Valencia in 3 giorni

Valencia è una meta interessante e comoda per passare Valencia in tre giorniun piacevole weekend: sono molti infatti i voli low cost che partono da diverse città italiane come Bari, Bologna, Milano Bergamo, Pisa, Roma, Torino, Treviso e Trieste  ed è inoltre facilmente visitabile in 3 giorni.

Fondata dai Romani nel II secolo a.C., dominata da popoli molto diversi tra loro come i Romani i Visigoti e gli Arabi e rivitalizzata da una massiccia modernizzazione è ideale per un weekend tra svago e cultura, per un  assaggio di Spagna.

I nostri inviati speciali dopo il successo del loro post Alicudi, l’isola del silenzio hanno deciso di dare un Valencia in tre giorniulteriore contributo al nostro blog raccontandoci del loro weekend invernale a Valencia.

Vi consigliamo Valencia in tutte le stagioni, dall’estate all’inverno infatti anche in questa stagione troverete un clima mite e soleggiato.

3 giorni a Valencia:

 

1° giorno a Valencia

Abbiamo passeggiato per il centro di Valencia. La cosa che ci è piaciuta di più, infatti, è che Valencia si può visitare a piedi, assaporandone tutte le viuzze, gli anfratti, i negozietti e i bei palazzi in stile gotico, liberty, barocco e romanico. Impossibile non rimanere affascinati! Camminando abbiamo visto  il Lonja de la Seda (Mercato della Seta) Valencia (Spagna)Palazzo del Comune, l’Edificio Delle Poste, la Stazione dei Treni, il Mercato di Colon, la plaza de Toros. La città è un cantiere aperto, i palazzi sono quasi tutti stati ristrutturati e riportati al loro antico splendore.

Girovagando per Valencia non potete perdervi:

-Il Barrio del Carmen, è uno dei posti più frequentati della città, sia di giorno che di notte. Questa zona è stata utilizzata in modi molto diversi tra loro: è stata un rifugio, una caserma, un luogo di prostituzione, un centro dell’aristocrazia medievale e perfino un quartiere operaio. Oggi è il luogo dello shopping, tra negozi alternativi e atelier di grandi firme, di notte è il posto preferito dai giovani. Praticamente c’è sempre vita.

-La Lonja de la Seda (Mercato della Seta) dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, è un Valencia in tre giorniimmobile di architettura tardo gotica.

 

-La Plaza del Ayuntamiento (Piazza del Comune) è bellissima e contornata da palazzi molto interessanti.

-Le Torri di Serranos che facevano parte delle possenti mura che circondavano Valencia.

2° giorno a Valencia

Abbiamo visitato La Città delle Arti e delle Scienze che racchiude al suo interno cinque attrazioni: l’Oceanografic, l’Umbracle, il Palazzo delle Arti, il
Museo della Scienza e l’Hemisfèric
. Valencia in tre giorniLe costruzioni sono modernissime tanto che ci sembrava di trovarci nello spazio!

Noi abbiamo visitato solo il Museo delle Scienze e l’Oceanografic, ed anche se il biglietto cumulativo costa circa € 30, ne vale certamente la pena!

Per raggiungere la Città delle Arti e delle Scienze abbiamo passeggiato lungo i Giardini del Turia, un tempo letto del fiume Valencia in tre giorniTuria che dopo l’ultima alluvione del 1957 fu fatto deviare. Al suo posto furono progettati i giardini che portano il medesimo nome del fiume, con piante di ogni genere e natura, fontane, stagni, roseti, percorsi sportivi, parchi giochi, bar, caffetterie.

E’ veramente un luogo di pace e tranquillità anche se è costeggiato da strade molto frequentate dagli automobilisti valenciani vi consigliamo vivamente di attraversali e casomai di fermarvi a sorseggiare un caffè o un buon tè!

3° giorno a Valencia

Abbiamo visitato il Mercado General, Valencia in tre giornicon i suoi 959 banchi di prodotti freschi. Questo mercato è suddiviso in due parti: da un lato vi è la frutta e verdura, i cui colori e la cui presentazione affascinano e lasciano senza parole, non riuscivamo a stancarci di fotografare questi meravigliosi banchi anche se alcuni dei proprietari non hanno voluto che scattassimo fotografie; dall’altro lato vi sono banchi di carni, di pesci, e di crostacei: un piacere per gli occhi e per il palato.Valencia in tre giorni

Dove alloggiare

Abbiamo alloggiato in un carino e comodo Bed & Breakfast Hi Valencia Canovas  con una buona colazione che vi consigliamo!

Precedente La villa abbandonata di Mirabella Successivo La Luminara di San Ranieri

Lascia un commento

*