Viaggio in Rajasthan (India) di 15 giorni

Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), PushkarNon ero convinta, lo ammetto, ma alla fine su insistenza di Samu abbiamo programmato il nostro viaggio in India, quindici giorni alla scoperta del vasto Rajasthan, la terra dei Maraja, dei sontuosi palazzi, delle fortezze, del deserto del Thar. Non che dubitassi del fascino dell’arte, della cultura e della spiritualità indiana, la cosa che contribuiva a rendermi più titubante era la paranoia per le varie malattie virali e batteriche che capita di prendere un po’ troppo spesso in India, oltre il fatto che avremmo visitato la regione durante la stagione monsonica, il che causa spesso allagamenti e alluvioni che spesso rendono difficoltosi anche gli spostamenti.Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Amber Fort

La stagione delle piogge – Viaggio in Rajasthan di 15 giorni

Seppure il Rajasthan sia una regione prevalentemente desertica la stagione delle piogge si fa sentire abbastanzai! La pioggia cade fitta, forte e improvvisa e ci mette pochi minuti ad impregnare tutto d’acqua. Abbiamo fatto un bagno epocale mentre venivamo via dall’Amber Fort, poi abbiamo trovato molta pioggia a Udaipur, a Jodhpur e Varanasi. Anche a Jaisalmer è piovuto un paio di volte e forse stenterete a crederci, anche la nostra escursione nel deserto del Thar, con tanto di notte tra le dune, è stata bagnata!!!Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India)

A Bundi ci hanno sconsigliato di andare, in quanto arrivarci sarebbe stato difficoltoso a causa degli allagamenti e il nostro treno per arrivare a Jodhpur è stato cancellato (si, avete letto bene, cancellato!!) sempre a causa di inondazioni (poco male, ci siamo mossi con il pullman).  Il disagio più grande però lo abbiamo subito a Varanasi, poichè non ci è stato possibile fare neppure un giro in barca sul Gange a causa del livello del fiume troppo alto. Anche i ghat erano praticamente tutti sott’acqua.

(Siamo andati la prima quindicina dell’agosto 2016)Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Udaipur

Viaggio in Rajasthan di 15 giorni

Il nostro itinerario è diventato un po’ pazzo, perchè strada facendo abbiamo sostituito Udaipur a Bundi e perchè avevamo deciso, avendo poco tempo a disposizione di usufruire dell’aeroporto di Jodhpur per risparmiare tempo e volare (via Delhi) a Varanasi, risparmiandoci il lungo treno notturno.Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Amber Fort

Siamo arrivati a Delhi la mattina prestissimo (intorno alle 1 a.m.) con un volo internazionale della Jet Airways. All’aeroporto abbiamo trovato il nostro driver, trovato su internet, ad attenderci, per portarci subito a vedere il Taj Mahal ad Agra, la città abbandonata di Fatehpur Sikri con la sua splendida moschea e il Chand Baori, nel villaggio di Abhaneri vicino a Bandikui. Tutto questo solo il primo giorno. Ah, già dimenticavo siamo poi arrivati a Jaipur.

Il secondo giorno lo abbiamo dedicato alla città di Jaipur e alle sue attrazioni, il terzo siamo arrivati ad Udaipur dove siamo rimasti due notti (un giorno e mezzo per visitare la città) e il quinto siamo arrivati a Pushkar. Qui abbiamo abbandonato il nostro driver e ci siamo goduti la città per circa due giorni pieni (due pernottamenti) per poi prendere il pullman notturno che collega la cittadina sacra agli hindu con Jaisalmer (3 notti di cui una nel deserto). Abbiamo poi trascorso un pomeriggio e una notte a Jodhpur e infine tre notti a Varanasi, da cui poi abbiamo iniziato il nostro rientro aereo via Delhi e Amsterdam.Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Varanasi

Gli spostamenti –

Viaggio in Rajasthan di 15 giorni

Per i primi quattro giorni ci siamo affidati ad un driver: in realtà lo avevamo contattato solo per il primo giorno in cui doveva portarci al Taj Mahal, Fatehpur Sikri e all’Abhaneri (costo ben 160 euro!), ma poi complice un buon prezzo, il poco tempo e i consigli e le spiegazione del nostro driver Vinod (Tourist Driver India) ci siamo convinti a viaggiare con lui per un totale di quattro giorni, fino a che non siamo arrivati a Pushkar. In effetti con l’auto con driver si ha la comodità di non dipendere dagli inaffidabili mezzi pubblici indiani (a causa delle condizioni meteo) e ci ha permesso di risparmiare tempo e di vedere tutte le attrazioni in giro.Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Taj Mahal

