Cosa fare a maggio 2019 in Toscana

Sabato 18 e domenica 19 maggio si torna a celebrare la Festa Europea dei Musei, per valorizzare l’identità culturale europea e che coinvolge i musei di tutta Europa, per questa occasione i musei saranno aperti anche in orario serale e con un prezzo del biglietto simbolico, mentre il 24 maggio è la Giornata Europea dei Parchi, quest’anno dedicata al tema “La Natura, il nostro tesoro”.

Domenica 19 sarà anche la giornata Nazionale A.D.S.I. Toscana, che prevede l’apertura di giardini e cortili di dimore storiche, ad ingresso libero. Per il programma completo clicca qui.

Cosa fare a maggio in Provincia di Massa Carrara

Nei giorni 1, 4, 5, 11 e 12 maggio nella tensostruttura accanto alla canonica di Treschetto, frazione di Bagnone si terrà la Sagra della Cipolla di Treschietto, dedicata ad una varietà dolce e delicata della cipolla, tipica delle valli intorno a Treschetto..

Sabato 4 il borgo di Malgrate si adornerà di atmosfere gotiche in occasione de Il Borgo Oscuro:
espositori in tema, giocoleria di fuoco, animazione,  tè vittoriano sulla terrazza del castello, non mancherà il ballo vampiresco a cielo aperto sulle note del dj Vincenzo Raseyde di Alchemy-Sound Web Radio.

Il 12 maggio tutti i golosi e gli amanti delle passeggiate non vorranno mancare all’appuntamento con Mangiawalking Casola, un percorso enogastronomico  nei borghi del comune di Casola. Partenza da Casola, tappa a Vigneta, Castiglioncello, Regnano Castello, Regnano Villa e Pugliano.

Dal 31 maggio al 2 giugno si terrà un’altro evento dedicato ai buongustai: Fivizzano Sapori 2019 la mostra mercato dei prodotti tipici e tradizionali. Laboratori dei Sapori, spettacoli folkloristici, arte e mestieri, nella splendida cornice delle antiche vie del centro storico di Fivizzano e dell’affascinante Convento degli Agostiniani.

Cosa fare a maggio in Provincia di Pisa

Sono gli ultimi giorni quelli rimasti per vedere l’interessante mostra allestita presso i suggestivi Arsenali Repubblicani: Bosch, Brueghel, Arcimboldo. Grazie a 54 proiettori sono ricostruite le magiche e oniriche atmosfere delle opere fiamminghe di Bosch e dell’arte burlesca e metaforica di Arcimboldo. Alchimia, religione e astrologia si mescolano ai personaggi surreali che popolano le opere protagoniste (fino al 26 maggio).

Il 1 maggio termina la Sagra dei Baccelli a Santa Luce, dove oltre al delizioso legume si potranno assaggiare moltissime specialità locali.

Mentre a Buti e Cascine di Buti il 1° maggio sarà all’insegna della Festa dell’Aria: mongolfiere, giri in elicottero, aquiloni, aereomodellismo, droni, picnic e stand gastronomici per un primo maggio all’aria aperta. Pranzo con specialità locali.

Nelle scenografiche colline della Valdera e più precisamente a Terricciola torna il 4, 5, 11 e 12 la trentasettesima edizione del Festival della Fragola: cucina tipica, concerti musicali, degustazioni, mostre ed esibizioni per stare bene e divertirsi. Ingresso gratuito.

Sabato 18 e domenica 19 nello storico borgo di Vicopisano si terranno due giornate all’insegna del florovivaismo e della scoperta delle bellezze del territorio di Vicopisano e del Monte Pisano in occasione di Vicopisano in fiore: eventi per bambini, camminate, incontri, dibattiti con esperti farmacologi, visite guidate, spettacoli, concerti, pranzi, cene e degustazioni all’aperto, tra i profumi e i colori della primavera.

Il 19 maggio a Pisa è prevista l’esibizione delle Frecce Tricolori.

In occasione della festa dei Parchi eventi e viste gratuite al parco e alla villa di Monterufoli, sempre il 19. Sarà possibile camminare sui sentieri natura, partecipare a un laboratorio arte – natura, ad attività didattiche con il cavallino di Monterufoli e visitare la “villa delle cento stanze”. Possibilità di pranzare alla villa. Per maggiori info clicca qui.

