Crea sito

Cosa fare a febbraio 2020 in Toscana

Cosa fare a febbraio in Provincia di Massa Carrara

Fino al 10 giugno 2020 il CARMI, Museo Carrara e Michelangelo che ha sede a Villa Fabbricotti presenta “Canova – Il viaggio a Carrara”. La mostra è dedicata al rapporto tra Canova, artista simbolo del Neoclassicismo e Carrara, la capitale internazionale del marmo. Per maggiori informazioni cliccate qui.

Il 1 il 2 febbraio a Carrara Fiere si terrà Vita all’aria aperta per tutti gli appassionati della natura e delle vacanze outdoor, in cui sarà possibile trovare accessori e abbigliamento ma anche itinerari e proposte di viaggio, ed un settore dedicato ai camper.

Il 23 febbraio non perdetevi la White Marble Marathon: è possibile partecipare alla maratona, alla mezza maratona e ad un percorso di 30 km… ma state tranquilli se non volete gareggiare potete partecipare al percorso non competitivo di 10 km. La partenza è da Marina di Carrara, non vi basta che iscrivervi! Per maggiori informazioni cliccate qui.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Pisa

Continua per tutto il mese di gennaio la mostra Futurismo allestita presso Palazzo Blu a Pisa organizzata dalla Fondazione Palazzo Blu in collaborazione con MondoMostre e curata da Ada Masoero. La mostra è patrocinata della Regione Toscana e del Comune di Pisa e raccoglie più di 100 opere dei più grandi maestri futuristi. La mostra è aperta tutti i giorni e nell’ingresso è compresa l’audioguida. Potete trovare maggiori informazioni qui.

Dal 1 al 9 febbraio a Ghizzano di Peccioli vi attende la 44°Sagra dell’Olio Novo con degustazione di bruschette condite con l’olio novo di Peccioli e un buon bicchiere di vino locale presso il centro polifunzionale Il Pallaio il sabato dalle 19.30 e la domenica dalle 12. Ma se la buona tavola non vi basta non temete la domenica sono previste anche visite guidate alla Tenuta di Ghizzano, non dimenticate di prenotare!

In occasione della Giornata delle Zone Umide Oasi Wwf Bosco Il Bottaccio, Capannori (Lu) e Bientina (Pi) il 2 febbraio è prevista una visita guidata alle ore 11.00. Per maggiori informazioni chiamate il 348.8574312.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Firenze

A Santo Stefano al Ponte per tutto il mese di febbraio vi attende la mostra multimediale Inside Magritte, un progetto ideato e firmato da Crossmedia Group – Hepco, con la regia di The Fake Factory“.

A Novoli invece continua l’invasione dei dinosauri con la mostra Dinosaur Invasion dove sono visibili ben 30 esemplari a dimensione naturale, animati con tecnologia Animatronics™. Sarà come fare un viaggio nel tempo!

Pronti per un trekking urbano? Il 2 febbraio a Firenze KilometroInverso organizza una passeggiata alla scoperta delle bellezze del capoluogo toscano, tra un pranzo in una casa di fine ‘800 e una visita al giardino dei Boboli. Per maggiori informazioni cliccate qui.

In occasione delle domeniche gratuite al museo promosse dal MiBACT il 2 febbraio, agli Uffizi sono previste visite guidate gratuite per andare alla scoperta delle straordinarie decorazioni a grottesca della Galleria. Se siete interessati a partecipare basta che vi presentiate all’ingresso della Sala 2 al secondo piano degli Uffizi almeno 5 minuti prima dell’inizio delle visite previste per le 9.00 e per le 11.30.

 

Cosa fare a febbraio in Provincia di Pistoia

Appassionati di scienze aprite bene gli orecchi! A Pistoia si terrà un ciclo di incontri introduttivi sulla scienza a cura dell’associazione culturale Asteria presso la Sala Bigongiari. Gli incontri nel mese di febbraio si terranno nelle seguenti date: sabato 8 su “I numeri magici di Fibonacci”, con Francesco Marchesini (Matematica) e sabato 22 dal titolo “Il corpo umano, la macchina più stupefacente”, con Giulia De Vita (Medicina).

 

Cosa fare a febbraio in Provincia di Lucca

In occasione della Giornata delle Zone Umide Oasi Wwf Bosco Il Bottaccio, Capannori (Lu) e Bientina (Pi) il 2 febbraio è prevista una visita guidata alle ore 11.00. Per maggiori informazioni chiamate il 348.8574312.

La prima domenica del mese come di consueto si tiene a Pietrasanta il suggestivo Mercatino dell’Antiquariato allestito in Piazza Duomo.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Livorno

Per celebrare il centenario della morte del pittore Modigliani al Museo della Città è visitabile fino al 26 febbraio la mostra “Modigliani e l’avventura di Montparnasse”. L’esposizione è  curata da Marc Restellini con il coordinamento di Sergio Risaliti e accoglie 14 dipinti e 12 disegni di Modigliani raramente esposti al pubblico, appartenuti ai collezionisti più importanti di Modigliani: Paul Alexandre e Jonas Netter.

La Giornata delle Zone Umide, il 2 febbraio, sono previste delle visite guidate all’Oasi Wwf Padule Orti Bottagone di Piombino. Per maggiori informazioni chiamate il 338.4141698 o il 389.9578763.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Siena

Dal 1 al 3 febbraio Siena accoglierà i migliori produttori vitivinicoli italiani per il Wine&Siena, nell’occasione sarà possibile vedere anche le sale di Rocca Salimbeni, sede centrale del Monte dei Paschi di Siena, il Grand Hotel Continental e il Palazzo del Rettorato, Palazzo Squarcialupi e Palazzo Sansedoni – Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che saranno le location delle manifestazioni.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Arezzo

Per San Valentino Altertrek organizza una bellissima ciaspolata dal sapore romantico nelle foreste casentinesi chiamata Trek e cioccolata calda – La magia del chiarore della luna.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Grosseto

A Grosseto, Roselle ed Alberese fino al 2 febbraio 2020 si tiene la mostra “Oltre il duomo. Il pozzo del vano ipogeo e le sue ricchezze” una mostra per diffondere le conoscenze ottenute a seguito degli scavi compiuti sotto la cattedrale della città di Grosseto. La mostra è allestita tra il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma, la Cattedrale, il Vano ipogeo, la via dei pozzi e delle cisterne, il Museo di Storia Naturale della Maremma, MuseoLab, il Giardino dell’Archeologia, l’Area Archeologica di Roselle, il Centro visite del parco della Maremma e l’Abbazia di San Rabano.

Con le belle giornate torna la voglia di camminare e di scoprire nuovi scorci e paesaggi: a Punta Ala viene organizzata un’interessante escursione a pagamento da Emmetrek. Un percorso ad anello lungo 14 km che percorrendo la Via delle Dogana porterà alla scoperta di un paesaggio unico! Per maggiori informazioni cliccate qui.

Sabato 1 febbraio, Giornata delle Zone Umide, alle 8.30 all’Oasi Wwf di Burano è prevista un’escursione per osservare gli uccelli ‘tuffatori’. A fine mattina trasferimento i partecipanti potranno andare ad Orbetello per  fotografare l’avifauna. Domenica mattina alle 7.30 è prevista un’altra escursione con partenza da Burano per l’osservazione dell’avifauna. Per maggiori informazioni contattare il 3403395260.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.