Il monastero tra le rocce: il Monastero di Ostrog

Monastero di OstrogIncastonato in una parete rocciosa a strapiombo sulla valle di Zeta a 900 metri di altezza,
in Montenegro, c’è un monastero ortodosso, il principale luogo di culto dello stato: il Monastero di Ostrog. Non potete perdervi questo luogo se siete in questo stato della penisola balcanica.

Monastero di Ostrog Il luogo è altamente suggestivo sia per la collocazione del monastero che sembra sorgere dentro la montagna, sia per la strada che dovrete percorrere per arrivare sia per i particolari poteri taumaturgici attribuiti a San Basilio (San Vasilije), fondatore del monastero stesso.
Il monastero è suddiviso in due parti: il monastero inferiore  dietro al quale vi è una sorgente naturale di acqua molto fresca alla quale sono attribuite capacità curative e il monastero superiore, che dista circa 2 km dal primo. Il tragitto che congiunge i due monasteri è percorribile a piedi (vi consigliamo di fare attenzione perchè i grossi gradoni in pietra possono essere scivolosi), anzi molti fedeli decidono di compiere questo tragitto togliendosi le scarpe e camminando a piedi nudi; il luogo infatti è pieno di pellegrini.

LEGGI ANCHE: KOTOR, UN FIORDO NELL’ADRIATICO

Nel monastero superiore vi sono due piccole chiese sotterranee costruite all’interno della roccia che contengono i resti del Santo. Monastero di OstrogPer poter vedere le reliquie di San Basilio occorre indossare pantaloni lunghi e avere le spalle coperte, altrimenti portatevi con voi un foulard con cui coprirvi nei moneti opportuni; dovete inoltre mettervi in fila dietro ai numerosi pellegrini che si fanno il segno della croce, che pregano o che parlano tra loro per ingannare l’attesa. Alcuni si fanno il segno della croce ripetutamente e camminano all’indietro.
Noi ci incolonniamo dietro questi ferventi credenti, mossi dalla nostra solita curiosità per queste situazioni a cavallo tra religiosità e misticismo.Monastero di Ostrog Durante l’attesa più volte pensiamo a tornare indietro ma sembra praticamente impossibile fino a che riusciamo ad entrare nella chiesa grotta. I nostri occhi si devono ambientare alla mancanza di luce solare e alla sola presenza di qualche candela che rischiara l’ambiente, tutto ciò non fa che aumentare la sensazione di mistero che si respira nell’aria. Due monaci mi invitano accompagnando la mia testa a baciare un crocifisso in legno, lo bacio e usciamo.

 

Come raggiungere il Monastero di Ostrog

Non vi sono mezzi pubblici che collegano le città principali al Monastero di Ostrog, strada per arrivare al Monastero di Ostrogquindi potete informarvi se vi sono dei tour turistici presso gli hotel dove soggiornate oppure potete raggiungerlo in macchina. Noi scegliemmo questa opzione, visto che stavamo facendo un on the road nei Balcani.
Da Kotor, dove alloggiavamo noi ci vogliono quasi 2 ore di viaggio, gli ultimi 7 km della strada che conduce al monastero sono tutti in salita e con molte curve, la strada non presenta parapetti ed è a strapiombo sulla valle, vi consigliamo pertanto di fare attenzione (quando abbiamo incontrato dei camper in senso di marcia contrario al nostro abbiamo avuto non poca paura!). strada per arrivare al Monastero di OstrogSe decidete di raggiungere il monastero in macchina dovete seguire  per Danilovgrad.

Informazioni utili sul Monastero di Ostrog

Potete soggiornare nella pensione vicino al monastero inferiore con prezzi modici. Noi abbiamo preferito farvi un escursione in giornata partendo dalla baia di Kotor.Monastero di Ostrog

 

Precedente Cosa fare per Pasqua in Toscana Successivo La Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia: tra Toscana e Giappone