Le vie cave

Le vie caveLe Vie Cave sono strade scavate nel tufo costruite dagli Etruschi per collegare i villaggi alle necropoli nell’area intorno a Sorano, Sovana e Pitigliano.

Sono luoghi umidi, tanto che sulle loro pareti verticali scavate nel tufo crescono muschi e licheni. La vegetazione cresce fitta, rigogliosa e verde, e spesso forma delle volte sopra questa antiche strade, trasformandole in ombreggiate gallerie.

Molte persone ancora discutono sulla loro funzione e sulle modalità della loro costruzione, ma sembra che fossero vie sacre, si trovano infatti sempre in prossimità di necropoli e che il piano di calpestio delle strade si sia abbassato negli anni, a causa del transito e dello scorrere delle acque.Le vie cave

Alcune sono diritte, sembrano tagliate nella roccia, altre sono sinuose e ricordano il siq di Petra, sui lati hanno anche canalette sempre scavate nel morbido tufo per la raccolta delle acque piovane.

LEGGI ANCHE: IL GIARDINO DEI TAROCCHI, UN PARCO ARTISTICO IN MAREMMA

Siamo venuti in Maremma anche per vedere queste misteriose strade. Ci rechiamo a visitare la più profonda, la cava di San Sebastiano all’interno del Parco Archeologico di Sovana, che però è chiusa a causa delle troppe piogge (maggio 2013). Un costone di roccia rischia di distaccarsi.

Lungo la strada che se ne va da Pitigliano ce ne sono molte altre segnalate. Ci fermiamo: alcune sono strette e lunghe, altri brevi e larghe Ne esploriamo un po’, sono affascinanti.Le vie cave

Su alcune sono incise date più o meno recenti e in alto si possono vedere scolpiti elementi figurativi e decorativi. C’è silenzio. Siamo come in una bolla di sapone lontani dal traffico e dalla gente, come sospesi nel tempo, non ci sorprenderemo se superata quella curva ci trovassimo di fronte un corteo etrusco per celebrare gli antenati. Quasi possiamo sentirne la cantilena che li accompagna. Un tuffo nel passato.

Ne esploriamo anche alcune medievali, in certi punti si vedono ancora le traccie delle ruote dei carri che per secoli le hanno percorse. Una è diversa dall’altra, non ci stanchiamo mai. Alcune si intrecciano tra di loro, in altre troviamo delle porte: i contadini del luogo vi hanno scavato o hanno adattato aperture precedenti, per farne tinai o depositi per gli attrezzi. La vita che continua e che si riappropria dei suoi spazi.Le vie cave

Le vie cave

 

I commenti sono chiusi.