Cosa fare a febbraio 2019 in Toscana

Nel mese del Carnevale, tanti gli eventi culturali e gastronomici che animeranno le varie province Toscane. Vediamone alcuni. Il 2/2 inoltre si celebra la Giornata mondiale delle aree umide, quindi occhio alle varie iniziative!

Cosa fare a febbraio in Provincia di Massa Carrara

Dal 1 al 3 febbraio a Carrara Fiere si terrà Vita all’aria aperta per tutti gli appassionati della natura e delle vacanze outdoor, in cui sarà possibile trovare accessori e abbigliamento ma anche itinerari e proposte di viaggio, ed un settore dedicato ai camper. 

17 febbraio nello storico borgo di Filetto si terrà C’era una volta Filetto, il mercato di antiquariato, collezionismo e libri d’epoca.

Per celebrare la Giornata delle zone Umide il 2 febbraio si tiene la conferenza sulle “Zone umide delle Alpi Apuane, quelle note da sempre e quelle di recente formazione e scoperta”, l’incontro è alle ore 17 presso la Coworkeria in via Bastione a Massa. Il giorno successivo è prevista un’escursione al Canale di Cervignano, con partenza alle ore 9.30 da Piazzale Partigiani a Massa. Per iscrizioni telefonate al 3389952268 entro le 19 del 1 febbraio.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Pisa

Fino al 17 del mese di dicembre Palazzo Blu ospiterà la mostra Da MAGRITTE a DUCHAMP. 1929: il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou in collaborazione con il Centre Georges Pompidou di Parigi che per la prima volta in Italia, consentirà l’esposizione di opere di cui difficilmente si priva e che guideranno i visitatori alla scoperta di quel magico movimento che è il Surrealismo, attraverso circa 90 opere di autori come René Magritte, Salvador Dalí, Marcel Duchamp, Max Ernst, Giorgio De Chirico, Alberto Giacometti, Man Ray, Joan Miró, Yves Tanguy, Pablo Picasso e molti altri. Da Magritte a Duchamp a Palazzo BLU

Un’altra mostra interessante è quella allestita presso i suggestivi Arsenali Repubblicani: Bosch, Brueghel, Arcimboldo. Grazie a 54 proiettori sono ricostruite le magiche e oniriche atmosfere delle opere fiamminghe di Bosch e dell’arte burlesca e metaforica di Arcimboldo. Alchimia, religione e astrologia si mescolano ai personaggi surreali che popolano le opere protagoniste.

Per tutto il mese di febbraio a Capannoli è possibile visitare la mostra “Expo dinosauri” presso la Galleria La Fabbrica in Lago Boccaccio. La mostra è aperta il pomeriggio dalle 15 alle 20.

Il 10 del mese l’associazione Salviamo la Rocca organizza una visita guidata alla Torre dell’Aquila o altrimenti detta “Torre segata”, parte delle fortificazioni di confine tra Pisa e Lucca, situata sul lato opposto del Serchio rispetto alla Rocca di Ripafratta. Il ritrovo è alle ore 9 presso la piazza Salvador Allende a Filettole. Il rientro è previsto per le ore 12. I posti sono limitati!! Per prenotarvi scrivete a [email protected]

Il 17 febbraio è prevista un’escursione alla Fortezza della Verruca con partenza da Vicopisano alle ore 9, guidata dalla guida GAE Michele Colombiani. L’escursione è a pagamento ed è necessario prenotare. Potete trovare maggiori informazioni qui

Dal 2 al 10 febbraio a Ghizzano di Peccioli vi attende la Sagra dell’Olio Novo con degustazione di bruschette condite con l’olio novo di Peccioli e un buon bicchiere di vino locale. Ma se la buona tavola non vi basta non temete sono previste anche visite guidate alla Tenuta di Ghizzano.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Firenze

Proseguono domenica 3/02 le visite guidate gratuite sulle orme della Grande Guerra: un percorso nel centro storico del capoluogo toscano per approfondire la conoscenza della prima guerra mondiale, cercando monumenti, targhe e sculture. La prenotazione è obbligatoria dal lunedì precedente telefonando al numero 055-2768224 o scrivendo a [email protected] Firenze

Termina il 24 febbraio la mostra Banksy. This is not a photo opportunity, a cura di Gianluca Marziani e Stefano S. Antonelli presso Palazzo Medici Riccardi: una selezione delle migliori 20 immagini finora prodotte, quelle che hanno decretato il successo planetario di un artista tra i più complessi, geniali e intuitivi del nostro tempo, la cui identità è ancora avvolta nel mistero.

L’ultimo sabato del mese alle ore 11 secondo appuntamento del 2019 con le visite guidate gratuite al Museo Zeffirelli. La visita durerà circa un’ora e mezza. La visita guidata è gratuita e vi si accede con il normale prezzo del biglietto al costo di 10 euro o ridotto 7 euro. La prenotazione è obbligatoria, si può scrivere una mail a [email protected] oppure si può telefonare al numero 055.2658435.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Pistoia

Nel Museo di arte contemporanea e del Novecento di Monsummano Terme si tengono degli incontri dedicati ad adulti e bambini. Il 3 febbraio sarà possibile partecipare a “Animals!..le maschere degli animali” dedicato ai più piccoli e 7 febbraio si tiene l’incontro rivolto a“Il ritrattista delle regine: Pietro Annigoni”. Si ricorda che è necessario prenotare entro le ore 12.30 del giorno precedente telefonando al 0572 952140 e 366 5363331 o scrivendo al [email protected] 

Cosa fare a febbraio in Provincia di Lucca

Dal 9 all’11 torna ExtraLucca, la manifestazione dedicata all’olio che ospita produttori da tutta Italia.