Sabato 25 maggio sarà possibile visitare la Salina di Volterra, dalle 16 alle 19, in occasione dell’apertura straordinaria. Durante la visita sarà possibile assistere alla rievocazione della pesatura del sale, che avverrà all’interno della salina, nei pressi dell’incredibile “cascata dell’angelo” nel capannone “Nervi”, famoso per essere stato progettato dall’architetto Nervi. In seguito l’artista Simonetta Princivalle leggerà alcune poesie a tema. La prenotazione è obbligatoria e gratuita. Info e prenotazioni: mail [email protected] o cliccando sull’evento facebook..

Il 25 e il 26 maggio torna la Sagra della Ciliegia nel grazioso borgo di Lari: moltissime ricette per gustare il frutto dell’estate!

 

Cosa fare a maggio in Provincia di Firenze Firenze

Per tutto il mese di maggio e più precisamente fino al 15 ottobre presso il Museo Leonardiano di Vinci é allestita la mostra “Leonardo a Vinci. Alle origini del genio” organizzata insieme alle Gallerie degli Uffizi,  per analizzare da vari punti di studio del disegno originale di Leonardo, Paesaggio 8P a cui si aggancia il percorso espositivo incentrato proprio sul paesaggio approfondendo alcuni aspetti della  prima parte della vita di Leonardo.

Da maggio ad agosto presso la suggestiva Gerusalemme di San Vivaldo a  Montaione, si terrà una mostra presso il convento di San Vivaldo su “La costruzione di paesaggi devozionali nell’età di Leonardo tra Europa e Terra Santa” per conoscere da vicino il fenomeno fenomeno della costruzione di paesaggi devozionali a imitazione dei luoghi della Terra Santa.

Il 1° maggio sarà l’ultimo giorno della Mostra Mercato Primaverile presso il Giardino dell’Orticoltura di Firenze: ben 75 espositori selezionati fra i migliori specialisti a livello nazionale esporranno moltissime specie di piante e fiori. Ingresso gratuito.

Per un 1° maggio alla scoperta del Padule, andate al Casotto del Sordo, Massarella, troverete barbecue, tavoli, sedie per fare il proprio pic-nic. I barchini vi condurranno all’interno del Padule e nel punto Ristoro potrete rifocillarvi con panini e bibite.

In occasione del Festival d’Europa il 4 maggio Villa Salviati a Firenze aprirà le sue porte e quelle degli Archivi storici dell’Unione Europea per l’open day che vuole celebrare l’Europa e le sue diversità. Le visite guidate sono riservati ai partecipanti registrati. Il periodo di prenotazione inizierà il 1 ° aprile. Per registrarsi, si prega di contattare direttamente Associazione Città Nascosta specificando se parteciperete ad entrambe le visite: tel. +39.055.68.02.590 email: [email protected] . Per maggiori info clicca qui.

Il 18 e 19 maggio riapre al pubblico la parte più preziosa della Collezione d’arte di Fondazione CR Firenze, le opere di Giotto, Mariotto di Nardo, di artisti rinascimentali come Filippino Lippi e Vasari, dei pittori macchiaioli e naturalisti, come Fattori e Borrani, dei protagonisti del Novecento, come Colacicchi e Conti, senza tralasciare la serie di vedute di Firenze eseguite tra il XVII e il XIX secolo saranno visitabili su prenotazione, gratuitamente. Per prenotarsi clicca qui oppure 055 5384001 [email protected]

Dal 16 al 19 maggio a Empoli si terrà il Leggenda Festival – il Festival della lettura e dell’ascolto, durante il quale sono organizzate nel centro di Empoli, letture, incontri, laboratori per bambini, ragazzi, adulti e famiglie. Tutte le iniziative sono gratuite.

Apertura straordinaria sabato 19 per la Villa Medicea dell’Ambrogiana in occasione dell’evento “Primavera in villa” organizzato dal comune di Montelupo Fiorentino in collaborazione con il FAI. Sarà così possibile visitare la villa che da elegante dimora rinascimentale diventò manicomio criminale. per maggiori info clicca qui.

