Turchia: informazioni pratiche e tappe

La Turchia è una terra vasta e variegata che ha molto da offrire a qualunque tipo di viaggiatore: spiagge e mare cristallino, città multietniche, siti storici e archeologici, terme e molto altro. Quando abbiamo organizzato il nostro viaggio in Turchia avevamo deciso che dovevamo dedicarle almeno 3 settimane. Dopo aver spulciato a lungo sulla guida e su internet abbiamo definito i nostri maggiori punti di interesse e quindi le tappe del nostro viaggio: la Cappadocia, le terme di Pamukkale e le rovine della città di Hierapolis, di cui molto avevamo letto, Selcuk e l’antica città di Efeso e la magica Istanbul. Il resto lo avremmo visitato in occasione di un altro viaggio (il dispiacere è stato grande soprattutto per la Frigia! )

Turchia: informazioni pratiche e tappe

Per volare abbiamo scelto la compagnia Pegasus Airlines (www.flygps.com) che offre voli low cost per la Turchia con partenza da Bologna (nel 2013 ancora non c’era il volo Pisa-Istanbul con la Turkish Airways). Decidiamo di arrivare subito in Cappadocia e quindi acquistiamo il volo che arriva a Nevsehir, a soli 12 km da Goreme, facendo scalo a Istanbul (l’altra soluzione era arrivare a Kayseri, l’antica Cesarea, con voli più frequenti ma distante poco più di 70 km da Goreme).

In Cappadocia abbiamo scelto la cittadina di Goreme per soggiornare poiché più servita di mezzi pubblici e quindi più agile per gli spostamenti.

Dopo una settimana in Cappadocia siamo andati a Pamukkale, un tranquillo villaggio famoso per le sue terme favolose e le rovine della città romana Hierapolis. Qua abbiamo soggiornato due notti (anche se la maggior parte delle persone si ferma solo per una) poiché eravamo incuriositi anche dal sito archeologico di Afrodisia.

Da Pamukkale siamo andati a Selcuk, per visitare Efeso, sito archeologico imperdibile anche se non amate molto l’archeologia. Da Selcuk siamo andati a Smirne per prendere un altro volo della Pegasus Airlines e volare a Istanbul, abbattendo i costi (il volo ci è costato circa 19 euro a testa) e i tempi per arrivarci (il viaggio in pullman e in treno sarebbero stati decisamente più lunghi).

Turchia: informazioni pratiche e tappe

Partenza 9/07/2013 da Bologna arrivo a Nevsheir alle 21.15 arrivo il 26/07 a Bologna

10/07 – Goreme – Museum open air e Uchisar

11/07 – Goreme – Cavousin Rose Valley, Kizilcur Red Valley

12/07 – Goreme – cittaà sotterranea di Derinkuyu, Tuz Golu, caravanserraglio

13/07 – Goreme – Zelve open air museum , Pasabagi

14/07 – Goreme – dissenteria

15/07 – Goreme – Zemi valley, partenze in autobus per Pamukkale

16/07 – arrivo a Pamukkale, Afrodisia

17/07 – terme di Pamukkale e città di Hierapolis

18/07 – partenze per Selcuk, spiaggia di Pamucak beach

19/07 – Efeso

20/07 – Sirince

21/07 – partenza per Smirne e aereo per Istanbul

22/07 – Istanbul – Basilica Cisterna, Moschea Blu, primo giro al bazar, Ponte di Galata

23/07 – Istanbul – Aya Sofia, piazza Taksim, Sulimanye, torre di Galata

24/07 – Istanbul – Fathi, Fener, Balat

25/07 – Istanbul – bazar (Kapali carsi)

26/07 – Istanbul – Museo Archeologico e crociera sul Bosforo

Leggi anche: Come muoversi in Turchia .

Potete seguirci su facebook: https://www.facebook.com/irintronauti e su

twitter: https://twitter.com/irintronauti .

Precedente Il Ghiaccione Successivo Due giorni a Gubbio

Lascia un commento

*