Il tunnel del Granduca

Il canale del Granduca o Tunnel del Granduca Gli amanti delle esperienze sotterranee saranno felici di sapere che in Toscana esiste un tunnel costruito 300 anni fa in cui è possibile passeggiare liberamente per attraversarlo nella sua lunghezza che è di ben 2 km (!): il Tunnel del Granduca o Canale del Granduca.

LEGGI ANCHE: TOSCANA UNDERGOUND

Nei pressi di Monteriggioni infatti si trova una imponente e grandiosa opera idraulica costruita, inizialmente per volere del gentiluomo senese Francesco Sergardi Bindi e poi portata a termine dal Granduca Leopoldo, che se ne prese tutto il merito. L’opera è un lunghissimo tunnel (2173 m) che aveva lo scopo di prosciugare il lago che si estendeva nella zona che ha preso appunto il nome di Pian del Lago, i cui miasmi rendevano insalubre l’area circostante.Il canale del Granduca o Tunnel del Granduca

I lavori per il Tunnel del Granduca furono iniziati nel 1766, come recita una targa posta sull’arco dell’ingresso e furono conclusi definitivamente nel 1781 (anche se il canale era operativo dal 1774.Il canale del Granduca o Tunnel del Granduca, la piramide

L’ingresso del Canale del Granduca è segnalato da una piramide, un obelisco posto a memoria dell’opera di bonifica.

Oggi è possibile percorrerlo nella sua lunghezza, l’importante è dotarsi di una torcia, l’interno è pulito e sgombro e non presenta difficoltà se non in alcuni tratti il pavimento un poco scivoloso.

LEGGI ANCHE: COSA VEDERE NELLA MONTAGNOLA SENESE

Intorno alla singolare opera ci sono numerosi sentieri, tra cui quello che conduce all’Eremo di San Leonardo al Lago, aperto in genere dalle 9.30 alle 15.30 e ospita al suo internopregievoli affreschi di Lippo vanni e della scuola di Lorenzetti e una grande crocifissione di Giovanni Paolo nel refettorio. Purtroppo noi siamo giunti 10 minuti dopo l’orario di chiusura e non siamo potuti entrare!

Come arrivare al Tunnel del Granduca o Canale del Granduca

Per arrivare al Canale del Granduca, si deve seguire la strada provinciale Pian del Lago tra Monteriggioni e Sovicille, svoltare nella Strada dell’Osteriaccia (scrivetela su Google Maps vi ci porterà senza problemi). La strada porta a San Leonardo al Lago. parcheggiate in corrispondenza del numero civico 5, e seguite il sentiero che parte sulla sinistra, segnalato. Una volta attraversato il bosco, si costeggia un campo coltivato e si giunge alla piramide leopoldina.

Il canale del Granduca o Tunnel del Granduca

Il canale del Granduca o Tunnel del GranducaIl canale del Granduca o Tunnel del Granduca

Il canale del Granduca o Tunnel del Granduca

Il canale del Granduca o Tunnel del Granduca

Precedente Cosa fare a maggio in Toscana Successivo Perché passare una giornata con i bambini al Giardino Zoologico di Pistoia

Lascia un commento

*