A Firenze il 26 maggio, per commemorare la Strage dei Georgofili (27 maggio del 1993) e per fare un omaggio alla Legalità sarà possibile entrare gratuitamente nella galleria delle statue e delle pitture del complesso museale degli Uffizi.

Cosa fare a maggio in Provincia di Lucca

Il 1° maggio a Massarosa si concluderà la Sagra del Pesce sulle rive del Massaciuccoli.

Dal 17 al 19 in piazza Napoleone a Lucca si terrà il Mercatino Regionale Francese: tanti i prodotti enogastronominci d’Oltralpe: oltre ottanta i tipi di formaggi, vini provenienti dalle più importanti regioni vinicole francesi, biscotti bretoni, con grandi varietà di ripieno, cioccolatini dai gusti ricercati, macarons, oltre molte spezie, baguettes e croissants appena sfornati nello spazio della Boulangerie. Non mancheranno i prodotti di artigianato come: lavanda, saponi, profumi, tovaglie provenzali e tanto altro ancora.

Sabato 18 nel centro storico di Lucca, nel tratto di via del fosso vicino alla Madonna dello Stellario si dalle ore 16,30-21,30 esposizione all’aperto di opere di pittura, fotografia, scultura per l’evento I Fossi dell’Arte- 2.

Il 18 si terrà una delle conferenze a ingresso libero de L’Agorà della Scienza presso i locali della Biblioteca Civica Agorà di Piazza dei Servi. Il titolo è Cambiamento climatico: non c’è tempo da perdere! – relatrice: Fulvia Raffaelli, Responsabile per l’economia Circolare e le politiche di de-carbonizzazione della Commissione europea.

Il 26 maggio il Comitato Linea Gotica Brancoli organizza la visita alle fortificazioni della Linea Gotica della Brancoleria. La partenza avverrà in gruppi dalla ore 9.30. Si potranno vedere fortificazioni, piazzole e trincee. Lungo il percorso saranno presenti rievocatori storici in uniformi d’epoca, per permettere di calarsi meglio nel periodo storico della seconda guerra mondiale. Al termine del percorso sarà possibile partecipare ad un pranzo per tutti i partecipanti nei pressi della “Chiesina del Pittone” a base di prodotti tipici della zona.
Per l’occasione sarà aperto anche il “ Museo della Memoria di Brancoli”, nei pressi della Chiesa di San Giusto di Brancoli. Per maggiori info clicca qui.

Cosa fare a maggio in Provincia di Pistoia

Sabato 4 maggio ci sarà l’opportunità per visitare gratuitamente le Terme del Tettuccio a Montecatini Terme, in occasione della visita guidata di 2 ore organizzata per Wiki loves Pistoia. Obbligatoria la prenotazione per mail: [email protected] o tel/what’app: 3202228155

Cosa fare a maggio in Provincia di Livorno

Per tutto il mese di aprile presso il Museo di storia naturale del mediterraneo è visitabile la mostra “Rapaci, maestosi battiti d’ali” con più di 40 esemplari tassidermizzati e panni esplicativi per conoscere meglio questi animali.

Fino al 26 maggio nell’Arcipelago Toscano si terranno molti eventi per il Tuscany Walking Festival: tante escursiuoni per scoprire al meglio le isole toscane come quella che si terrà il 18 “Visita al Mum e alla Grotta d’Oggi”, alla scoperta dei segreti minerario dell’Isola d’Elba, il 25 maggio “Una terra nel mare”, escursione a Capo Enfola, tra testimonianze della Seconda Guerra Mondiale, scogliere a picco sul mare dove nidificano uccelli marini e visita alla Tonnara. Per consultare il programma completo clicca qui.

In occasione della settimana velica il 1°maggio dalle 9.30 alle 12.30 sarà possibile visitare l’Accademia Navale di Livorno, con visita guidata gratuita senza prenotazione.

Il 3, 4 e il 5 maggio 2019 all’Isola d’Elba sarà possibile fare escursioni in kajak da mare con un’escursione a piedi al Santuario della Madonna del Monte, per prenotazioni e informazioni cliccate qui.

