Visitare Castel Sonnino

Visitare Castel SonninoCastel Sonnino si erge solitario e imponente sul promontorio che domina la costa del Romito, uno dei tratti più belli della costa livornese e toscana. Tutti coloro che hanno transitato sulla Litoranea almeno una volta lo ricorderanno senz’altro, pochi però sono riusciti a visitarne l’interno e il parco. Il Castello è infatti residenza privata e quindi è inaccessibile al pubblico tranne in occasione delle visite organizzate dalla Pro Loco di Quercianella, grazie alle quali domenica 22 maggio siamo riusciti a varcare la soglia del suo cancello.

FORSE PUÒ INTERESSARTI ANCHE: I CASTELLI PIÙ BELLI DELLA TOSCANAVisitare Castel Sonnino

Dove oggi sorge Castel Sonnino un tempo c’era un fortilizio mediceo e prima ancora un’antica fortificazione, la Torre di San Salvatore, che faceva parte del sistema di difesa delle coste livornesi e toscane, le cui traccie rimangono nella Torre di Calafuria e nel bel castello del Boccale (Torre del Maroccone o del Diavolo). Questo tratto di costa infatti, ricco di anfratti e calette era l’ideale per gli attacchi dei pirati che infestavano questi mari: le torri di avvistamento attraverso le segnalazioni con i fuochi servivano per dare l’allarme in tempo. Granducato via dei cavalleggeriVisitare Castel Sonnino

Nell’Ottocento il barone Sidney Sonnino decise di farne la propria residenza e iniziò quindi a costruire quello che è l’attuale castello dall’aspetto neomedievale sulle antiche fortificazioni. Sidney Sonnino, uomo politico italiano era un uomo austero e severo che amava trascorrere le sue giornate, in questa villa solitaria, in cui non era solito invitare ospiti.

LEGGI ANCHE: PASSEGGIATA SUL PROMONTORIO DI POPULONIA SULL’ANTICA VIA DEI CAVALLEGGERI

Durante la vista si possono vedere solamente un paio di stanze dell’interno, tra cui un’ampia sala con una vista spettacolare sulla costa, ricavata dall’antico spalto mediceo.Pietra della terra santa Castel Sonnino

Nell’ampio parco caratterizzato dalla flora mediterranea fece costruire una chiesetta anch’essa in stile medievale dove è ospitata una pietra con una croce incisa che si dice sia stata portata dalla Terra Santa da alcuni religiosi che vi si erano recati in pellegrinaggio. Non dimenticatevi di toccarla, perchè si dice porti fortuna!

Una cinquantina di metri sotto il castello, in una grotta scavata dal vento nella scogliera, si trova il sarcofago di Sidney Sonnino, che qui fu inumato, secondo le sue volontà. Il previdente barone fece costruire il sarcofago quando aveva diciotto anni, si può infatti notare che i caratteri con cui sono state incise la data di nascita e quella di morte sono differenti.Visitare Castel Sonnino

Nonostante ci aspettavassimo di vedere qualcosa di più dell’interno del castello, siamo rimasti colpiti dagli splendidi panorami e dal bel giardino nonchè dall’amore che Sidney Sonnino doveva provare per queste favolose scogliere, inoltre non capita tutti i giorni di poter fare beneficenza visitando un monumento privato come questo!

Sotto il castello si trova un piccolo moletto con una torretta, dove molti livornesi, nonostante il luogo sia privato vanno a fare il bagno.

Come visitare Castel Sonnino

La vista a Castel Sonnino è durata circa 1 ora. La partenza è presso la Pro Loco di Quercianella, dove una navetta conduce al castello. Al termine della visita la Pro Loco offre un buffet. Il costo è di 15 euro, il prezzo può sembrare caro ma si deve ricordare che l’intero incasso sarà devoluto alla “Associazione la Casa Onlus” di Quercianella, casa di accoglienza per malati oncologici con problemi sociali.

Per essere aggiornati sulle nuove date di apertura vi consigliamo di mettere mi piace alla pagina facebook: Visita Del Castello Sidney Sonnino.Visitare Castel Sonnino

Visitare Castel Sonnino, la caletta sotto il CastelloTomba vista mare di Sidney Sonnino

Chiesa di Castel Sonnino Visitare Castel Sonnino Chiostra Castel SonninoSentiero da Castel Sonnino alla tomba di Sidney Sonnino

 

Precedente La Miniera di Montecatini Val di Cecina Successivo 8 spiagge imperdibili in Toscana