Pakbeng: un villaggio laotiano sul Mekong

Pakbeng (o Pak beng) è un piccolo villaggio sulla sponda sinistra del fiume Mekong, nel Laos settentrionale, con una insolita concentrazione di guesthouse e ristoranti a causa del notevole numero di turisti che verso le 18 si riversano nel paese. Il villaggio ha un piccolo molo dove attraccano le slow boat che discendono e risalgono il Mekong, per passare la notte.Pakbeng Soprattutto se siete in alta stagione è preferibile prenotare con anticipo (noi abbiamo prenotato tramite internet) in modo tale che quando sbarcherete non dovete preoccuparvi che gli altri passeggeri vi rubino i posti migliori. Il rapporto qualità – prezzo risulta infatti più alto che altrove in Laos e è possibile spendere tanto per non stare bene.

Per arrivare dal molo a Pakbeng c’è da fare una salita abbastanza ripida che dopo ore e ore seduti ci ha fatto proprio piacere affrontare. Il nostro hotel si trovava a poco più di metà salita, alcuni compagni di viaggi con i borsoni troppo pesanti ci hanno lanciato occhiate d’invidia mentre salivamo gli scalini in legno della guesthouse. PakbengNel villaggio ci sono due bancomat, anche se ci avevano detto che non ne avremmo trovati, ma accettano anche pagamenti in bath. La maggior parte dei locali è dotata di wi-fi, sicuramente c’è una bella differenza con una decina di anni fa quando la corrente elettrica c’era solo per 4/5 ore al giorno.

Pakbeng non ha molto da offrire, almeno non nelle ore di maggior affollamento cioè tra le 17 e le 9/10 di mattina, anche se il pranzo da asporto che abbiamo portato sulla slow boat era molto buono! Ma non escludiamo che durante la giornata, quando i visitatori se ne sono andati non emerga un fascino che abbiamo percepito solo lontanamente.

LEGGI ANCHE: IN VIAGGIO COL MONSONE (ITINERARIO DI 3 SETTIMANE TRA THAILANDIA, LAOS E CAMBOGIA)

I commenti sono chiusi.