Lucignano, il borgo a spirale

Se vi piacciono i borghi medievali non perdetevi Lucignano, un piccolo borgo della Valdichiana che oltre ad essere racchiuso tra possenti mura conserva una struttura ad anelli concentrici che è praticamente rimasta invariata dal medioevo ad ora.

NELLE VICINANZE SI TROVA: IL CASTELLO DI MONTECCHIO VESPONI E IL CAPITANO DI VENTURA JOHN HOKWOOD

Il dedalo di viuzze più e meno strette ed anguste si arrampica lungo le pendici del colle su cui fu costruito il borgo, per giungere alla bella piazza principale, dove si trovano gli edifici dove aveva sede il potere politico e quello religioso: il Palazzo Comunale e la Rocca, la Chiesa di San Francesco e la Collegiata di San Michele Arcangelo. da quassù la struttura del borgo appare più chiara e affascinante.

Il Palazzo Comunale ospita al suo interno il Museo Civico che custodisce le opere dal Medioevo al Rinascimento appartenenti al borgo, tra cui il noto Albero d’Oro o Albero di Lucignano, un reliquiario finemente decorato.

Una passeggiata osservando gli edifici storici che si affacciano sulle stradine del borgo è molto piacevole. Vi consigliamo di parcheggiare l’automobile nei pressi delle mura e di accedere da Porta San Giovanni o da Porta San Giusto entrambe edificate nel 1371. Una terza porta, la Porta Murata è stata di nuovo aperta ai visitatori.

Lucignano – Un po’ di storia…

La storia di Lucignano però affonda le sue radici ben oltre il medioevo: fu infatti fondato dal console Lucio Licino Locullo, fratello del celebre Marco Terrenzio Varrone Locullo, che proprio sulla sommità del colle fece stabilire un contingente romano. L’etimologia di Lucugnano va proprio ricercata nel nome del suo antico fondatore.

Successivamente il borgo, vista la sua posizione strategica a cavallo tra i territori di Firenze, Siena, Arezzo e Perugia, fu lungamente conteso, fino a che dopo un lungo periodo di dominio senese nel 1554 fu conquistato stabilmente da Firenze.

Precedente La remota Selva Lacandona e il sito di Bonampak Successivo Cosa fare a dicembre in Toscana

Lascia un commento

*