Crea sito

Cosa fare a Corfù

CorfùQuest’estate i nostri inviati speciali si sono recati nell’isola di Corfù, l’antica Corcira per trascorrere una decina di giorni (settembre 2016) all’insegna del relax, del mare e della cultura ma, nonostante si fossero ben preparati, sono rimasti delusi da quest’isola collocata davanti alle coste dell’Albania perchè, come vedremo dal racconto, a loro dire manca di autenticità e le spiagge ed il mare non riescono a compensare la sua estrema vocazione turistica. Vediamo nel dettaglio cosa significa trascorrere una vacanza a Corfù.

Cosa vedere a Corfù

Quali sono le principali attrazioni dell’isola di Corfù? Vediamole nel dettaglio.Corfù cosa visitare Sissi

  • Villa Akilleon: (Costo biglietto € 8,00), un bellissimo palazzo che si affaccia sul golfo di Corfù, lo fece edificare l’imperatrice Elisabetta d’Austria nota come la Principessa Sissi che ogni anno andava lì a soggiornare per qualche mese, c’è un bel parco che degrada dolcemente fino ad arrivare al mare.
  • Villaggio di Lakones da cui si gode di un ottimo panorama.
  • Castello di Argiro Castro (Costo biglietto € 2,00) nei presso di Khimi; si trova in cima ad un cocuzzolo, per arrivare abbiamo percorso una strada che costeggia tutta la collina con un bellissimo panorama sul Paleo, tra il verde della natura e l’azzurro del mare; è un Castello del ‘400 in rovina, all’interno c’è ancora una piccola chiesetta ristrutturata molto carina e davanti ci sono 4/5 tombe scavate nella pietra, nelle quali si vedono ancora la forma per il posto della testa e del corpo; la visita è molto suggestiva. Nei sotterranei c’è anche un’altra chiesetta rupestre. Sicuramente questa è una delle attrazioni che ci è piaciuta di più di Corfù.Corfù fortezza
  • La fortezza vecchia “Old fortress” a Kerkyra (costo biglietto € 6,00 ridotti € 3), era un complesso difensivo grandissimo e ben tenuto, all’interno ci sono un faro, raggiungibile attraverso un camminamento su un percorso di marmo molto scivoloso, e un enorme croce in ferro (non agibile per chi ha problemi di deambulazione, se avete bambini piccoli vi consigliamo di usare una zaino, il marsupio o la fascia). All’interno c’è un bar-ristorante molto carino ma purtroppo era pieno di vespe e piccioni. Da visitare!mare Corfù
  • La città vecchia “old Town”, le varie popolazioni che si sono susseguite nella sua dominazione hanno lasciato il loro segno, infatti si vedono architetture veneziane, romane, genovesi ecc., il centro è tutto lastricato con una pietra lucidissima e sdrucciolevole (attenzione se avete gli infradito!), costellato di negozi di abbigliamento e di gioiellerie. Le strade sono molto strette in certi punti da un palazzo all’altro gli abitanti possono darsi tranquillamente la mano. Si vede che è stata una città molto ricca con bei palazzi ma ora sembra mal tenuta.
  • Sidari: è la meta più romantica di tutta l’isola infatti è conosciuta per il suo“Canale dell’Amore”, il mare e il vento hanno scavato il canale e hanno fatto sì che le rocce assumessero una forma quasi ondulata. La leggenda narra che le coppie che nuotano insieme in questo tratto di mare resteranno innamorate per sempre. Il paese è molto turistico, si raggiunge bene il mare, cosa non sempre facile nell’isola di Corfù.monastero corfù
  • Il Monastero di Vlacherna, si raggiunge attraverso un pontile di circa 100 m.,vi è una chiesetta piccolissima, molto carina e caratteristica anche se sempre molto affollata e oggetto di molte fotografie essendo il simbolo di Corfù. Da lì è possibile visitare Mouse Island, un’isola minuscola che si gira in 15 minuti, dove si trova una chiesetta bianca e una costruzione in cui ad oggi è stato ricavato un bar, è molto verde (Costo biglietto €2,50 a/r x la barca).

