di carnivori.

Sabato 17 marzo prova tecnica aperta a tutti di Nordic Walking nel bel Parco Archeominerario di San Silvestro, il ritrovo alla biglietteria è alle 14, la partenza è prevista per le 14.30. Il costo per la partecipazione all’iniziativa è di 6 euro, ma se siete in possesso della pArcheopass sarà gratuita. Il rientro è previsto con il trenino minerario della Miniera del Temperino

Cosa fare a marzo in Provincia di Siena

A marzo sarà possibile per i soci Unicoop Firenze visitare i musei aderenti all’iniziativa “Insieme al Museo” con l’offerta 2X1, cioè due ingressi con un biglietto intero. Per consultare il programma clicca qui.

Come ogni anno in occasione della festa della Donna sarà offerto l’ingresso gratuito in molti musei cittadini a tutte le appartenenti al genere femminile.

Il 25 marzo riprenderà l’iniziativa Treno Natura che a bordo di un favoloso treno a vapore vi porterà da San Giovanni d’Asso a Montalcino per la Festa del Tartufo Marzuolo.

Dal 6 all’11 marzo durante CioccoSi si potranno degustare vari tipi e forme di cioccolato, assistere alla lavorazione dal vivo, partecipare a laboratori, corsi di assaggio, assaggiare le creazioni dei dei migliori cioccolatieri italiani, anche abbinati alle birre artigianali.

Cosa fare a marzo in Provincia di Grosseto

Il 19/03 a Pitigliano si rinnova l’annuale festa tradizionale tradizione dedicata a san Giuseppe. La tradizione è così antica tanto che sembra che le sue radici affondino addirittura nella società etrusca. Durante la Torciata di San Giuseppe viene incendiato il falò che rappresenta l’inverno, da ben quaranta torciatori, attesi nella piazza centrale da figuranti in abiti rinascimentali. Uno spettacolo decisamente suggestivo!

Due gli eventi per il 25 marzo: all’Argentario si terrà la XII Edizione Gran Fondo dell’Argentario di Mountain Bike, 44 km su un percorso notevole dal punto di vista naturalistico e paesaggistico. Partenza ed arrivo a Porto Santo Stefano (er info: [email protected]); e l’escursione al costo di 1 euro fatta per festeggiare la Giornata della Guida Ambientale ed Escursionistica, alla Roccaccia di Montevitozzo, con Carla Pau Guida Ambientale Escursionistica.

Precedente La Laguna di Bacalar Successivo 1 notte gratis con Giornata dei B&B!

Lascia un commento