Volubilis: un’antica città romana in Marocco

In una fertile pianura ai piedi delle Montagne dell’Atlante, non distante dalle città imperiale di Fes e di Meknes si trova il sito archeologico più conosciuto e meglio conservato del Marocco: l’antica città romana di Volubilis. Volubilis: un'antica città romana in Marocco Visto che come sapete siamo amanti dei siti archeologici non ci siamo potuti far scappare la possibilità di vederne i resti. L’abbiamo visitata il nostro ultimo giorno in Marocco, mentre da Chefchaouen tornavamo con l’automobile presa a noleggio, all’Aeroporto di Fes.

Visitare Volubilis

Era una giornata invernale, nuvolosa, l’aria era carica di umidità e i colori della pianura erano vividi, nonostante la poca luce. Essendo una domenica verso l’ora di pranzo non c’erano molti visitatori (era inverno, quindi non abbiamo avuto problemi con il caldo!) e devo dire che la visita è stata suggestiva: fa un certo effetto sapere di stare osservando le rovine della capitale dell’antico regno della Mauritania sul cui trono si trovò anche quel Giuba II della stirpe reale numidica, marito della figlia di Cleopatra, Cleopatra Selenius, sorella gemella di Alessandro Elios. Ebbene si in questa provincia africana regnò proprio la figlia di Cleopatra, e dopo di lei suo figlio, fino a che l’imperatore Caligola decise di rivoluzionare l’assetto della zona e di uccidere il suo re. Intorno al 284-285 la risistemazione dei limes dell’impero ad opera di Diocleziano lasciò fuori Volubilis dai confini romani. Ma la città sopravisse e i suoi abitanti (berberi, siriani, greci, romani, ebrei)  a quanto ci si aspetterebbe continuarono a parlare il latino fino all’arrivo degli arabi nell’VIII secolo. Quando nel XVIII secolo fu depredata dei suoi splendidi marmi per la costruzione di Meknes, molti abitanti iniziarono ad abbandonarla, ma fu con le distruzioni avvenute a causa del terremoto di Lisbona del 1755 (leggi La chiesa senza tetto) che la città cessò di esistere.

LEGGI ANCHE: LA CITTÀ SANTA DI MOULAY IDRISS Volubilis: un'antica città romana in Marocco

Le rovine più impressionanti ad un primo sguardo, sono senz’altro la Basilica e il Campidoglio (dedicato alla triade capitolina Giove, Giunone e Minerva) con le colonne che si librano verso il cielo, a volte sormontate da grossi e debordanti nidi di cicogna, l’Arco di Trionfo eretto in onore di Caracalla e di sua madre nel 217 d. C. e il Decumano maximo, su cui si affacciano le rovine di delle domus.

FORSE PUÒ INTERESSARTI ANCHE: ITINERARIO DI UNA SETTIMANA IN MAROCCO

Ma qui i veri tesori sono nascosti agli sguardi frettolosi: è necessario esplorare tutte le rovine e i muretti e affacciarvisi per scoprire i magnifici mosaici, la maggior parte dei quali figurati e a colori, opera di maestranze artigiane abilissime.  Volubilis: un'antica città romana in MaroccoLa Casa di Orfeo, chiamata così perchè nella sala da pranzo è raffigurato Orfeo che con la sua lira incanta gli animali, la Casa dell’Acrobata, dove è rappresentato un atleta che ha appena vinto una gara di salto del toro, la Casa dell’Efebo, in cui un mosaico ritrae Bacco su un carro trainato d pantere, la Casa delle fatiche di Ercole, la Casa delle Ninfe al bagno e quella di Dioniso e le quattro stagioni… la lista è molto lunga ed è meglio per voi non rovinarvi la sorpresa! Vi basti sapere che anche se non siete appassionati del genere la visita non potrà lasciarvi indifferenti! È possibile visitare inoltre i resti della casa di Giuba II arricchita da due mosaici che rappresentano il Ratto di Ila da parte delle ninfe e il Bagno di Diana, con la dea Artemide che si infuria con Atteone che l’ha osservata mentre faceva il bagno. Volubilis: un'antica città romana in Marocco

Numerosi sono anche i mulini e i frantoi che testimoniano l’importante attività di produzione agricola della campagna circostante.

Informazioni pratiche per visitare Volubilis

L’ingresso al sito costa 10 DH. Se lo visitate in estate vi conviene evitare le ore più calde, perchè nel sito non c’è modo di ripararsi dal sole. La visita a Volubilis vi prenderà all’incirca un paio d’ore. Prima dell’ingresso c’è un punto di ristoro. I bagni si trovano vicino all’ingresso.

Come arrivare a Volubilis

Per visitare il sito da Meknes, se non disponete di un’automobile a noleggio potete prendere un grand-taxi collettivo di fronte all’Institut Français di Meknes che per circa 10 DH vi porterà a Moulay Idriss. Dalla città santa potrete noleggiare un grand-taxi che vi porti a Volubilis per circa 40 DH. è possibile noleggiare altrimenti un grand-taxi da Meknes che per circa 350 DH vi porterà sia a Volubilis che a Moulay Idriss. Volubilis: un'antica città romana in Marocco

 

Nelle vicinanze di Volubilis

A circa 5 km dalle rovine dell’antica città di Volubilis si trova la città santa di Moulay Idriss, tutta da visitare.

Meknes è a soli 30 km, mentre Fes si trova a poco più di 60 km.

 

 Volubilis: un'antica città romana in Marocco
 Volubilis: un'antica città romana in Marocco  Volubilis: un'antica città romana in Marocco  Volubilis: un'antica città romana in Marocco  Volubilis: un'antica città romana in Marocco
 Volubilis: un'antica città romana in Marocco

 

 

I commenti sono chiusi.