Il fiume Cornia e il Pozzo della Serraiola

Il fiume Cornia e il Pozzo della SerraiolaNella quieta ed armonica Val di Cornia, al confine tra la Maremma Piombinese e quella Livornese, poco distante dalla splendida Riserva di Caselli – Monterufoli, si trova un piccolo ma idilliaco luogo per fare un tuffo estivo: il Pozzo della Serraiola.

Premetto subito che il Pozzo della Serraiola è piccolo e raccolto, così come la spiaggetta sassosa su cui ci si può asciugare o riposare, non è quindi per niente indicato a gruppate di persone, rimpatriate, grigliate: una delle cose più belle qui è la calma e il cinguettio degli uccellini che si può udire appena ci si scosta dall’incessante rombo delle cascatelle che si riversano nel Pozzo della Serraiola.

LEGGI ANCHE: ESCURSIONE SULLE TRACCIE DELL’ANTICA FERROVIA SUL RITASSO

Il fiume Cornia e il Pozzo della SerraiolaOltre il Pozzo si può risalire o ridiscendere il fiume Cornia, bello, con le sue acque verdi splendenti, per gustare la pace del luogo e per scovare qualche altro punto per fare un bagno o rilassarsi in compagnia di un bel libro. Il pozzo della Serraiola è ideale per un tuffo rinfrescante, magari durante un itinerario tra ibei borghi della Val di Cornia.

Come al solito raccomandiamo di portare via la propria spazzatura e comportarsi nel modo più indicato per il rispetto della natura, dei posti e della quiete.

Ideale anche per chi si muove accompagnato da cani.

Il fiume Cornia e il Pozzo della Serraiola

Per apprezzarlo al massimo secondo me sarebbe meglio recarvisi in settimana.

Noi ci siamo stati i primi di giugno, in caso di prolungata siccità non credo vi rimanga molta acqua.

Come trovare il Pozzo della Serraiola

Arrivare sulla SR398 che da Suvereto porta verso Frassine, Monterotondo Marittimo. Parcheggiare l’auto di fronte a Serraiola Wine, in un piccolo spiazzo fatto per accogliere un paio di auto al massimo. Prendere il sentiero che attraversa il campo di fronte a Serraiola Wine. Oltrepassare il cancello rugginoso aperto e continuare sul sentiero. Dopo poco il rumore dell’acqua vi accoglierà. Svoltare leggermente a destra seguendo la rigogliosa vegetazione cresciuta sulle sponde del fiume Cornia e dopo pochissimi metri sulla vostra sinistra troverete un passaggio che con pochi passi vi porterà sulle cascatelle.

Clicca sulle foto per ingrandirle.

Precedente Castel Beseno, la più grande fortezza del Trentino Successivo Il Fiume Corsalone

Lascia un commento

*