Cosa fare a maggio in Provincia di Prato

Continuano per tutto il mese le “Passeggiate tra storia e natura” del Circolo “I Risorti”, la partecipazione è gratuita. Il primo maggio si terrà la camminata verso Alpe di Cavarzano e il Bacino del Brasimone, il 5 ci sarà la camminata adatta anche agli escursionisti meno allenati, sul Montalbano tra San Giusto al Pinone e Pietramarina, alla scoperta del passaggio a nord-ovest per l’Etruria, l’11la passeggiata nel centro storico di Prato, sulle orme dei Pellegrini antichi con racconti di esperienze, emozioni e riflessioni di cammino, il 12 la semplice passeggiata “La Via della lana e della seta e il sistema idraulico di Prato”, il 18 “Cambiaticcio, i Monti dell Calvana (Vaiano)” un’escursione con dislivello fino a 500 metri e almeno 4 ore di cammino e il 19 sarà la volta di una passeggiata pomeridiana tra Pizzidimonte e La Querce sui luoghi di Pietro Giorgetti, granatiere della grande guerra. Per maggiori info clicca qui.

Presso il Museo del Tessuto dal 25 maggio fino al 9 giugno si tiene la mostra “Drappi d’oro e di seta. Tessuti per le corti europee del Rinascimento”, un percorso espositivo tra tessuti di lusso del Quattrocento e Cinquecento con la riproduzione in grande scala di 6 grandi personaggi della vita di corte rinascimentale italiana del periodo, tra cui Bianca Maria Sforza, Elisabetta Gonzaga, Sigismondo Malatesta, Cosimo Primo de’ Medici.

Cosa fare a maggio in Provincia di Siena

Nel Giardino dei Lecci a Pienza fino al 5 maggio ci sarà la Festa di Primavera: piatti tipici locali come pici, panzanella, ribollita con cipollotto, carne alla brace, cacio con baccelli, porchetta  ecc.., a pranzo dalle 12 e a cena dalle 19.

Il 10 e l’11 maggio a Sovicille si terrà un interessante corso tecnico – pratico sul recupero e la ricostruzione dei muri a secco reggipoggio aperto ad un massimo di 15 partecipanti che sono interessati a imparare questa antica arte. Iscrizioni entro il 3 maggio tel: 05771523680 mail: [email protected] .

Dal 18 al 26 maggio torna l’undicesima edizione della Festa dell’Abbadia Nuova, Antica festa dell’Arte dei Vasai, per celebrare l’antica arte che nel medioevo fiorì nel rione non mancheranno mostre di ceramiche e dimostrazioni al tornio.

Gli appassionati di ciclismo saranno interessati a sapere che il 26 torna Eroica, la gara di ciclismo d’epoca su alcune delle più belle strade della zona del Chianti senese, della Valdarbia e della Valdorcia.

Cosa fare a maggio in Provincia di Arezzo

Il Primo maggio AlterTrek organizza un’escursione sul Pratomagno una facile passeggiata d’altura dedicata al panorama, alle prime fioriture delle orchidee e delle genziane, ed a scoprire il sito naturalistico del fiume Arno.

Fino a domenica 5 maggio (1° maggio compreso) a Viciomaggio, comune di Civitella in Val di Chiana (Arezzo) si terrà la Festa della Rosa, camminate,musica,pranzi e molto altro.

Cosa fare a maggio in Provincia di Grosseto

L’1, il 2, il 3 e il 4 maggio 2019 nelle vie del centro storico di Sorano si terrà la Festa di Primavera: una sagra enogastronomica con tanto di mostra mercato artigianato, prodotti tipici, visite guidate e concerti.

Sabato 11 maggio a Follonica si terrà il Ballo Granducale con la partecipazione del tenore Marco Renzi (prenotazione obbligatoria 0556652012 o [email protected]) mentre la domenica successiva alle 16.30 sarà rievocata la visita alla città del Granduca di Toscana Leopoldo II con corteo storico che parte dalla Chiesa di San Leopoldo, sfide al tiro alla fune e mercatini

Il 18 e 19 alle ore 18 il Museo di Storia Naturale della Maremma organizza il Bioblitz presso la riserva naturale Farma-Belagaio, per informazioni [email protected]

Precedente Buggiano Castello Successivo Le Terme del Corallo

Lascia un commento