L’invisibile paese di Lucchio

In Toscana c’è un paese invisibile e non è frutto della mente di Marco Polo, ma è un paese che esiste davvero e anche se è invisibile tutti possono visitare. Vi abbiamo confuso?
LucchioProviamo a fare un po’ di chiarezza. Il paese di Lucchio è arroccato sulla montagna che domina la valle del torrente Lima, al confine tra la provincia di Lucca e quella di Pistoia ed è talmente addossato alla ripida parete rocciosa che è praticamente inavvistabile fino a che non gli si giunge sotto. Si dice che sia il borgo più nascosto della Toscana. Si racconta che Lucchio è talmente in pendenza che i contadini dovevano legare un sacchetto alle galline per impedire che le uova rotolassero a valle.

FORSE PUO’ INTERESSARTI ANCHE: #MYABANDONEDPLACES: LUOGHI ABBANDONATI IN TOSCANA

Lucchio, il bivio per il castello

Rifugio ideale per sfuggire ai nemici, il suo castello sovrasta le abitazioni ed anch’esso è invisibile. Anche dal paese infatti spesso non si riesce a scorgerlo. Le origini del castello sono da ricercare nell’antichità quando i Liguri occuparono la zona ma l’edificazione del castello così come appare dai resti, è da imputare alla Contessa Matilde di Canossa. Oggi ci si può arrampicare fino in cima alla rocca attraverso un sentiero che parte dall’inizio del paese. Da lassù avrete una splendida visuale e sarete scossi dal forte vento. Nel XVI secolo un ingegnere olandese, forse vista l’abbondanza di vento, costruì un mulino a vento con lo scopo di rendere il castello autosufficiente in caso di assedio.

la Rocca di Lucchio

Ma Lucchio non è famoso solo per essere invisibile ma anche perchè è un paese praticamente disabitato. In Toscana i paesi abbandonati abbondano: quelli che erano borghi brulicanti di vita ad un certo punto si svuotarono e di loro rimangono solo le costruzioni che come gusci vuoti ricordano i tempi che furono. A Lucchio si gira per le strette vie e le scalinate che collegano le diverse parti del paese e non si rischia di incontrare nessuno. Solo d’estate le strade si popolano di alcuni vacanzieri che hanno restaurato una casa in pietra grigia e vengono a godere della tranquillità, del fresco e dei panorami. Mentre passeggiamo incontriamo la chiesa e il vecchio edificio postale con la buca delle lettere in marmo sotto una finestra e in alto il cartello che indica la possibilità di telefonare, dopo un po’ arriviamo alla vecchia porta del castello, recentemente restaurata ma che emana ancora il suo fascino medievale.

Lucchio

Il paese invisibile di Lucchio

Panorama dalla rocca di Lucchio

La Rocca di Lucchio

Lucchio

Precedente Il Ponte del Diavolo Successivo Angkor Wat in 3 giorni

Lascia un commento

*