Perchè visitare il Montenegro

Con l’80% del suo territorio ricoperto da foreste e una costa bellissima e particolare, il Montenegro è una destinazione turistica che si sta imponendo sempre più presso il grande pubblico, soprattutto italiano.
Montenegro Il suo nome sembra derivare proprio dalle foreste che ne ricoprono le montagne e che viste dal mare sembravano scure e nere.

Il giovanissimo stato infatti ha avuto molti contatti con l’Italia, tanto che tra il 1941 e il 1943 fu uno stato fantoccio del Regno d’Italia, con il nome di Regno del Montenegro:  per questo, per la vicinanza alle coste italiane e per le conquiste della Serenissima Repubblica di Venezia, molte località sono conosciute con il doppio nome, ad esempio Kotor è chiamata anche Cattaro, e non è raro trovare alcuni abitanti che parlano la nostra lingua.

Noi abbiamo visitato il Montenegro per la prima volta nel 2010, i problemi logistici dello stato appena nato erano evidenti: i camion dei pompieri sembravano essere appena usciti da qualche film anni’50 o ’60 e le ambulanze erano dei furgoncini Iveco adattati all’evenienza, ma devo confessarvi che anche questo è uno degli aspetti che più ci ha affascinato.

Le autorità erano poi chiamate a fronteggiare il problema della guida spericolata dei montenegrini, tanto che entrando nel paese venivano dati numerosi volantini con immagini un po’ splatter per sensibilizzare al problema della guida e incentivare la concentrazione e l’attenzione quando ci si trova in strada. Auto che frenano in mezzo alla strada per motivi a noi sconosciuti, curve prese contro mano e macchine distrutte abbandonate sul ciglio della strada erano una consuetudine nel 2010.  Oggi la situazione sembra migliorata, ma è sempre bene guidare con prudenza.Montenegro1

Uno dei luoghi più affascinati del Montenegro è la baia di Kotor, conosciuta anche come le Bocche di Cattaro, un fiordo adriatico che si insinua nella boscosa terra creando uno scenario spettacolare. Ma i motivi per visitare questo piccolissimo stato sono molti. Ecco il Montenegro in pillole.

Perchè visitare il Montenegro:

  • Il Montenegro è uno degli stati più giovani d’Europa, è nato solamente nel 2006 quando si è staccato dalla Repubblica di Serbia, vistandolo avrete la possibilità di vedere uno stato “neonato”!
  • In Montenegro troverete sicuramente chi parla italiano, quindi anche se non conoscete bene le lingue non avrete nessun tipo di problema!
  • Visitando il Montenegro potrete approfondire anche alcuni tratti della storia italiana, cosa che non capita tutti i  giorni, all’estero!
  • Il Montenegro ha moltissime bellezze naturali e non che vi lasceranno a bocca aperta ed è il primo stato ecologico al mondo!
  • Perchè è una meta low-cost accanto casa!

Cosa vedere in Montenegro:

  • La baia di Kotor: non capita tutti i giorni di visitare un fiordo nel Mediterraneo e siamo certi che anche voi ne sarete incantati!
  • Il castello di Kotor, raggiungibile solo dopo aver percorso una lunga e faticosa scalinata, ma vi assicuriamo che solo il paesaggio ne vale la pena!
  • Il Monastero di Ostrog, costruito dentro una parete rocciosa vi permetterà di calarvi in modo più completo nella vita montenegrina.
  • il Parco Nazionale del Durmitor con molte cime che superano i 2000 metri è ideale per gli amanti degli sport: sci, snowboard, ciclismo, trekking, rafrìting, di sicuro non c’è da annoiarsi!
  • Il Parco Nazionale di Biogradska Gora che contiene 1600 ettari di foresta vergine, una delle ultime aree incontaminate rimaste in Europa, assolutamente da vedere!
  • il Canyon del fiume Tara, il più grande d’Europa e il secondo al mondo dopo il Grand Canyon.
  • Gli amanti dell’ornitologia non possono invece perdersi il Lago di Scutari, ricco di specie rare e inavvistabili.
  • La città abbandonata di Stari Bar, distrutta durante la guerra di liberazione contro i turchi combattuta tra il 1870 e il 1872. Le rovine sono numerose e suggestive e il panorama stupendo!
  • Le bellissime spiagge del Montenegro come quella di Sveti Stefan e quelle di Budva, strisce di sabbia meravigliose!Montenegro

Come arrivare in Montenegro

Il Montenegro è raggiungibile facilmente via terra e via mare.

Arrivando via terra in automobile le soluzioni sono molteplici:si può giungere dalla Croazia ( in questo caso è comunque sempre necessario attraversare il confine bosniaco), dalla Serbia o dall’Albania. Se siete sprovvisti di auto è sempre possibile servirsi dei numerosi bus che collegano le città dalmate (in primis Ragusa) con i maggiori centri montenegrini (Herceg Novi, Tivat, Cattaro, Budua e Ulcinj).

Via mare si può arrivare a Bar da Bari ( la tratta Ancona-Bar effettuata dalla Montenegro Lines è attualmente sospesa) e d’estate ci sono corse che collegano anche Bari con Kotor.

Noi arrivammo con la Blue Lines a Split (Spalato) e da lì, dopo aver visitato la città ed esserci fermati anche a Dubrovink scendemmo verso il Montenegro.

 

 

 

I commenti sono chiusi.