Da Pushkar a Jaisalmer ci siamo spostati con un pullman notturno di cui abbiamo raccontato le vicissitudini in un post (durata 10 ore costo 550 Rs a testa con prenotazione). Da Jaisalemr a Jodhpur abbiamo preso l’autobus (5 ore e 30 minuti costo 300 Rs a testa), poichè il treno è stato cancellato causa allagamenti (ovviamente i biglietti li avevamo giù pagati! 550 Rs a testa). Da Jodhpur a Varanasi abbiamo preso un volo della Jet Airways fino a Delhi e uno della IndiGo fino a Varanasi. Da Varanasi siamo tornati a Delhi con un volo interno della IndiGo, compagnia low-cost interna che si è dimostrata puntuale e affidabile (abbiamo invece visto molti voli annullati dalla Spice Jet, di cui non vi consigliamo di usufruire!)Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Pushkar

Dove alloggiare  –

Viaggio in Rajasthan di 15 giorni

Il consiglio è di non spendere troppo poco, noi abbiamo scelto tutte sistemazioni economiche (al massimo abbiamo speso 16 euro a notte in due, il minimo è stato di 10 euro in due) e raramente abbiamo trovato un posto pulito, soprattutto se giudicato con i nostri standard europei, anche se abbiamo prenotato su booking.com tenendo ben conto dei giudizi e non scegliendo nessuna sistemazione con un punteggio inferiore ad otto.  Come abbiamo avuto più volte modo di constatare la pulizia delle camere in India sembra dipendere dalla pulizia dell’occupante precedente. Le lenzuola spesso sono sudice e non sempre vengono cambiate con il cambiare dell’ospite. Anche se invitati a cambiarle quelle messe risultano spesso peggio delle altre! E ricordate, anche nel posto più pulito la polvere sarà sempre presente! Poi tutto dipende dal vostro spirito di adattamento!Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Jaisalmer

Da sapere –

Viaggio in Rajasthan di 15 giorni

Se state progettando o organizzando un viaggio in India allora saprete che c’è un altissimo rischio di soffrire durante il soggiorno di disturbi gastrointestinali. Noi abbiamo cercato di seguire le regole che tutti ci avevano suggerito: bere solo acqua in bottiglia, controllare che non sia stata riempita o che il tappo sia rotto, pulire sempre il collo delle bottiglie, non usare i bicchieri, usare acqua minerale anche per lavarsi i denti, pulire sempre i bordi delle tazze usate, mangiare solo alimenti ben cotti, cercare di mangiare sempre cibo tipico locale, igienizzarsi sempre le mani prima di toccare gli alimenti e prendere una volta al giorno l’Enterogermina, oltre che non mangiare mai street food e scegliere sempre ristoranti menzionati dalla Lonely Planet o su Trip Advisor. Viaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), JaisalmerNonostante ciò complice un’hamburger di pollo (nostro unico pasto non della tradizione locale) ci siamo sentiti male in una terribile notte nel deserto (le comiche!) con la febbre altissima! E tutte le persone che abbiamo conosciuto hanno avuto presto o tardi un disturbo simile. Per questo è essenziale stipulare un’assicurazione sanitaria, poichè molte persone devono ricorrere all’uso dell’ospedale e qui la sanità è a pagamento. Nel dubbio o nel caso di febbre che superi i 40° è sempre bene farvisi portare, le analisi sono molto veloci e anche se non avete l’assicurazione, economiche (in caso di altre cure ovviamente non sappiamo).

Cosa portare – Viaggio in Rajasthan di 15 giorni

Infradito o sandali: in caso di pioggia le strade si allagano in fretta (le fogne sono spesso a cielo aperto) per cui è raccomandabile non indossare le scarpe!

Igienizzante per mani e salviette igienizzanti; abbiamo conosciViaggio in Rajasthan di 15 giorni (India), Jaipuruto alcune ragazze che si erano portate l’Amuchina per alimenti per mangiare la frutta in tranquillità (si erano portate anche un coltello da casa).

Un bicchiere per prendere integratori o altre medicine

Medicine: Enterogermina o fermenti lattici: sufficienti a coprire tutti giorni della vostra permanenza.

Immodium o simili: per porre fine ai problemi gastrointestinali

Tachipirina: per la febbre

Vitamine o integratori

Grazie di aver letto il nostro Itinerario di 15 giorni in Rajasthan (India), a questo punto non ci rimane che augurarvi buon viaggio e buon divertimento!

 

Precedente Cosa fare in Val di Fiemme in estate Successivo La scienza a portata di tutti al Muse

Lascia un commento

*