Cosa fare a maggio in Toscana

Il 27 maggio torna la Giornata Nazionale delle Dimore storiche, per maggiori informazioni cliccate sul link e consultate

Le Cantine di tutta Italia si apriranno il 27 e il 28 maggio 2018 in occasione di Cantine Aperte, la ormai consueta manifestazione che permette un contatto diretto con i produttori di vino: visite guidate, degustazioni, punti ristoro, attività tra le vigne, percorsi di trekking e intrattenimento allieteranno queste due giornate all’insegna della scoperta del vino e del suo mondo.

Cosa fare a maggio in Provincia di Carrara

Il 5 e il 6 maggio nella splendida Fortezza delle Verrucole si terrà una due giorni dedicata al Raduno Nazionale dei gruppi di rievocazione storica.Cosa fare a maggio

Dall’11 al 14/05 a Caccarafiere si tiene il salone Vita all’aria aperta dedicato all’outdoor, alle vacanze all’aria aperta, alle eccellenze enogastronomiche, al turismo sostenibile. Per veri appossianati!

Il 27 maggio vi aspetta il GT5 Trail Running & Walk Trail con partenza da Marina di Carrara i partecipanti dovranno percorre i 32 km con 2200 metri di dislivello previsti dal percorso che li porteranno dal mare ala vetta del Monte Sagro a 1753 metri di altitudine dove sarà possibile ammirare un panorama unico. Potete trovare maggiori informazioni qui.

Cosa fare a maggio in Provincia di Arezzo

Il 6 e il 7 maggio i buongustai non vorranno perdersi la Sagra del Prugnolo a Pieve Santo Stefano, un’occasione per assaggiare deliziosi piatti a base del celebre fungo.

Prosegue fino al 13 maggio Sguardi sul Reale Festival, una manifestazione dedicata al cinema documentario ma che coinvolge anche differenti linguaggi artistici, dal cinema alla musica, alla fotografia, all’illustrazione, alla letteratura, che abbiano come tema il racconto del reale. Il festiva si svolge a Terranuova Bracciolini e a Loro Ciuffenna. per maggiori informazioni clicca qui.

Fino al 20 maggio nel Palazzo della Provincia ad Arezzo si potranno ammirare le opere scultoree di Salvador Dalì, esposte in occasione della mostra temporanea Salvador Dalí Scultore.

 

Cosa fare a maggio in Provincia di Prato

Il 26 e il 27 maggio a Prato vi aspetta la Festa dei Coccoli al prezzo di 10 euro sarà èossibile mangiare coccoli con Crudo e Stracchino e Vino illimitato, tutto questo in piazza del mercato nuovo.

Cosa fare a maggio in Provincia di Firenze

Fino al 20 maggio sarà aperto gratuitamente il Giardino dell’Iris, che proprio in questo mese, mostra tutto il suo splendore ai visitatori. Il giardino è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19:30, il sabato e la domenica con orario continuato dalle 10 alle 19:30.

Continua per tutto il mese la mostra “Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano” a Palazzo Strozzi: un viaggio attraverso le opere di Renato Guttuso, Lucio Fontana, Alberto Burri, Emilio Vedova, Enrico Castellani, Piero Manzoni, Mario Schifano, Giulio Turcato, Mario Merz e Michelangelo Pistoletto nell’Italia degli anni ’50 fino ad arrivare al ’68, che permetterà di analizzarne gli aspetti artistici, sociali e politici

Sono cinque le date di questo mese per visitare le ville e i giardini di Fiesole normalmente non aperti al pubblico. L’iniziativa, organizzata dal comune di Fiesole permette di visitare ville e giardini normalmente chiusi accompagnati da un architetto al costo di 5 euro (3 euro il ridotto). Giovedì 3 sarà la volta di Villa Montececeri, seguirà, giovedì 10 Villa Medici, giovedì 17 Castello di Vincigliata, giovedì 24 Villa Il Roseto e infine giovedì 31 Villa La Torraccia. Tutte le visite si svolgeranno alle ore 16.

Una serie di escursioni gratuite organizzate per scoprire meglio il territorio della città fiorentina, si terranno in questo mese: 6 maggio “Via vecchia fiesolana: storia e arte”, 13 maggio “Fiesole che guarda l’Arno”
20 maggio “Tra ville e coloniche”, 27 maggio “Il sacro e l’arte”. La prenotazione è obbligatoria. Per maggiori informazioni consulta il programma completo.

Cosa fare a maggio in Provincia di Lucca

Dal 3 al 6 maggio la città di Lucca sarà coinvolta nel Classica Festival che porterà nelle chiese, nei palazzi, piazze e musei, concerti di musica classica. La maggior parte degli eventi sarà gratuita, non mancheranno incontri con scienziati e filosofi.

Domenica 13 maggio la Corsa Storica dei Frati vi aspetta per una camminata aperta a tutti e con una gara competitiva di 12 km con partenza alle ore 9,30 da Camaiore.

