Cosa fare a giugno in Toscana

L’estate sta arrivando…e con essa anche tanti eventi che allieteranno le nostre serate e giornate di questo giugno 2018!

Ecco una selezione di eventi divisi per provincia. Buon divertimento!

Cosa fare a giugno in Provincia di Carrara

Il 2/06 sarà possibile partecipare alla Francigena Half Marathon 2018: la mezza maratona non competitiva di 22 km sul percorso della Via Francigena da Berceto a Pontremoli. Un altro percorso, ludico motorio, da Casalina a Pontremoli (10 km) sarà per le famiglie.

Il 30 giugno presso il Bioparco di Frignoli ci sarà la manifestazione “Erbe & Erbi” per l’inaugurazione della nuova collezione etno-botanica “Erbe & Erbi” delle erbe spontanee di uso tradizionale in Lunigiana. Oltre ad una conferenza e alla mostra etno-botanica sarà organizzato un contest di preparazione delle Torte d’Erbi, con premiazione e degustazione finale.

Se volete provare l’emozione di partecipare ad una cena medievale con la corte recatevi a Fosdinovo il 30 /06 e il 1/07 per la Festa Medievale: dalle 18 troverete ad attendervi spettacoli e rappresentazioni rievocative di ogni tipo (musici, teatranti, antichi mestieri…) oltre che la degustazione e la vendita di prodotti tipici lunigianesi e d’artigianato locale. Per partecipare alla cena medievale con la corte occorre la prenotazione.

giugno

Cosa fare a giugno in Provincia di Arezzo

Dal 1 al 4 giugno la bella e suggestiva Rocca del Cassero di Castiglion Fiorentino tornerà a nuova vita con spettacoli storici, rievocatori, saltimbanchi, taverne antiche e un mercatino. Ingresso libero.

Torna la’annuale Giostra del Saracino il 23 giugno, ad Arezzo, con tanto di corteo storico, figuranti, sbandieratori e la sfida tra i cavalieri per aggiudicarsi la lancia d’oro. La sfida è volta a rievocare lotta sostenuta dalla cristianità occidentale per frenare l’avanzata orientale.

Cosa fare a giugno e in Provincia di Pistoia

Dal 1 al 3/06 “Sgranar per colli” animerà la Villa Bellavista di Borgo a Buggiano: showcooking con chef d’eccezione, una biciclettata, raduni, una bellissima camminata, degustazioni, concerti, tante specialità gastronomiche e bravissimi artigiani. La stupenda Villa Bellavista potrà essere visitata gratuitamente.

Cosa fare a giugno in Provincia di Firenze

Continua per tutto il mese la mostra “Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano” a Palazzo Strozzi: un viaggio attraverso le opere di Renato Guttuso, Lucio Fontana, Alberto Burri, Emilio Vedova, Enrico Castellani, Piero Manzoni, Mario Schifano, Giulio Turcato, Mario Merz e Michelangelo Pistoletto nell’Italia degli anni ’50 fino ad arrivare al ’68, che permetterà di analizzarne gli aspetti artistici, sociali e politici.giugno

Sono quattro le date di questo mese per visitare le ville e i giardini di Fiesole normalmente non aperti al pubblico. L’iniziativa, organizzata dal comune di Fiesole permette di visitare ville e giardini normalmente chiusi accompagnati da un architetto al costo di 5 euro (3 euro il ridotto). Giovedì 7 sarà la volta di Villa le Balze, giovedì 14 Villa Peyron, seguirà giovedì 21 Villa Il Roseto e infine giovedì 28 Villa Montececeri. Tutte le visite si svolgeranno alle ore 16, tranne quella del 7 che inizierà alle 15.

Una serie di escursioni gratuite organizzate per scoprire meglio il territorio della città fiorentina, si terranno in questo mese: 9/06 “Fondazione e Museo Primo Conti”, 16 giugno “Chiesa e Convento di San Domenico”, 24 giugno “Il Parco di Montececeri e le sue cave”, 30 giugno “Fondazione Giovanni Michelucci”. La prenotazione è obbligatoria. Per maggiori informazioni consulta il programma completo.

A Malmantile (Lastra a Signa) il 2 e 3 giugno dalle ore 16 vi aspetta la Festa medioevale dove sarà possibile gustare piatti tipici medioevali, vedere giocolieri, musici e artigiani all’opera e molto altro ancora. Ingresso libero, con navetta dai parcheggi vicini alla festa, l’incasso sarà devoluto alla Sezione locale della Misericordia.

Cosa fare a giugno in Provincia di Lucca

Lucca si trasforma in una città medioevale il 2 e il 3/06 con la partecipazione giocolieri, balestrieri. Sono previsti intrattenimenti e animazioni con tornei e musica tutto in tema medioevale!

