Perchè visitare la Bosnia

Perchè visitare la Bosnia, MonstarTi piacerebbe visitare una meta dal sapore orientale pur rimanendo in Europa? Hai voglia di visitare una destinazione originale e insolita a due passi da casa? Hai mai pensato di fare un viaggio alla scoperta della verde Bosnia – Erzegovina?

Questa terra balcanica, dal clima mediterraneo e continentale, è il luogo dove Occidente e Oriente si sono incontrati e scontrati più volte e le tracce di questi eventi ancora si possono leggere sul suo territorio, prime tra tutte le cicatrici causate dall’ultimo e terribile conflitto serbo-bosniaco che si è concluso solamente nel 1995.

Lo stato come dice lo stesso nome è composto da due regioni storiche e fisiche differenti: la Bosnia, verde, rigogliosa e piena d’acqua e l’Erzegovina, mediterranea e più arida, ed è diviso, in seguito agli accordi di Dayton in due entità statali federateRepublika Srpska, a maggioranza serba e Federacija Bosne i Hercegovinea maggioranza croato-mussulmana.Perchè visitare la Bosnia, Jaice

Perchè visitare la Bosnia – Erzegovina

Vi state chiedendo perchè visitare la Bosnia – Erzegovina? Ecco le nostre motivazioni!

  • Perchè la Bosnia – Erzegovina è uno degli stati europei più ignorati dal turismo di massa, non ha infatti sbocchi sul mare, se si esclude il piccolo corridoio di Neum e non è collegata ai maggiori aeroporti europei con voli low-cost, ma all’interno dei suoi confini nasconde tesori di grande valore.
  • Per fare indimenticabili rafting in primavera ed autunno, scendendo lungo i torrenti impetuosi.
  • Per approfondire, toccare con mano le atrocità dei una guerra troppo vicina nel tempo, le conseguenze dell’odio razziale ed etnico e per non dimenticare.
  • Per ascoltare il richiamo alla preghiera del muezzin, per vedere moschee e minareti svettare verso il cielo, per respirare l’oriente pur rimanendo in Europa.Perchè visitare la Bosnia, Travnik
  • Per mangiare le squisite trote pescate nei numerosi affluenti della Sava e assaggiare le altre specialità bosniache, soprattutto la carne!
  • Per bere un caffè turco, in un delizioso cafè, osservando la gente che passa mentre si aspetta che il fondo si depositi.

Cosa vedere in Bosnia  – Erzegovina

  • Sarajevo è una delle due capitali della Bosnia – Erzegovina, l’altra è Banja Luka. Sarajevo con il suo centro dal fascino orientale e ottomano, con le sue case in legno turche, i bazar, i cafè è sicuramente una delle capitali più belle d’Europa. Oltre alla bellezza esotica della sua architettura, Sarajevo cela un’esperienza più profonda ed autentica, una serie di musei come il Museo del Tunnel e il Museo di Storia che permettono di approfondire la conoscenza del drammatico conflitto che ha devastato la popolazione e la città stessa.Perchè visitare la Bosnia, il Ponte sulla Drina di Visegrad
  • La città di Mostar con il suo famosissimo ponte da cui tutti i giorni si tuffano ragazzi coraggiosi, non più in cerca di impressionare le loro amate, ma di qualche spicciolo per sollazzare i turisti. La vista della città e del suo ponte al tramonto valgono l’intero viaggio!
  • Le cascate di Kravica, un anfiteatro naturale da cui l’acqua cade da venticinque metri, immerso nel verde rigoglioso della natura. Vicine a Mostar e a Mejougorie, le cascate si raggiungono facendo una deviazione lungo la strada verso Ljubusjki. Si può anche campeggiarvi gratuitamente e bere l’acqua delle cascate presso il chioschetto, infatti sembra che per il caffè e il tè venga usata quell’acqua! Obbligatorio un tuffo!Perchè visitare la Bosnia, Daorson
  • Il ponte di Visegrad, cantato da Ivo Andric nel suo libro premio Nobel “Il ponte sulla Drina”. Imponente e maestoso, se avete letto o state leggendo il libro non potete non visitarlo.
  • Visitare l’antica cittadella fortificata illirica di Daorson, isolata, dimenticata e incredibilmente affascinante.
  • Visitare la fortezza di Jaice e ammirare le bellissime cascate sopra le quali sorge il paese.
  • Travnik, antica residenza di molti visir, offre ai visitatori una bellissima moschea, un piccolo bazar, una fortezza di tutto rispetto e una zona rilassante con molti ristorantini e ponticelli che attraversano l’impetuosa Plava Voda. Perchè visitare la Bosnia, monastero derviscio di TekijaIn città si trova anche il museo di Ivo Andric, che qua ambientò un altro dei suoi libri più famosi “Le cronache di Travnik”.
  • Il monastero derviscio di Tekija, costruito addossato ad una parete rocciosa, su un lago dalle acque verdi, si trova nei pressi di Mostar.

Come arrivare in Bosnia – Erzegovina

In aereo

In Bosnia – Erzegovina ci sono quattro aeroporti internazionali: a Sarajevo, a Mostar, a Banja Luka e a Tuzla. L’aeroporto di Sarajevo è  collegato alle più importanti città europee e alla Turchia, ma non ci sono voli diretti, per quanto ne sappiamo, dall’Italia. Le maggiori compagnie che servono l’aeroporto i Sarajevo sono l’Austrian Airlines, la Turkish Airlines, la Lufthansa, l’Alitalia e l’ Air Serbia.Perchè visitare la Bosnia, Sarajevo

In nave

È possibile raggiungere la Bosnia sbarcando a Spalato o a Dubrovinik e poi proseguire in autoautobus per Mostar o Sarajevo; i collegamenti sono giornalieri.

In auto o in autobus

In auto è necessario attraversare la Croazia.

Non ci sono autobus che collegano in modo diretto l’Italia alla Bosnia. Autobus con partenze giornaliere collegano Sarajevo e Mostar con Spalato, Dubrovinik e Zagabria. Autobus con partenze settimanali la collegano a Vienna, Lubiana, Dusseldorf e Budapest. I pullman sono anche un ottimo modo per muoversi all’interno del paese.

E ora…parti per visitare la Bosnia – Erzegovina! Buon viaggio!

 

 

 

 

Precedente Città fantasma in Toscana Successivo I caraibi in Toscana: l'isola di Pianosa

One thought on “Perchè visitare la Bosnia

Lascia un commento

*