Dal 10 febbraio 2019 tutte le domeniche fino al 14 aprile sarà aperto il Bosco del Bottaccio, con visita guidata alle ore 11. Si ricorda che è necessario prenotare ([email protected])entro il sabato precedente e che è richiesto un contributo di 3 euro, ad eccezione degli abitanti del comune di Capannori, per i quali l’ingresso è gratuito.

il 10 febbraio a Careggine, in località Vianova si terrà la quinta edizione della Ciaspolata della Garfagnana: un percorso di 4 chilometri accessibile a grandi e piccini. Premi a tutti gli iscritti e al termine è previsto un ristoro.

Il 14 febbraio a Viareggio in occasione del tradizionale Carnevale della Versilia si terrà anche la Festa del Cioccolato organizzata dall’Assaciazione Assodolciai, quale occasione migliore per festeggiare un dolce San Valentino?

Cosa fare a febbraio in Provincia di Livorno

Fino al 17 febbraio presso la Biblioteca Labronica F.D.Guerrazzi di Villa Fabbricotti è visitabile la mostra “Rèclame. Leonetto Cappiello e le stagioni della grafica pubblicitaria a Livorno”. La mostra, curata da Antonella Capitanio, è un omaggio alla grafica pubblicitaria livornese e a Leonetto Cappello, anche lui livornese. 

Per tutto il mese di febbraio presso il Museo di storia naturale del mediterraneo è visitabile la mostra “Rapaci, maestosi battiti d’ali” con più di 40 esemplari tassidermizzati e panni esplicativi per conoscere meglio questi animali.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Prato

Cosa fare a febbraio in Provincia di Siena

Per tutto il mese e fino al 23 Aprile 2019, presso il Complesso Monumentale di Abbadia Isola (Monteriggioni), sarà visitabile la mostra “Monteriggioni prima del Castello. Una comunità etrusca in Valdelsa“. Un percorso che dall’Età del Ferro condurrà all’età ellenistica attraverso 250 reperti provenienti dai musei di Firenze, Volterra e Colle di Valdelsa, accompagnati da ricostruzioni in 3D di materiali conservati a Berlino. Saranno presenti anche ricostruzioni multimediali di alcune sepolture etrusche della zona, fra le quali la famosa tomba dei Calisna Sepu. 

Continuano nel mese di febbraio gli appuntamenti con il ‘Duomo dei senesi’: la domenica un “Tè all’Opera” propone conferenze e al termine una degustazione di tè pregiati provenienti da tutto il mondo, il sabato è la volta di “Risvegli d’arte” che tratta invece i diversi argomenti muovendosi tra le bellezze del complesso monumentale. Dopo una colazione di benvenuto i partecipanti verranno guidati dai diversi relatori in un percorso tematico potendo vivere con esperienza diretta i contenuti delle varie conferenze. Il 2 febbraio Risveglio d’Arte di Marie-Ange Causarano che, dopo un caffè di benvenuto, dirigerà un tour guidato dal titolo “La cattedrale di Siena, le origini”. La domenica successiva, il Saloncino vedrà protagonista Simonetta Losi che ci parlerà de “La cattedrale di Siena e i viaggiatori dello spirito”. Ultimo appuntamento con il sabato mattina sarà il giorno 16 febbraio quando Roberto Bartalini terrà una lezione guidata dal titolo: “La costruzione del Battistero e lo sfortunato progetto del Duomo nuovo”. ‘Il Duomo dei senesi’ si concluderà con Il Saloncino di domenica 24 febbraio quando la degustazione di tè concluderà l’intervento di Alessandro Angelini su: “Marmo, oro e argento per Alessandro VII.Oreficeria e scultura monumentale dalla Roma di Bernini al Duomo di Siena”

Cosa fare a febbraio in Provincia di Arezzo

Il 23 e 24 Febbraio presso Arezzo Fiere e Congressi si terrà Esotika Expo Arezzo 2019, la manifestazione per famiglie e non dedicata al mondo animale, un percorso per conoscere da molto vicino l’affascinante mondo animale e imparare ad amare i nostri piccoli amici. Sarà possibile osservare da vicino gli animali e imparare ad apprezzarli e soprattutto a prendersi cura di loro nel modo migliore: dall’habitat all’alimentazione.

A Castiglion Fibocchi si tiene uno dei Carnevali più famosi d’Italia, una festa dalle antichissime origini che si teneva in onore di Bocco, il signore del paese. Il Carnevale è caratterizzato da maschere barocche e da più di 200 figuranti che impersonano diversi personaggi del Carnevale da Arlecchino a Araldo fino a re Bocco, che apre la festa.

Cosa fare a febbraio in Provincia di Grosseto

Il 2 febbraio 2018, in occasione della Giornata mondiale delle Zone Umide si terranno aperture straordinarie e visite guidate all’Oasi di Orbetello; per informazioni contattate [email protected] o telefonate al 320 8223972.

Numerose sono le feste di Carnevale con carri allegorici o meno che vi attendono nella maremma grossetana dal Carnevale dei tre soldi di Orbetello alla festa di Carnevale Pitiglianese di Pitigliano al Carnevale medievale di Montorgiali, che ci dicono sia davvero, al carnevale di Roccastrada suggestivo.

Precedente Libri per un viaggio in Giordania Successivo Castello della Sambuca

Lascia un commento