Domenica 3 Giugno il Comitato Linea Gotica Brancoli organizza la visita alle fortificazioni della Linea Gotica della Brancoleria. La partenza avverrà in gruppi dalla ore 9.30. Si potranno vedere fortificazioni, piazzole e trincee. Lungo il percorso saranno presenti rievocatori storici in uniformi d’epoca, per permettere di calarsi meglio nel periodo storico della seconda guerra mondiale. Al termine del percorso sarà possibile partecipare ad un pranzo per tutti i partecipanti nei pressi della “Chiesina del Pittone” a base di prodotti tipici della zona.
Per l’occasione sarà aperto anche il “ Museo della Memoria di Brancoli”, nei pressi della Chiesa di San Giusto di Brancoli. Per maggiori info clicca qui.

Cosa fare a giugno in Provincia di Pisa

Continua a Palazzo Blu (Pisa) la mostra realizzata per Fondazione Palazzo Blu da National Geographic, con il contributo della Fondazione Pisa e del Museo nazionale d’arte orientale Giuseppe Tucci, intitolata “Il viaggio di Marco Polo nelle fotografie di Michael Yamashita”,a cura di Marco Cattaneo.giugno

In occasione del Giugno Pisano si svolgeranno a Pisa rievocazioni, manifestazioni  e feste. A metà mese a Pisa si concentreranno una serie di manifestazioni e festeggiamenti: la Luminara del 16 giugno, la regata di San Ranieri il 17/06 e il 18 la regata delle Repubbliche Marinare. L’ultimo sabato del mese si terrà inoltre il famoso Gioco del Ponte con sfilata del corteo storico e battaglia sul ponte di mezzo.

Il 9 e 10 giugno si terrà l’annuale edizione della Festa della Rocca di Ripafratta e del suo territorio:  visite guidate ai monumenti medievali come la Rocca di San Paolino, escursioni guidate alla scoperta del Monte Pisano e delle fortezze poste sul confine tra Pisa e Lucca, rafting lento sul fiume Serchio e molti altri eventi come il corteo storico con luminara il sabato sera. Non mancherà del buon cibo!

Cosa fare a giugno in Provincia di Livornogiugno

Quale occasione migliore per assaggiare il mitico cacciucco alla livornese che la manifestazione Cacciucco senza trucco a Rosignano Marittimo. Dal 1 al 3 giugno.

Dal 25 maggio fino al 3 giugno a Castagneto Carducci si potranno assaggiare alcune delle più gustose ricette tipiche livornesi come insalata di polpo e patate, tortelli di pesce fatti a mano, spiedino di calamari alla griglia,durante la Festa del Porpo Briao, oltre che appunto il polpo briao.

Cosa fare a giugno in Provincia di Siena

La Chiesa Santa Maria delle Nevi sarà straordinariamente aperta ogni sabato con orario 10-13 e 15-18 fino al 30/06/2018. Il 2 l’apertura sarà solo la mattina.

Il 2 giugno Santa Maria della Scala, l’ex-spedale di Siena, situata davanti al Duomo, sarà visitabile gratuitamente.giugno

Il 9 giugno alle ore 10, 11 e 12 si apriranno i cancelli e le porte di Villa Brandi, la Casa-Museo posta nelle campagne di Vignano, vicino a Siena. La villa, ancora corredata di suppellettili, mobilio ed opere d’arte settecentesche è di impianto cinquecentesco. Per partecipare alla visita guidata gratuita è necessaria la prenotazione, scrivendo a questo indirizzo email: [email protected] .

Il 29 e il 30 giugno si terranno le prove delle corse dei cavalli per il Palio di Siena.

Cosa fare a giugno in Provincia di Grosseto

Poggio Murella, piccola frazione del comune di Manciano, dall’1 al 3 giugno si potranno gustare le delizie tipiche del luogo come le lumache e l’acquacotta, durante l Sagra della Lumaca Riganella. Nel corso della manifestazione si potranno gustare anche altri prodotti tipici e trascorrere qualche ora in compagnia.giugno

Il 2 giugno a Porto Ercole si festeggia il Patrono, Sant’Erasmo. Per l’occasione alle ore 20.30 una processione in mare porterà le reliquie del Santo, alla suggestiva luminara seguirà uno spettacolo pirotecnico.

Dal 13 al 17/06 in occasione di Argentario Sailing Week una regata con equipaggi provenienti da ogni parte del mondo, gli spettatori potranno ammirare bellissime barche d’epoca presso il porto di Santo Stefano.

Precedente Salonicco: cosa vedere in un paio d'ore Successivo San Cristobal De Las Casas

Lascia un commento