Toscana underground: cosa c’è sottoterra?

Cosa c’è sottoterra? Se anche voi siete curiosi di scoprire la Toscana underground, se volete vedere le cose da un’altra prospettiva, approfondire la conoscenza del passato che sia geologico o storico, sperimentare una Toscana meno conosciuta ma sicuramente affascinate, leggete questo post in cui parliamo delle attrazioni sotterranee visitabili in Toscana che abbiamo “provato”.Toscana underground: SMI

Toscana underground

Museo e Rifugi SMI – i rifugi antiaerei più grandi d’Europa si trovano in Toscana e più precisamente a Campo Tizzoro un piccolo paese del Pistoiese che nei primi del XX secolo ebbe una grande espansione demografica grazie allo stabilimento della Società Metallurgica Italiana. Il Rifugio e il Museo ad esso dedicati sono suggestivi e spettacolari. Lungo le pareti sono stampigliate scritte con raccomandazioni che in un secondo ci riportano all’immane tragedia che fu la seconda guerra mondiale. Un luogo unico, sicuramente uno dei migliori della Toscana underground. Per info clicca qui.Toscana underground: Antro del Corchia

Antro del Corchia – una grotta splendida ed incredibile che si estende all’interno delle Alpi Apuane per ben 53 km, di cui 2 sono aperti al pubblico. Durante la visita si attraversano ambienti unici come la Foresta Pietrificata e la Galleria delle Stalattiti. Un modo incredibile per approfondire la conoscenza del sottosuolo e viverne la magia.

LEGGI ANCHE: I 6 CASTELLI IMPERDIBILI DI TOSCANA

Toscana underground: Rifugio della MartanaRifugio Antiaereo della Martana a Massa: il rifugio antiaereo fu costruito tra il 1942 e il 1943 per fornire un rifugio alla popolazione durante la seconda guerra mondiale ma presto a causa delle vicende belliche divenne il luogo di acquartieramento dei soldati tedeschi di ritorno dal vicino fronte. L’enorme e lungo rifugio, scavato nella roccia viva, è visitabile da circa una decina d’anni ma è ancora poco conosciuto, seppure molto emozionante. A coronamento della visita si possono vedere alcune foto storiche e un DVD che raccoglie le esperienze delle molte persone che vi si rifugiarono in cerca della salvezza. Purtroppo il rifugio collocato sotto Piazza Aranci è chiuso. Il rifugio è gestito dallAssociazione Sancio Pancia. Per info clicca qui.

Toscana underground: Miniera di Montecatini Val di CecinaMiniera Montecatini Val di Cecina – scendendo negli stretti cunicoli della miniera di rame più grande d’Europa (XIX secolo, solo una piccola parte dei tunnel è visitabile, ma presto l’area accessibile al pubblico sarà ampliata) si può cercare di comprendere che cosa significava essere dei minatori. Grazie al museo poi si potrà meglio comprendere la vita di questi esploratori del sottosuolo. Un luogo imperdibile se siete appassionati di “cose sotterranee”!

Marmo tour – L’unica cava in galleria scavata nel marmo è accessibile ai visitatori al prezzo di 10 euro. Visitandola si scopriranno i segreti della lavorazione del marmo e si arriverà al centro della montagna!Per info clicca qui.Toscana underground: Marmo Tour

Chiusi – Chiusi può essere descritta come la città sottosopra, infatti la piccola estensione del borgo in superficie è niente a confronto della sua parte sotterranea: tombe, labirinti, cunicoli degli impianti idrici etruschi, catacombe, il friabile terreno sopra cui sorge l’antica città toscana è stato traforato in ogni modo e in ogni epoca. Vi raccomandiamo la visita al Labirinto di Porsenna, alle stupende catacombe di Santa Mustiola, alle belle tombe etrusche tra cui quella della Scimmia e quella della Pellegrina e a Chiusi città sotterranea. Per maggiori info leggi: 20.000 leghe sotto Chiusi.

Linea Gotica di Borgo a Mozzano – Nel piccolo centro garfagnino, noto per il ponte del Diavolo, sono visitabili una serie di bunker costruiti dai tedeschi della Tod per resistere all’arrivo degli americani, durante la seconda guerra mondiale. Alcuni dei bunker sono scavati direttamente nella montagna e hanno anche due piani. Una visita molto interessante. Per maggiori informazioni clicca qui.

Il Canale del Granduca – un tunnel di 2,1 km si nasconde a Pian del Lago, nei pressi del caratteristico borgo medievale di Monteriggioni. Il canale, interamente percorribile, fu costruito per volere del Granduca Leopoldo I per drenare le acque del lago che d’estate rendevano insalubre la zona. Portatevi una torcia perchè all’interno c’è un buio pesto!
Toscana underground: interno della Tomba della Pellegrina a Chiusi

Bunker di Fornacette – un piccolo bunker si nasconde nel sottosuolo della anonima (turisticamente parlando) cittadina di Fornacette, in provincia di Pisa. Il bunker è visitabile gratuitamente  grazie all’Associazione Aiuta Molunga e a Massimo Pardossi, colui che lo ha ripulito e reso agibile. Seppure la visita sia breve (circa 5 minuti), è interessante.

Pistoia Sotterranea – Sotto l’antico Spedale del Ceppo si trovano resti e vie della Pistoia che fu, mulini: antiche strade, lavatoi e molte altre evidenze che vi aiuteranno ad avere un’immagine della Pistoia medievale. Il prezzo d’ingresso è abbastanza alto e la visita è molto breve.

Toscana underground: Grotta del VentoGrotta del Vento – complesso di grotte visitabili con tre itinerari di differenti lunghezze. Ricca di stalattiti e stalagmiti la grotta si estende dentro il Pania Secca, una delle montagne delle Alpi Apuane. Famosa per il vento che spira nelle sue gallerie merita sicuramente una visita.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE: CITTÀ FANTASMA IN TOSCANA

I sotterranei delle mura di Lucca – Non immaginatevi niente di nascosto o recondito: quando si parla dei sotterranei delle mura di Lucca si parla dei sotterranei dei baluardi (San Paolino, Santa Croce e San Martino), recentemente restaurati e riaperti al pubblico. Ampi e scenografici, visitarli permette di farsi un’idea della storia lucchese e delle vicissitudini delle sue fortificazioni e di ammirare particolari che camminando in superficie passerebbero inosservati! Per godervi al meglio la visita vi raccomandiamo una visita guidata.Toscana underground: Lucca

Percorso archeologico sotto Palazzo Vecchio – Durante le nostre ricerche per scrivere questo post, ci siamo imbattuti in questo percorso archeologico nei sotterranei di Palazzo Vecchio, dove al prezzo di 4 euro (se avete la tessera coop è valida la promozione 2X1) potete guardare i resti del teatro romano occultati dall’edificazione del famoso palazzo fiorentino. In tutta sincerità dalla visita ci aspettavamo qualcosa in più, non ci sentiamo quindi di consigliarvela.

I luoghi visitabili della Toscana underground non sono terminati, abbiamo in programma di visitarne altri e di aggiungerli alla lista, con le nostre impressioni e i nostri consigli! Se avete altri luoghi sotterranei da suggerirci, scriveteci!

 

Precedente I libri per viaggiare in Albania Successivo Come muoversi in India

Lascia un commento

*