Pietrapertosa e Castelmezzano

Pietrapertosa e Castelmezzano (Basilicata) sono due piccoli paesi sulle Dolomiti Lucane considerati tra i borghi più belli d’Italia.
Pietrapertosa e Castelmezzano

Noi vi siamo stati attirati soprattutto dalla possibilità di provare il volo dell’angelo. Appena parcheggiata l’auto a Pietrapertosa, ci siamo però resi subito conto che il luogo meritava di essere visitato, così dopo aver volato sulla valle che lo separa da Castelmezzano decidiamo di girottolare un po’ per il paese e poi in auto torniamo a Castelmezzano, ormai incuriositi dopo la piacevole visita a Pietrapertosa.

Le case sono effettivamente incastonate tra le rocce e creano degli scorci molto interessanti.

L’aria è tranquilla, i colori prevalente sono il grigio delle rocce, il verde delle montagne e l’azzurro del cielo.

Pietrapertosa e CastelmezzanoA Castelmezzano, andando verso la parte nord del paese, ci si può arrampicare sullo sperone roccioso che svetta verso l’alto. In passato qua si trovava il castello normanno. Ancora visibili le scalette scolpite nella roccia, e levigate dal passaggio di tantissimi piedi, che sembrano portare verso il cielo. La Chiesa si Santa Maria dell’Olmo dove viene venerata la spina santa della corona di Cristo, che sembra sia stata portata qua dai Templari. Il bellissimo paesaggio naturale è impreziosito dalla vista di Pietrapertosa sul lato opposto della valle, anch’essa arroccata sulla cima di una montagna. Da segnalare anche i bellissimi bagni pubblici nel parcheggio di Castelmezzano.

Torniamo a Pietrapertosa perchè siamo venuti a sapere che, con una fortuna sfacciata, siamo capitati la sera della festa annuale nel quartiere arabo, organizzata per celebrare la fondazione del rione, avvenuta per mano dei Saraceni. Verso le 19 il paese inizia ad animarsi, passano odalische, donne velate, guerrieri e mercanti, le vie si trasformano, compaiono come per magia banchetti di artigianato e stoffe arabescate. Nell’aria si sente odore di kebab, di tabacco da narghilè e essenze profumate. Il sole tramonta e si accendono le candele (e le luci).

Dopo un po’ che camminiamo tra i vicoli chiassosi non siamo più certi di essere in Basilicata, anche se pensandoci bene si è proprio qui che siamo in questa regione dimenticata dai più ma sempre pronta a sorprenderci.Pietrapertosa e Castelmezzano

Pietrapertosa e Castelmezzano

Potete seguirci su facebook: https://www.facebook.com/irintronauti e su

twitter: https://twitter.com/irintronauti .

One thought on “Pietrapertosa e Castelmezzano