La Cascata dello Sterza e la Foresta di Caselli

Uno dei luoghi più remoti e “naturali” della provincia di Pisa è la Foresta di Caselli, tutelata dal 1996 con la Riserva di Monterufoli-Caselli, che si estende nei terreni adiacenti al fiume Sterza.Cascata dello Sterza

Immersa nel silenzio, interrotto solo dallo stromire delle fronde, dal cinguettio degli uccelli o dal gorgogliare dei un rio, la Foresta di Caselli si estende nel cuore della Val di Cecina, tra le dolci colline e il luccichio del Mar Tirreno.

Oltre a borghetti isolati e graziosi, dove si ha la sensazione che il tempo si sia fermato (LEGGI: SASSA, QUERCETO E CANNETO, TRE BORGHI IN VAL DI CECINA) la Riserva Naturale di Monterufoli Caselli nasconde tra pini d’Aleppo, cerri e latifoglie varie, resti di antiche miniere, le tracce di una vecchia ferrovia, una fauna ricchissima e una bella cascata: la Cascata dello Sterza che si getta in un bel laghetto di acque verdi e invitanti. Il fiume prosegue poi scorrendo in piscinette e pozze molto belle.

È consigliabile fare la passeggiata fino alla Cascata dello Sterza in un periodo piovoso, per evitare di non veder troppo ridotto il getto d’acqua.Cascata dello Sterza

NELLE VICINANZE: ESCURSIONE SULLE TRACCE DELL’ANTICA FERROVIA SUL RITASSO 

Il sentiero per raggiungere la cascata è breve e molto facile, adatto per tutti, la maggior parte del percorso segue infatti una strada bianca, costeggiata sui due lati da fitti alberi.  Seguendo un sentiero poco battuto è possibile anche salire fin sopra la cascata.

È possibile anche avvistare daini e caprioli oppure, se siete acuti osservatori le tracce del lupo, che da qualche anno è tornato ad abitare la foresta.

NELLE VICINANZE: INTO THE WILD, LA RISERVA DI MONTERUFOLI, LE MINIERE E LE POZZE DEL TROSSA

Cascata dello SterzaCome arrivare alla Cascata dello Sterza

Per arrivare alla riserva di Caselli dovete percorrere la strada che porta da Casino Di Terra (PI) a Canneto (PI) la strada Provinciale dei Quattro Comuni. Da Casino Di Terra percorrete la Provinciale fino al Bivio per La Sassa (PI) in località La Gabella, continuate in direzione Canneto per ancora 4,5 km, quindi svoltate a destra su una ripida strada sterrata, proprio nei pressi dei cassonetti della nettezza urbana. Percorsi 500/600 metri, troveremo la sbarra di ingresso, dove potrete parcheggiare. Dalla Sbarra si va a piedi, seguite sempre la strada sterrata fino al primo bivio dove dovrete svoltare a sinistra, dopo un paio di sali scendi dove la strada  attraversa dei torrentelli si giunge a due mucchietti di pietre (quelli della foto) di fronte a un palo di legno con i segnali bianco rossi del CAI. Qui svoltate a sinistra nel sentiero nel bosco e dopo cinque minuti si arriva alla cascata. Il percorso è lungo circa 3 km.Cascata dello Sterza Cascata dello Sterza Cascata dello Sterza

Precedente L'Eremo degli orsi, il Santuario di San Romedio Successivo Sofia: cosa vedere in un giorno

Lascia un commento

*