8 libri per un viaggiatore

I libri sono spesso i migliori amici di un viaggiatore: grazie a loro si entra in contatto con la regione da visitare in modo profondo e immediato e spesso danno molte più indicazioni di una guida, ci fanno riscoprire il senso del viaggio e ci invogliano a visitare posti e luoghi diversi. I libri ci accompagnano prima, durante e dopo un viaggio, per meglio assaporarlo e apprezzarlo.

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i libri che ogni viaggiatore vorrebbe e dovrebbe leggere, anche per riflettere sul viaggio stesso.

8 libri per un viaggiatore

Memorie di Adriano – di Marguerite Yourcenar. Un grande classico che ogni viaggiatore e amante di storia non può fare a meno di leggere. Marguerite Yourcenaur ci guida alla scoperta della complessa personalità dell’Imperatore Adriano, l’imperatore viaggiatore per antonomasia, che si dedicò all’esplorazione del suo vasto regno, provincia per provincia, innalzando archi di trionfo, terme e palazzi e lasciandosi pian piano conquistare dalla cultura orientale.

LEGGI ANCHE: I LIBRI DA LEGGERE PER VIAGGIARE IN PALESTINA E ISRAELE

La vita e le strane sorprendenti avventure di Robinson Crusoe – di Daniel Defoe. Uno dei libri d’avventura più belli ed emozionanti di sempre, seppure la trama sia universalmente nota ma mai scontata, il libro merita una lettura per l’impareggiabile stile di Defoe che rende la lettura avvincente. Robinson Crusoe fin dalle prime pagine assume uno spessore tale da renderlo compagno di avventure reale di un viaggio compiuto in un tempo e in luoghi lontani e dentro se stessi.

In viaggio con Erodoto – di Ryszard Kapuściński. Come si intuisce dal titolo Kapuściński fin dal suo primo viaggio ha avuto un’accompagnatore d’eccezione, Erodoto, il primo storico nonchè secondo il giornalista polacco, il primo reporter della storia; ed è attraverso i principali episodi delle Sorie che ripercorre la sua vita da reporter in giro per il mondo. Un libro estremamente interessante e ricco di spunti di riflessione, come tutti i libri di Kapuściński. Di questo autore consigliamo tutti i libri, in particolar modo anche Ebano e Giungla Polacca.

Viaggio di una parigina a Lhasa – di Alexandra David-Néel. Viaggio di una parigina a Lhasa racconta le avventure dei uno dei più grandi viaggi intrapresi nella regione del Tibet dall’esploratrice e viaggiatrice Alexandra David-Néel, che nel XIX secolo riuscì ad arrivare nella città di Lasha, proibita agli stranieri. Un libro che vi porterà indietro nel tempo, quando viaggiare significava accettare sofferenze e privazioni pur di scoprire culture e paesaggi quasi incontaminati. 

Nel mare ci sono i coccodrilli – Fabio Geda. Un viaggio dai contorni quasi epici, dettato dalla necessita e non dal piacere, ma pur sempre un viaggio. Enaiatollah Akbari è un bambino di dieci anni costretto a fuggire dal Pakistan, Fabio Geda ci fa seguire il suo viaggio fatto di sofferenza, solitudine, amicizia e generosità, ci fa scoprire l’altro volto dei viaggi, quelli dettati dalla necessità e dalla paura.

LEGGI ANCHE: COME ORGANIZZARE UN VIAGGIO LOW-COST

In viaggio con Charley – di John Steinbeck. Il grande scrittore americano autore di Furore e Uomini e topi ci porta in viaggio con lui a bordo del furgone Ronzinante e in compagna del suo cane Charley attraverso gli Stati Uniti d’America nel tentativo di scoprire qualcosa di più sul suo paese e sui suoi abitanti.

Le storie – di Erodoto. Sulle orme del primo viaggiatore della storia di cui si abbia notizia che ripercorre nel suo libro il primo grande scontro tra occidente e oriente, alla scoperta del variegato mondo antico, di strane usanze e culture.

Precedente Il Parco dell'Uccellina: un viaggio nel tempo Successivo La piramide etrusca di Bomarzo