Le terme libere di Viterbo

Le terme liberamente accessibili sono sempre più una rarità ai giorni d’oggi. Oggi vi vogliamo parlare delle tre terme libere di Viterbo, o meglio dei dintorni di Viterbo.Terme libere di Viterbo, Bullicame

Note fin dall’antichità, erano conosciute già al tempo degli Etruschi, le terme nei pressi di Viterbo furono menzionate da autori quali Strabone, Simmaco, Tibullo e Marziale. Ma fu nel medioevo che raggiunsero la loro fama più grande, quando furono scelte da papi come Gregorio IX e Bonifacio IX per curare i loro malesseri. Niccolo V vi fece addirittura edificare una dimora, poi ampliata da Pio II. Per questo quest’area è conosciuta anche come Terme dei Papi (stabilimento a pagamento).

FORSE PUÒ INTERESSARTI ANCHE: TERME LIBERE DI TOSCANA

Le terme libere di ViterboTerme libere di Viterbo, Bullicame

Terme di Bullicame – la sorgente termale secondo la leggenda sarebbe iniziata a sgorgare quando Eracle pianto il suo vette (specie di lancia) nel terreno ad una profondità tale da far zampillare l’acqua solfurea. Il cratere di Bullicame è recintato e ribolle con la sua acqua sulfurea e il suo fango termale generando schizzi, bolle e vapore (proprio da questa attività deriverebbe il nome). Il cratere era piuttosto famoso in antichità tanto da essere menzionato da Dante nel XIV canto dell’Inferno. Una delle due vasche presenti riceve l’acqua bollente proprio dal cratere, mentre l’altra più ampia è ad una temperatura inferiore. In inverno è aperto dalle 8 alle 17.00 in estate fino alle 18. Le Terme di Bullicame sono a 2,5 km da Viterbo, ad appena un chilometro di distanza dalle Piscine Carletti.Terme libere di Viterbo, Piscine Carletti

Piscine Carletti – a 2, 5 km circa d Viterbo, in un grande prato verde affianco della strada Tuscanese SP15 ci sono 4 vasche calcaree con l’acqua termale molto calda (58°). Ad una cinquantina di metri si trova un’altra grande piscina con l’acqua più tiepida, ideale per l’estate. Le piscine sono dotate di due servizi chimici e di un grande parcheggio per auto e camper, ma non di illuminazione notturna. Come le terme di Bullicame si trovano in una sorta di periferia industriale.Terme libere di Viterbo, Piscine Carletti

Terme Il Bagnaccio – Sono le più distanti da Viterbo (8 km). Le terme Il Bagnaccio sono soggette al controllo dell’Associazione di Promozione Sociale “Il Bagnaccio” che ne cura la pulizia quotidiana, la manutenzione e lo sviluppo, oltre alla gestione dei rifiuti. Per usufruire dei servizi quali bagno, docce, spogliatoi, parcheggi, panche è richiesta la tessera dell’associazione, il solo ingresso è comunque gratuito. L’accesso alle vasche termali è consentito dalle 7 alle 24. Le sei vasche termali si trovano in un prato curato e recintato. Di fronte all’ingresso si trova un vasto parcheggio camper ed automobili. Le sorgenti sono ipertermale (circa 65°) e ipotermale (fra i 23° e i 29°).

 

Precedente Crespi d'Adda Successivo La Badia perduta di San Pietro in Palazzuolo

Lascia un commento

*