Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane

Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimaneQuest’anno dopo mille cambi di idee, dopo molti ripensamenti e dopo milioni di ricerche su paesi, nazioni, attrazioni ed hotel abbiamo deciso come passeremmo le nostre vacanze: con un viaggio in Albania!

L’Albania è una terra al confine tra occidente e oriente a lungo contesa tra greci, ottomani  e popoli latini; l’Albania per molti anni è stata mantenuta isolata dal resto del mondo ed appare ad oggi una terra di contrasti: di piccole realtà bucoliche e di grandi palazzi di colori grigi e cupi che svettano verso il cielo azzurro, di galline e mucche che scorrazzano per la strada, di mercedes che sfrecciano, di bunker abbandonati lungo la spiaggia, sui versanti dei monti, sulle strade o adibiti ad altri usi, pitturati e abbelliti da murales o semidistrutti e arrugginiti.
Non avendo molto tempo a disposizione abbiamo concentrato il nostro viaggio in Albania nel sud del paese, abbiamo scelto di raggiungerla con un volo aereo e siamo atterrati nella capitale, per cui il nostro viaggio inizierà e terminerà proprio a Tirana. Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimaneAll’aeroporto abbiamo preso un’automobile a noleggio (prenotata su internet, se vi interessa qui potrete trovare i nostri consigli per viaggiare low cost) che abbiamo utilizzato per fare tutti i nostri spostamenti ad eccezione del secondo giorno a Tirana in cui abbiamo utilizzato il pullman per muoverci.

Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane

  • Tirana (2 notti): vi siamo atterrati con l’aereo e ci siamo fermati il giorno seguente per fare un giro nel suo centro e ammirare la moschea di Et’hemBey, la torre con l’orologio, la statua con il cavallo di Skanderberg, le mura della fortezza di Giustiniano e la piramide in stato di abbandono progettata dalla figlia e dal genero di Hoxha e Parku I Madh. La città è tranquilla e basta mezza giornata per visitarla. Vi consigliamo la visita al Bunk’art di cui a breve parleremo in un post.
  • Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane, BeratBerat (1 notte) e le sue case bianche, vale assolutamente fare la salita per arrivare alla Cittadella (magari senza passeggino!)
  • Gjirokaster (1 notte) con le sue strade medioevali  e il meraviglioso castello! Mentre ci spostavamo verso Ksamil ci siamo fermati alla sorgente dell’Occhio Blu (Blue Eye o Syri i Kaltër).
  • Ksamil (4 notti), dove ci siamo divertiti a fare il bagno nelle acque cristalline del mar Ionio e da cui abbiamo visitato il sito archeologico di Butrint e la cittadina di Saranda.Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane
  • Himare (4 notti), ideale per vistare spiagge  e paesini abbandonati come Qeparo e Vuno.
  • Valona (1 notte) con visita al sito archeologico di Apollonia
  • Tirana (1 notte) qui abbiamo salutato l’Albania e siamo saliti sull’aereo che ci avrebbe riportato a casa.

LEGGI ANCHE PERCHÈ ANDARE IN VACANZA IN ALBANIA

Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane – Come muoversi

In Albania è possibile muoversi con i mezzi pubblici o in automobile.

I mezzi pubblici più diffusi sono gli autobus e i minibus privati che collegano le principali città dell’Albania come Tirana, Scutari, Berat, Girocastro, Saranda, Ksamil, Valona, Durazzo con fermate intermedie. Dei treni invece ci hanno parlato male, la rete ferroviaria infatti è poco utilizzata dagli albanesi che la considerano lenta  e poco affidabile. Noi abbiamo provato solo gli autobus a Tirana e ci siamo trovati bene, passano frequentemente e sono molto economici (un biglietto 30 centesimi di euro).

Se viaggiate in automobile potete utilizzare la vostra macchina oppure prenderla a noleggio. Se l’automobile è vostra vi raccomandiamo di controllare se l’assicurazione copre anche l’Albania e di avere con voi una dichiarazione dell’intestatario della macchina se non doveste essere voi e se non doveste viaggiare insieme, onde evitare spiacevoli inconvenienti. In alternativa potete prendere l’auto a noleggio presso le principali città del paese. Noi abbiamo scelto di prenotarla tramite internet  e di ritirarla direttamente all’aeroporto di Tirana (nei pressi dell’uscita sono ben visibili i diversi autonoleggi internazionali e non).Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane Le strade albanesi, di cui tutti ci avevano parlato male non sono poi così terribili, talvolta possono essere sterrate ma se seguite le vie di comunicazione principali non dovreste avere brutte sorprese. Le autostrade sono ancora poche e collegano principalmente Tirana a Durazzo e Valona, non sono a pagamento.  State attenti alle buche (anche quando camminate specialmente  a Tirana, le strade generalmente infatti sono poco illuminate e i tombini soventemente scoperti). Noi abbiamo percorso la SH99 che collega Gjirokastra alla Sorgente dell’Occhio Blu per sbaglio, infatti ci era stata sconsigliata ma non è poi così male, basta prestare attenzione alle curve e alle buche e non distrarsi ad ammirare i panorami mozzafiato! Un’altra strada davvero panoramica è la SH8 che collega Himare al parco nazionale di Llogara, assolutamente da fare ma anche qui attenti alle curve!Viaggio in Albania: itinerario di 2 settimane, moschea di Berat

Precedente Il paese morto due volte: Buriano Successivo Tivoli e Villa Adriana