Le spiagge di Corfùspiagge Corfù

Sicuramente chi si reca in un’isola greca si aspetta un mare limpido e cristallino, noi che ne abbiamo visitate già molte credevamo che questo tratto dello Ionio non avrebbe mancato le nostre aspettative ma purtroppo una delle cose che più ci ha deluso di Corfù sono state proprio le spiagge e il mare: le prime sono molto strette, di sassi e generalmente sono poste al livello della strada che passa sempre troppo vicina, il mare è poco invitante e sicuramente non trasparente. Abbiamo costeggiato la parte nord orientale (quella che guarda l’Albania) ove vi sono discese al mare molto ripide; qui ad Hathari, dove si trova una spiaggia di sassi bianchi e a Roda, dove c’è una spiaggia di sabbia con un facile accesso al mare, abbiamo trovato finalmente l’acqua limpida e pulita. In molti ci avevano consigliato la spiaggia di Agyos Georghis, ma noi non ne siamo rimasti molto soddisfatti.Corfù e le spiagge

Cosa occorre sapere prima di partire per Corfù

Prima di partire per Corfù vi conviene prendere in considerazione alcuni aspetti di cui forse sarete già a conoscenza, ma non si sa mai!

In definitiva ecco i nostri consigli e le nostre riflessioni personali:

  •  Corfù è un’isola molto turistica: le spiagge sono strette e affollate, le discese al mare sono quasi sempre difficoltose a meno che non si voglia stare allo stesso livello della strada molto trafficata, le spiagge sono lingue di sabbia gremite di ombrelloni e lettini molto vicini tra loro, dove non è possibile neanche muoversi;
  • è un’isola molto verde, ci sono molti olivi;Mare Corfù
  • è molto ben servita dai mezzi pubblici;
  •  non abbiamo visto degli spazi giochi per bambini;
  • non è un’isola delle Cicladi quindi non aspettatevi la classica isola greca da cartolina con paesini bianchi e paesaggi brulli (abbiamo sentito che molti si lamentavano di questo fatto!
  • il mare è più bello dalla parte dell’Albania;
  • A Corfù non c’è molto da vedere a parte fare mare, tutti i paesi che ci dicevano “caratteristici” alla fine non sono risultati tali;
  • 5-6 giorni sono sufficienti per vederla tutta;
  • I ristoranti sono molto economici, circa € 10/15,00 a persona. Non dimenticatevi di assaggiare lo  yogurt al miele!
  • L’isola non è ben tenutaCorfu panorama mare

 

Come raggiungere Corfù

Corfù può essere raggiunta con un volo di linea dalle principali città italiane, varie compagnie, alcune delle quali low-cost, collegano infatti gli aeroporti principali con l’aeroporto di Corfù. Dall’aeroporto è possibile prendere un taxi, una navetta o l’autobus per raggiungere la località prescelta. Noi abbiamo scelto di prendere un taxi dall’aeroporto (costo € 48 x 6 persone) per andare a Dassia/Dasiè, dove avevamo affittato un appartamento da “Marialice” per tutto il periodo (tempo di percorrenza circa 20 minuti). Gli autobus che partono dall’aeroporto raggiungono piazza S. Rocco, da lì è possibile attendere la coincidenza per il posto di destinazione e il porto. In alternativa prenotare uno shuttle.Corfù

Un altro modo per raggiungere l’isola di Corfù è la nave partendo da Ancona, Bari, Brindisi e Trieste ma anche da Igoumenitsa e Patrasso se vi trovate in Grecia o da Saranda se siete in Albania.

Nel residence ci siamo trovati benissimo il proprietario parla bene l’italiano e ci ha ben consigliato.

Come muoversi  a Corfù

Per spostarsi a Corfù vi consigliamo di noleggiare uno scooter, è possibile comunque muoversi anche con i mezzi pubblici o con un’auto a noleggio. Noi abbiamo scelto di noleggiare uno scooter cilindrata 150 (Costo €.26,00 al dì).  Ci è stato consigliato uno scooter con una cilindrata maggiore perchè sull’isola ci sono molte salite ripide e in tal modo potevamo raggiungere tranquillamente tutte le destinazioni. (scooter cilindrata 50 € 120 a sett.).panorama CorfùCorfù

Una risposta a “Cosa fare a Corfù”

  1. Ciao a voi tutti…io sono stata ad Agosto a Corfù insieme al mio compagno. In primis devo dirmi che avete tutta la mia approvazione per lo yogurt al miele. Poi anche sul discorso spiagge avete ragione. Noi abbiamo preso un’auto a noleggio, se non ricordo male si trattava di http://www.tinoleggio.it e poi ci siamo mossi verso Roda. Per noi amanti delle spiagge “wild” è stato un vero paradiso. Consiglierei Corfù, per chi vuole trascorrere alcuni giorni di relax, ma non lo consiglierei a famiglie con bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.