Per deliziare il palato il 28 maggio a Pieve a Fosciana si tiene “In cammin mangiando – local street food”: le specialità saranno molte dagli gnocchi fritti, all’infarinata fritta, dal minestrone di farro alle tigelle con salumi.

Cosa fare a maggio in Provincia di Pisa

Il 1 maggio si terrà la tradizionale passeggiata gratuita a San Pietro in Palazzuolo, la badia che ospito Walfredo, il capostipite dei Della Gherardesca. Alle 12 grigliata nel centro di Monteverdi. Ritrovo ore 10 in Piazza san Rocco, Monteverdi.

La primavera ormai è arrivata e Vicopisano il fine settimana del 19 e 20 maggio si riempirà dei suoi profumi in occasione di Castello in Fiore.

Gli amanti di fotografia e di viaggi non potranno perdersi la mostra che ha luogo a Pisa e più precisamente a Palazzo Blu  realizzata per Fondazione Palazzo Blu da National Geographic, con il contributo della Fondazione Pisa e del Museo nazionale d’arte orientale Giuseppe Tucci, intitolata “Il viaggio di Marco Polo nelle fotografie di Michael Yamashita”,a cura di Marco Cattaneo.

Al Museo di Storia Naturale di Calci si terranno due interessanti conferenza sul tema dei dinosauri: venerdì 18 “Quando la paleontologia incontra l’arte” Alberto Gennari parlerà di come disegni e modelli riportino in vita le creature del passato, degli strumenti di lavoro, delle possibilità occupazionali; mercoledì 30 Maria Antonella Galanti affronterà il tema “Bambini, dinosauri e mondi scomparsi: i molti perché di una grande attrazione”. Alle ore 17,30 tè e pasticcini per tutti e visita libera alla mostra  “Dinosauri: predatori e prede”.

Domenica 27 maggio per la festa Europei dei Parchi si festeggia la Foresta e Fattoria Caselli: attività didattiche con il Cavallino di Monterufoli, un laboratorio Arte-Natura, camminate sui sentieri natura per grandi e piccini e nel pomeriggio tutti in carrozza con il cavallino di Monterufoli a scoprire la Riserva Caselli. Possibilità di pranzare. Per info clicca qui.

Cosa fare a maggio in Provincia di Livorno 

Fino al 13/5/ 2018 presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo sarà visitabile la mostra “Felini”, la più grande mostra di felini mai realizzata in Italia. Animali naturalizzati, modelli e reperti scheletrici consentiranno di scoprire la biodiversità di questo gruppo di carnivori. Per avere delle informazioni in più leggerete qui.

Dal 25 maggio fino al 3 giugno a Castagneto Carducci si potranno assaggiare alcune delle più gustose ricette tipiche livornesi come insalata di polpo e patate, tortelli di pesce fatti a mano, spiedino di calamari alla griglia,durante la Festa del Porpo Briao, oltre che appunto il polpo briao.

Cosa fare a maggio in Provincia di Siena

Gli appuntamenti con Treno Natura si rinnovano anche per il mese di maggio: a bordo di un treno a vapore potrete ammirare le dolci colline toscane nel pieno della primavera. Il 1/05 il treno a vapore vi condurrà da Siena a Sant’Angelo Scalo – Montalcino per la maggiolata e dare così il benvenuto alla primavera, il 13/05 per il mercatino delle crete senesi vi porterà da Siena a Asciano e il 20/05 da Siena a Torrenieri – Montalcino in occasione della festa del treno e 27/05 da Siena a Chiusi il treno vi porterà alla scoperta della città di Porsenna. La prenotazione è obbligatoria.

Grazie ai volontari del Touring Club Italiano per il Patrimonio Culturale  il mercoledì e il sabato dalle ore 9,30 alle 13 è visitabile per tutto il mese di maggio la Chiesa di San Raimondo al Refugio.

In occasione della Notte dei Musei 2018 saranno visitabili gratuitamente in notturna la Torre del Mangia, il Museo Civico e il complesso Museale Santa Maria della Scala.

Per la Giornata Internazionale dei Musei, il 13/05/2018,  non perdetevi l’apertura gratuita e straordinaria del Museo e dell’Archivio storico del Monte dei Paschi. la partenza delle visite è prevista ogni ora dalle 9 fino alle 17. Necessaria è la prenotazione allo 0577296820. 

Cosa fare a maggio in Provincia di Grosseto

Porto Ercole il 4, 5 e 6 maggio nella Notte dei Pirati diventa la terra di filobustieri e corsare. Tutto sarà trasformato in tema piratesco: i locali, le strade, e logicamente il porto. Non poteva mancare anche una splendida caccia al tesoro!

L’ultima domenica del mese (il 27) nel tardo pomeriggio in piazza del Duomo di Massa Marittima, in occasione del Balestro del Girifalco, i Terzieri si sfideranno al tiro della balestra, prima però non perdetevi la sfilata storica in costumi medioevali e l’esibizione degli sbandieratori.

 

 

Precedente Diaccia Botrona: l'altra Maremma Successivo Il tunnel del Granduca

Lascia un commento